Negli Stati Uniti, hanno detto quando intendono abbandonare l'RD-180


Julie Arnold, portavoce della United Launch Alliance, ha parlato della possibile tempistica del rifiuto della compagnia americana di far funzionare i motori RD-180. Secondo lei, la necessità di centrali elettriche russe potrebbe "scomparire" già a metà degli anni '20. Lo ha riferito ieri l'agenzia RIA Novosti con riferimento alla dichiarazione del funzionario.


Innanzitutto, Arnold collega l'abbandono dell'RD-180 con i tempi di disattivazione dei missili Atlas-5, dove l'unità russa viene utilizzata nella prima fase. Allo stesso tempo, ammette che il periodo annunciato potrebbe essere adattato a seconda del grado di domanda di media.

Ricordiamo che il motore a razzo a propellente liquido a due componenti (cherosene / ossigeno) RD-90, sviluppato a metà degli anni '180, è stato installato dagli americani sui missili Atlas dal 1997. Fino a questa estate, gli Stati Uniti hanno tentato senza successo di creare il proprio analogo della centrale elettrica russa.

Nel luglio 2020, Blue Origin ha fornito a United Launch Alliance il primo motore a razzo BE-4 (nella foto) per sostituire l'RD-180. L'unità produce una spinta di 2447 kN e funziona con una coppia di combustibili metano / ossigeno liquido.

Per quanto riguarda i missili Atlas-5, dovrebbero essere sostituiti dal vettore pesante Vulcan, che la United Launch Alliance sta sviluppando dal 2014.
  • Foto utilizzate: https://twitter.com/ulalaunch/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. cmonman Офлайн cmonman
    cmonman (Garik Mokin) 1 October 2020 15: 22
    -2
    Fino a questa estate, gli Stati Uniti hanno tentato senza successo di creare il proprio analogo della centrale elettrica russa.

    Gli editori, beh, perché mentono così! Negli Stati Uniti stanno cercando di creare (e hanno creato!) NON un analogo della "centrale elettrica russa", ma un motore completamente nuovo - un altro_carburante / un altro_principio!
    Rispettate voi stessi e noi, lettori: ai tempi di Internet vediamo e leggiamo informazioni in tempo reale! Anche se mi sbaglio: non c'è una parola sul fatto che sia stata trovata una perdita d'aria sulla ISS sul modulo russo ...
    1. isofat Офлайн isofat
      isofat (isofat) 1 October 2020 15: 53
      +1
      Julie Arnold, portavoce della United Launch Alliance, ha parlato della possibile tempistica del rifiuto della compagnia americana di far funzionare i motori RD-180.

      cmonman, United Launch Alliance promette solo di abbandonare l'uso di motori russi, fino ad ora non possono nemmeno specificare le date esatte. È allora che si rifiutano e tu loderai i tuoi motori.

      PS... Mi sembra o no che gli Stati Uniti abbiano un nuovo obiettivo: raggiungere e superare l'Ucraina? sorriso