Cosa perderanno Germania e Russia dalla chiusura del progetto Nord Stream 2?


Accettando l'avvelenato leader dell'opposizione russa Alexei Navalny, avvelenato da uno sconosciuto, Berlino si è messa in una posizione estremamente delicata. Se il cancelliere Angela Merkel "crede" alla versione sull'attentato alla sua vita da parte di alcune "persone in abiti civili" con l'aiuto del "Novichok", la stessa Germania ne pagherà un prezzo molto alto, molto più della Russia, che è abitualmente accusata in Occidente di definizione.


Bisogna ammettere che colui che ha effettivamente avvelenato Alessio ha sparato a due piccioni con una fava, un russo e un tedesco.

Tutto è chiaro con noi: "il caso di Navalny" potrebbe diventare l'ultima goccia che fa traboccare il vaso di un cammello chiamato "Nord Stream-2". Se, sotto la pressione degli Stati Uniti e di altre forze influenti in Europa, Berlino abbandona il gasdotto o lo mette in pausa per un tempo indefinitamente lungo, Gazprom perderà i suoi investimenti, perderà una quota significativa del mercato del gas in Europa occidentale e si ritroverà saldamente legata al GTS ucraino.

Va ricordato che è in uno stato estremamente fatiscente, quindi ci si dovrebbe aspettare che il monopolista domestico inizierà ad essere attivamente "allevato per soldi" in modo che paghi per la revisione del gasdotto. E non ci sarà molto da fare se non ci sarà il Nord Stream 2, per noi verranno creati nuovi problemi sul Turkish Stream e l'accordo di transito con Nezalezhnaya scadrà nel 2024. Quanto costerà alla Russia riparare il GTS nella realtà della corruzione ucraina è spaventoso da immaginare.

Ma il crollo di Nord Stream 2 non significherà meno problemi nella stessa Germania, se non di più.

In primo luogo, dovrebbe essere chiaro che gli Stati Uniti non vedono più la RFT come un fedele alleato in Europa, cosa che deve essere sostenuta. Con l'avvento al potere dell '"imperiale" Donald Trump, la Germania iniziò a essere percepita dalla Casa Bianca come un diretto concorrente dell' "America, che deve essere resa grande di nuovo". Collegare il suo costoso gas al presidente Trump è solo una delle sfide. Per lui in questa fase, in linea di principio, è importante trapiantare l'Unione Europea dal gasdotto russo a qualsiasi GNL, non necessariamente anche quello americano. Il punto è che, a causa dell'aumento del costo delle risorse energetiche, la competitività dell'industria europea, principalmente tedesca, diminuirà.

In secondo luogo, se la Casa Bianca costringe il Cancelliere Merkel ad abbandonare Nord Stream 2, la Germania "volerà" automaticamente ai rigori. Alcune perdite dirette della Germania dalla chiusura del gasdotto sono stimate in 10 miliardi di euro. Ma a questo bisogna aggiungere le inevitabili pretese di più di cento aziende europee, che in un modo o nell'altro hanno partecipato al progetto. Secondo alcune stime preliminari, l'importo del risarcimento per mancati profitti potrebbe ammontare ad altri 20 miliardi di euro. Anche per la ricca Germania, questa è una discreta quantità di denaro.

In terzo luogo, Angela Merkel subirà personalmente un grave colpo alla reputazione. Negli ultimi anni, il Cancelliere ha cercato di posizionare la Germania come uno stato sovrano che conduce autonomamente la propria economico politica di... Se gli Stati Uniti possono "bloccare" in modo dimostrativo la RFT, la potenza guida dell'Unione europea, gli stessi paesi europei più piccoli si schiereranno, dimenticando rapidamente la libertà di pensiero, la confusione e il vacillare.

Teoricamente, c'è anche una certa probabilità che Gazprom possa citare in giudizio qualcosa in termini di risarcimento. Sarebbe bello, ma vale la pena ricordare che la pratica giudiziaria nelle istanze europee di solito non è a favore della società statale russa.
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Tokarev Офлайн Sergey Tokarev
    Sergey Tokarev (Sergey Tokarev) 22 September 2020 11: 49
    -3
    i vincitori non sono l'industria americana (che è in Cina), ma i banchieri ebrei americani, come nel caso delle prime due guerre mondiali.
  2. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 22 September 2020 11: 56
    +2
    Bisogna ammettere che colui che ha effettivamente avvelenato Alessio ha sparato a due piccioni con una fava, un russo e un tedesco.

    - Tutti capiscono che l'inglese fa schifo!
    E sulla connessione con il tubo ucraino, anche questo è dubbio. Questa pipa ha già fatto un incidente di prova e ne permetterà di più! Il gasdotto è vecchio, i nazisti sono cattivi! Faranno saltare in aria il gasdotto all'inferno in modo che i moscoviti ottengano meno soldi dall'Europa!
    E la Russia avrà poco da perdere, a differenza della Germania. La Russia può offrire il proprio GNL, che è più economico di quello americano. Ma i prodotti tedeschi aumenteranno sicuramente di prezzo. Pertanto, in questo caso, tutti i cancellieri della Germania, sia il presente che il futuro, saranno fessi!
  3. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 22 September 2020 13: 43
    0
    Alcune perdite dirette della Germania dalla chiusura del gasdotto sono stimate in 10 miliardi di euro. Ma a questo bisogna aggiungere le inevitabili pretese di più di cento aziende europee, che in un modo o nell'altro hanno partecipato al progetto.

    - Wow ... -è giusto ...
    - Sullo sfondo di tutto ciò, si può solo immaginare quali perdite subirà Gazprom (Russia) ... - dopotutto, tutto costerà molte volte di più per la Russia ... - Sì, questo semplicemente farà tornare indietro l'economia russa di cinque anni ...
    1. Sergey Tokarev Офлайн Sergey Tokarev
      Sergey Tokarev (Sergey Tokarev) 22 September 2020 13: 55
      0
      lo lascerà cadere di nuovo?)))) Negli Stati Uniti, i virus hanno gettato l'economia per decenni e non piagnucolano. sotto Obama, l'economia russa è già stata fatta a pezzi ... Madame non funziona bene.
  4. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 22 September 2020 15: 00
    +2
    Tutto nell'articolo non è ovvio. Non è chiaro perché Gazprom dovrebbe pagare per il GTS ucraino?

    Immaginate la situazione in cui il Nord Stream è stato congelato e la Russia (GazProm) ha rifiutato di estendere l'accordo di transito con l'Ucraina? Nel 2024 terminano una serie di contratti a lungo termine con i paesi europei. Per i restanti contratti, le capacità di Nord Stream-1 e Goluby con Turetsky sono sufficienti. E a quel punto verrà costruito Power of Siberia-2 (Altai). La Russia non conclude nuovi contratti con i paesi europei (in particolare con la Polonia) e la base di risorse del gas europeo va in Asia. Naturalmente, questa è una perdita di denaro, ma non fatale.

    Quali saranno le prospettive per la sicurezza energetica dell'Europa? Dai un'analisi di questa situazione ...
    1. Bakht Офлайн Bakht
      Bakht (Bakhtiyar) 22 September 2020 15: 02
      +2
      Molto probabilmente, è per questo motivo che la Russia non ha fretta di completare la costruzione del Nord Stream-2. La Merkel se ne andrà e il nuovo cancelliere potrebbe abbandonare il progetto.
      1. Oyo Sarkazmi Офлайн Oyo Sarkazmi
        Oyo Sarkazmi (Oo Sarcasmi) 23 September 2020 20: 54
        0
        Citazione: Bakht
        Molto probabilmente, è per questo motivo che la Russia non ha fretta di completare la costruzione del Nord Stream-2. La Merkel se ne andrà e il nuovo cancelliere potrebbe abbandonare il progetto.

        Per non sprecare la bontà, gira i tubi a Kaliningrad, avvia l'impianto di GNL e vendi gas agli Stati Uniti wassat