Promettendo MS-21 non dovrebbe ripetere gli errori del "Superjet"


La pandemia di coronavirus ha inferto un duro colpo al settore del trasporto aereo e all'intera industria aeronautica globale. I suoi leader riconosciuti, la Boeing americana e l'Airbus europeo, hanno subito gravi perdite. La comunità di esperti prevede un graduale recupero del mercato del trasporto aereo ai livelli pre-crisi entro il 2024-2025. A questo proposito, sorge la domanda se il promettente aereo di linea nazionale MS-21 sarà in grado di raggiungere la sua capacità di progettazione per quel momento e occupare una nicchia degna su di esso?


Un aereo di medio raggio prodotto dalla società Irkut, a seconda della modifica, dovrà trasportare da 130 a 211 passeggeri. Questo lo rende automaticamente un concorrente di famosi aerei di linea occidentali come il Boeing 737 MAX, l'Airbus A220 e l'Airbus A320neo, nonché il cinese Comac C919. Gli americani hanno anticipato il progetto russo imponendo sanzioni ai fornitori di compositi per le sue ali "nere" uniche. Pertanto, la data di inizio della produzione commerciale dell'MS-21 è stata spostata in modo significativo a destra. Il processo di sostituzione delle importazioni di materiali compositi è iniziato, ma vale la pena chiedersi ora come un promettente aereo di medio raggio non calpesti lo stesso rake del Superjet a corto raggio.

Come sapete, il liner, a discrezione del cliente, può essere equipaggiato con il motore PW1400G prodotto dalla società americana Pratt & Whitney, o con il PD-14 domestico. L'utilizzo di una centrale elettrica americana semplifica enormemente la certificazione internazionale del velivolo e la sua successiva vendita sui mercati esteri. Ma sarebbe estremamente frivolo ignorare il fattore sanzioni, quindi è molto positivo che si lavori parallelamente al motore russo.

PD-14 è stato sviluppato da UEC-Perm Motors. Il processo è controllato dal vice primo ministro Yury Borisov, che ha recentemente visitato personalmente l'azienda. Il produttore gli ha assicurato che il primo volo dell'MC-21 con una centrale elettrica domestica avverrà entro la fine dell'anno. La sua certificazione dovrebbe essere completata entro il 2022 e il motore dell'aereo entrerà in produzione entro il 2023. Cioè, il nostro aereo di linea di medio raggio con il PD-14 domestico potrebbe essere pronto per l'inizio di una ripresa della domanda globale di nuovi velivoli. Si noti che il lavoro su un PD-35 molto più potente, che sarà fornito all'Il-96-400M domestico e al CR929 russo-cinese congiunto, è in parallelo alla Perm Motors.

Ma non è sufficiente produrre, è anche necessario vendere e quindi assistere in modo affidabile l'aereo. Dal 2025 Irkut intende produrre oltre 70 liner all'anno. Finora sono stati firmati contratti fermi per 175 velivoli alati. Le cifre sono accettabili, sebbene non possano essere confrontate con gli indicatori delle società americane ed europee. Allo stesso tempo, si stima che entro il 2038 il nostro mercato interno avrà bisogno di circa 800 navi di medio raggio. È abbastanza ovvio che senza il sostegno del governo, non sarà facile per un nuovo arrivato spingere i gomiti con Boeing e Airbus anche in Russia.

Non è necessario andare lontano per gli esempi. La compagnia statale Aeroflot ha creato la compagnia aerea low cost di grande successo Pobeda. Inoltre, tutti i velivoli che opera in questa direzione sono Boeing 737-800 americani. Pobeda intende aumentare il numero di aerei di linea importati nei prossimi 8 anni da 30 a 170. Allo stesso tempo, un'altra filiale di Aeroflot, Rossiya, acquisterà solo 50 aerei di linea MS-21 nazionali e altri 35 sono opzionali. Questo è, ovviamente, pratico, ma non patriottico e forse persino inaccettabile per un'azienda statale.

Naturalmente, nessuno dice che in un impeto di passione è necessario sbarazzarsi di tutti gli aerei di fabbricazione occidentale in una volta. Ma l'industria aeronautica civile è una delle industrie più high-tech al mondo, in cui centinaia di imprese sono coinvolte in un modo o nell'altro. Il suo restauro serve gli interessi dello sviluppo domestico economia e rafforzare la sicurezza nazionale della Russia. Un protezionista attivo politica in relazione all'industria aeronautica, che deve essere supportata dalla fabbrica alla vendita e al successivo servizio. La concorrenza in questo mercato è estremamente dura e quindi, senza l'aiuto dello Stato, il promettente MS-21 non sarà in grado di svolgersi pienamente. L'industria aeronautica civile russa ha ancora un percorso lungo e difficile da percorrere, ma non c'è altro modo.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. shonsu Офлайн shonsu
    shonsu (Shonsu) 27 September 2020 23: 56
    +1
    Cosa posso dire. Ad Aeroflot, qualcuno sta chiaramente promuovendo gli aerei Boeing. Penso che ciò dovrebbe interessare i nostri servizi speciali, e se il fatto della corruzione è confermato, allora è necessario punire duramente. E necessariamente con la confisca dei beni ai parenti più prossimi. Secondo me.