Gli Stati Uniti stanno cercando di schiacciare la Russia sotto se stessa in un progetto grandioso

La nuova stazione orbitale Lunar Orbital Platform-Gateway è l'unica vera alternativa alla ISS. E sebbene il programma sia in una fase iniziale di sviluppo, Stati Uniti e Russia sono già riusciti a litigare "a metà ea metà".




Un futuro senza stazione

Ora la Stazione Spaziale Internazionale può essere considerata il principale orgoglio dei terrestri. Un incredibile esempio di genio ingegneristico e un altrettanto sorprendente lavoro ben coordinato di vari paesi del mondo. Russia, Stati Uniti, Giappone e Germania sono rappresentati qui. E molti altri stati. Allo stesso tempo, la ISS è il progetto spaziale più criticato della storia. Il motivo è banale: è anche il più costoso. Gli esperti stimano che i partecipanti al programma abbiano speso oltre 100 miliardi di dollari per la stazione. Questo nonostante il fatto che la parte del leone degli esperimenti condotti lì potrebbe essere effettuata in condizioni appositamente simulate sulla Terra.

In un modo o nell'altro, gli Stati Uniti intendono abbandonare la stazione a metà degli anni '2020. In ogni caso, a livello statale. Recentemente, il nuovo direttore della NASA, James Bridenstine, ha accennato ad alcuni "corsari interessati". Ma, ad essere onesti, è difficile credere che le aziende private si precipitino sulla ISS. Semplicemente non hanno niente da fare lì. Alcuni progetti sono possibili, ma è ancora costoso, richiede tempo e tecnicamente difficile.

In queste condizioni, la Russia sta pensando a una "stazione orbitale nazionale" creata sulla base dei futuri moduli della ISS. Lo stesso blocco "Science", che volevano mettere in orbita nel 2007, non è mai stato lanciato (e non si sa se verrà mai lanciato).

In generale, la situazione è molto chiara. Russia, Europa e Stati Uniti rischiano di rimanere senza la loro stazione orbitale. La Cina, nel frattempo, è piena di forza e determinazione per costruire la sua prima stazione orbitale multi-modulo, una sorta di analogo del "Mir" sovietico.

Luna: parte seconda

L'equilibrio di potere in cui i cinesi avranno una stazione e gli Stati Uniti no, gli americani chiaramente non sono soddisfatti. E poi c'è Donald Trump nel dicembre 2017, firmato la "Direttiva n. 1", che suggerisce il ritorno degli Stati Uniti sulla luna. A prima vista sembra bello, ma di fatto significa l'abbandono delle ambizioni marziane da parte della leadership americana.

Ma per gli americani, le carte si sono unite in un modo diverso. E la proposta di costruire una nuova stazione nell'orbita della luna è tornata utile. All'inizio, il nuovo programma della NASA fu chiamato Deep Space Gateway, e poi fu ribattezzato il meno "romantico" Lunar Orbital Platform-Gateway, o LOP-G. In breve, sarà un analogo notevolmente ridotto della ISS, su cui quattro persone possono lavorare durante la spedizione per un massimo di 90 giorni. Presumibilmente, ci saranno quattro moduli: motore elettrico, residenziale, modulo di alimentazione e camera di equilibrio. Sullo sfondo dell'enorme ISS, non molto, ammettiamolo. Ma poi non accanto a noi, ma vicino alla luna. Vicino e lontano allo stesso tempo.

La domanda principale è: perché è necessaria una stazione del genere? Come suggerisce il primo nome (Deep Space Gateway), la stazione è una "porta per lo spazio profondo". In termini semplici, vogliono usarlo non solo per riportare gli astronauti statunitensi sulla Luna, ma anche per i voli su Marte. E forse anche oltre. Guardando le incertezze della NASA sulla sua strategia, è difficile credere nei "lunghi viaggi". Ma ora non è questo il punto.

Conflitto di interessi

La ISS iniziò a essere costruita quando le relazioni tra gli Stati Uniti e la Federazione Russa erano, nel complesso, normali, sebbene senza molta simpatia reciproca. In questo senso, la nuova stazione non è stata subito fortunata, perché ora gli esperti stanno seriamente parlando di una nuova Guerra Fredda e della crescente corsa agli armamenti.

Tuttavia, nel 2017, Russia e Stati Uniti hanno deciso di creare una stazione quasi lunare, o meglio, hanno firmato una dichiarazione di intenti. L'inizio attivo del programma era previsto per il 2019: al momento è impossibile nominare con certezza altre date specifiche. A proposito, allo stesso tempo, sono apparse informazioni sulla possibile creazione di un modulo gateway e una serie di altri blocchi da parte della Russia. Qui, a proposito, tornerebbe utile anche un promettente veicolo di lancio super pesante, di cui la Russia periodicamente sogna. I moduli pesanti non possono essere portati sulla Luna.

Sembrerebbe che eccolo qui: la chiave del successo. La stazione potrebbe dare alla Russia un nuovo significato per l'esistenza della sua industria missilistica e spaziale. Ma la partecipazione della Federazione Russa da parte degli Stati Uniti farebbe risparmiare un po 'di soldi. Nel frattempo, le contraddizioni sono emerse in una fase iniziale e hanno portato a una serie di dichiarazioni spiacevoli. Nell'aprile di quest'anno si è saputo che gli Stati Uniti ei loro alleati chiedevano alla Russia la costruzione di una camera di equilibrio - il modulo più "russo" - secondo gli standard tecnici americani. Ti ricordiamo che sulla ISS vengono utilizzati sia gli standard russi che quelli occidentali. Ad esempio, i componenti chimici su cui si basano i sistemi di controllo termico delle stazioni differiscono: acqua e ammoniaca nel segmento americano, triolo e isoottano nel segmento russo.

Presumibilmente, la Russia era completamente fiduciosa che ora le sarà permesso di giocare a modo suo. La fonte, nel frattempo, ha affermato che l'iniziativa americana interessa tutti i sistemi di alimentazione e termoregolazione del modulo, i sistemi di supporto vitale al suo interno, nonché le interfacce.

Siamo ancora tenuti nel progetto, ma con grande piacere se ne sbarazzerebbero

- ha affermato l'interlocutore di RIA notizie.

La dichiarazione degli esperti statunitensi di fatto significa che l'industria spaziale russa dovrà passare agli standard occidentali. Non riesci a mantenere due diversi approcci progettuali nel paese per molti anni? Questo non è logico ed economico. Allo stesso tempo, per Roscosmos, che sta vivendo problemi, il passaggio alle regole americane appare troppo brusco e chiaramente non vantaggioso. Il passaggio a nuovi standard non risolverà i problemi con la qualità della produzione e l'organizzazione generale del lavoro. Ma potrebbe creare nuovi problemi.

Se ora siamo d'accordo con gli Stati Uniti e creiamo un modulo per gli standard americani, avremo poche possibilità di confermare e utilizzare gli standard russi in futuro se il grado di partecipazione della Russia ai progetti circumlunari internazionali aumenterà. Pertanto, è più corretto, a mio avviso, fare tutto in una volta attraverso le interfacce di compatibilità di vari dispositivi, in modo da non ricostruire la produzione che è stata elaborata per anni.

- ritiene Andrei Ionin, membro corrispondente dell'Accademia russa di cosmonautica.

Più o meno nello stesso periodo, gli americani fecero un'altra importante dichiarazione. A loro parere, i russi possono (leggere, "dovrebbero") usare tute spaziali americane invece di "Orlans" domestiche. A proposito, è stato quest'ultimo in Russia che volevano vedere il prototipo del futuro prodotto.

Il punto è che si propone che le passeggiate spaziali dalla camera di equilibrio russa vengano effettuate con tute spaziali americane

- ha detto a RIA Novosti una fonte dell'industria spaziale.



I partner occidentali hanno spiegato la proposta dal fatto che in Russia le tute spaziali lunari non vengono create ora e mantenere due set diversi in una piccola stazione è irrazionale. Va aggiunto che quando si usano tute spaziali statunitensi, si dovrebbero realizzare sistemi di supporto per le passeggiate spaziali anche per l'equipaggiamento statunitense. Quindi la domanda è seria e complessa e non puoi lasciarla andare.

Inutile dire che, subito dopo le dichiarazioni degli Stati Uniti, sono seguite dure dichiarazioni dei rappresentanti russi.

Penso che siano loro (gli americani - ndr) che dovrebbero sforzarsi di andare nello spazio con le nostre tute spaziali

- ha detto il senatore, il primo membro del Consiglio della Federazione della Federazione Russa dal potere legislativo della Repubblica di Crimea Sergey Tsekov.

Certo, è difficile credere in quest'ultimo. La probabilità che gli americani scelgano una tuta spaziale russa ancora inesistente è trascurabile. Trump è generalmente molto affezionato a difendere in modo dimostrativo gli interessi nazionali e questo caso non farà eccezione. Anche il ruolo principale degli americani nello sviluppo della stazione è abbastanza evidente. E le regole saranno dettate dagli Stati Uniti.

Qual è il futuro del programma nel suo complesso? Se non ci sono alternative (e non sono ancora previste), la stazione potrebbe iniziare a funzionare già negli anni 2020. Ma con o senza la Russia è un'altra questione. E non sta tanto nel tecnologico quanto nel politico aereo. Alla fine, tra un paio d'anni, gli Stati Uniti saranno probabilmente in grado di abbandonare completamente i motori russi e le navicelle Soyuz. Quindi Roscosmos dovrà inserirsi nel nuovo programma della NASA se vuole la cooperazione. Anche se non uguale.
  • Foto utilizzate: https://www.nasaspaceflight.com
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
10 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. vikganz Офлайн vikganz
    vikganz (Vik Ganz) 15 June 2018 08: 56
    +3
    E agisci come nello sviluppo delle armi. È dieci volte più economico, ma molte volte migliore.
    Cosa manca alla Russia? C'è una parte della ISS? Quindi sviluppalo e modernizzalo.
    1. Anatoly R Офлайн Anatoly R
      Anatoly R (Anatoly) 18 June 2018 00: 36
      0
      E più quello cinese. E poi cosa fare Amers? Kubrick ora non c'è più e senza di lui i voli spaziali sono problematici.
  2. Pishenkov Офлайн Pishenkov
    Pishenkov (Alex) 15 June 2018 09: 44
    +2
    ... perché tanta cooperazione? Cosa ci darà, lo sviluppo delle tecnologie americane nel nostro paese, che poi, semmai, "spengono"? Come i sistemi di pagamento bancario, anch'essi introdotti, era necessaria la cooperazione ... Riuscite a immaginare che l'Unione Sovietica, insieme alla Germania di Hitler, abbia creato un nuovo aereo militare intorno alla fine del 1940-inizio 1941? E sotto lo standard di produzione tedesco? Stupido? Stupido! Perché non è stupido avere un qualche tipo di cooperazione sul più importante programma strategico per lo sviluppo e la difesa del Paese con il più aspro e oggi praticamente l'unico vero nemico? È ora che smettano di vendere i nostri motori, altrimenti riceveremo sanzioni e andremo ... ma, e diamo loro motori a razzo, cos'è questo? Roscosmos fallirà senza di essa? Le fabbriche si fermeranno? E che tipo di azienda statale e industria della difesa sono agli ordini dei nemici? Gli Stati Uniti dipendono dai nostri motori ed è redditizio per noi? - cablaggio senza senso e marcio! Non dipende, è solo più economico ed è più redditizio per loro ora, quindi comprano! E se ora dovessi spendere soldi e tempo da solo, saresti più accomodante in altre questioni! Qui tutti si lamentano, hanno venduto e saccheggiato l'industria della difesa negli anni '90 ... Fantastico, e ora tutto ciò che è rimasto e funziona, grazie a Dio, verrà trasferito agli standard statunitensi e li renderà completamente dipendenti da loro ... Grandi pensieri! In URSS, sarebbe stato probabilmente classificato come tradimento e coloro che proponevano iniziative del genere sarebbero passati sotto l'occhio vigile. E giustamente ...
  3. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 15 June 2018 10: 48
    +1
    Questa storia è come con gli standard ferroviari. In alcuni paesi è già più ampio in altri. Dove hanno iniziato e continuano. Se gli Stati Uniti non vogliono cooperare con la Russia, la Russia deve sviluppare la cooperazione con la Cina. E lancia la tua stazione con equipaggio vicino alla luna. Il punto qui è che con lo sviluppo della robotica, è più facile controllare i meccanismi robotici dall'orbita della Luna che dalla Terra! Un operatore siede alla stazione lunare e controlla, ad esempio, un escavatore per costruire un ciclo zero di una nuova base lunare o per estrarre minerali! Questo è l'inizio di una nuova era nello sviluppo dello spazio e chiunque sarà il primo qui sarà più ricco e influente!
  4. ustal51 Офлайн ustal51
    ustal51 (Alexander) 15 June 2018 10: 52
    +3
    Non hai bisogno di incunearti da nessuna parte, ma sforzarti di averne uno tuo. Come ultima risorsa, insieme alla Cina, e non agli Stati Uniti, che sono il nostro nemico di vecchia data ...
  5. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 17 June 2018 08: 14
    +1
    -La cooperazione con la Cina in quest'area per la Russia è molto peggiore e più terribile ... che con gli Stati Uniti ...
    -E, se i cinesi hanno una stazione .., allora, naturalmente, è nostra (come sempre) cominciare così "sbrigati" a fare del bene per i cinesi ... -e tutto questo andrà in Cina per niente ...- tutte le tecnologie russe sviluppate, tutte le scoperte ei segreti spaziali che sono stati superati dal gigantesco quasi mezzo secolo di sforzi economici e costi della scienza e dell'economia sovietiche e russe ... -E tutto questo andrà in Cina ZADARMA ... -Lui inghiottirà tutto (come sempre) e ... e anche non dirò grazie ...
    -E la cooperazione con gli Stati Uniti ... -è anche irta di "conseguenze" per la Russia ... -Ma esiste già "esperienza di comunicazione" e non esiste "servilismo" come con la Cina, quando vengono svelati i "segreti top secret" dello stato russo (come sempre. ..- come "i miei fratelli") ...
    1. Vlad Petrov Офлайн Vlad Petrov
      Vlad Petrov (Vladimir) 17 June 2018 16: 36
      +1
      Lo spazio profondo può essere esplorato solo dall'intera comunità mondiale, un paese non può farlo. Una dichiarazione senza polemiche, non è vero? La cooperazione nello spazio con l'impero statunitense con le sue ambizioni arroganti è perniciosa, come dimostra l'intera storia mondiale delle relazioni degli Stati Uniti con qualsiasi stato. Affinché l'umanità possa conquistare lo spazio, la cooperazione volontaria e uno standard per i blocchi principali della stazione spaziale dovrebbero probabilmente essere raggiunti, sulla base del raggiungimento di un paese separato in un modulo spaziale separato. Quindi è più efficiente più economico e il diktat è escluso qui.
      1. Anatoly R Офлайн Anatoly R
        Anatoly R (Anatoly) 18 June 2018 00: 41
        0
        gli americani possono fare quello che possono nello spazio se fanno rivivere Stanley Kubrick.
  6. Victor marzo 47 Офлайн Victor marzo 47
    Victor marzo 47 (Victor March 47) 21 June 2018 11: 26
    +1
    Devi creare la tua stazione. È umiliante per la Russia essere un parente povero e aspettare sussidi e permessi. Che sia una struttura modesta, ma abbastanza sufficiente per le spedizioni circumlunari. Dobbiamo localizzare il nostro punto di osservazione vicino alla Luna e non perdere le aspirazioni aggressive dei nostri amici che stanno esplorando il satellite terrestre.
  7. Aico Офлайн Aico
    Aico (Vyacheslav) 18 luglio 2018 12: 08
    0
    Citazione: ustal51
    Non hai bisogno di incunearti da nessuna parte, ma sforzarti di averne uno tuo. Come ultima risorsa, insieme alla Cina, e non agli Stati Uniti, che sono il nostro nemico di vecchia data ...

    Anche la Cina è così così: il calzino, il lancio bianco non è considerato una pagaia !!!