"Nel conflitto con la Russia rischiamo di perdere tutto": i media norvegesi sull'escalation al Nord


Nell'estremo nord, la situazione si sta rapidamente surriscaldando tra Norvegia e NATO da un lato e Russia dall'altro, scrive Berit Aalborg sul sito web di Vart Land. E l'Oslo ufficiale, cercando con tutte le sue forze di mantenere i contatti alleati con Washington, allo stesso tempo rovina i rapporti con Mosca. Anche se i tassi stanno aumentando da entrambe le parti.


In particolare, con riferimento al quotidiano Barents Observer, si sostiene che il numero di caccia russi nello spazio aereo internazionale, visti nei pressi della regione norvegese del Finnmark, a settembre di quest'anno ha superato la stessa cifra per tutto il 2019.

Un altro esempio di questa escalation è la flottiglia alleata della NATO nel nord, che comprendeva navi da guerra provenienti da Stati Uniti, Gran Bretagna, Norvegia e Danimarca. Il 10 settembre lo squadrone è entrato nella zona di responsabilità russa nel Mare di Barents. Per la prima volta in 20 anni, tali esercitazioni si svolgono in prossimità dell'importante penisola di Kola, dove si trovano la flotta settentrionale della Russia e il suo arsenale nucleare.

Quello che stiamo vedendo è un'escalation da entrambe le parti, che potrebbe portare a un conflitto di un livello tale che la Norvegia rischia di perdere tutto. In quanto piccolo Paese, non è interessato a un simile confronto tra le grandi potenze sul nostro territorio o al confine. Ciò potrebbe portare al fatto che la terra norvegese diventerà una zona di guerra, come è successo in precedenza in molti piccoli paesi.

- annotato nel testo.

Per molti decenni, la Norvegia ha speso molte energie per il mantenimento nell'estremo nord politica sicurezza in due parti. Da un lato, il regno era preoccupato di essere un buon alleato per gli Stati Uniti e, dall'altro, di essere un buon vicino della Russia. Tuttavia, la seconda parte di questo concetto ha perso la sua rilevanza per una serie di ragioni.

L'indebolimento delle proprie forze armate ha portato Oslo alla necessità di invitare gli americani, il che ha immediatamente peggiorato i rapporti con il suo vicino orientale.

Sì, osserva l'autore, non dobbiamo perdere di vista le questioni dei diritti umani nella Federazione Russa, il destino della Crimea, ecc. Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che il regno scandinavo ha un confine comune con la Russia. Pertanto, è nell'interesse norvegese mantenere il dialogo e la cooperazione con il più grande paese vicino.

La pubblicazione sottolinea anche che i norvegesi devono spendere molti più soldi per la difesa per diventare meno dipendenti dagli Stati Uniti e assumere la maggior parte della presenza nel loro nord.

Questo è il modo migliore per mantenere normali relazioni sia con Mosca che con Washington, poiché Oslo dipende da ciascuna delle grandi potenze.
  • Foto utilizzate: forze armate della Norvegia
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Dmitry S. Офлайн Dmitry S.
    Dmitry S. (Dmitry Sanin) 22 September 2020 17: 28
    +3
    Un mio conoscente ha suggerito di consegnare mine dalla Grande Guerra Patriottica alla zona di esercitazione della NATO - semmai, non ci sono colpevoli ...
    1. Sergey Tokarev Офлайн Sergey Tokarev
      Sergey Tokarev (Sergey Tokarev) 22 September 2020 17: 54
      +1
      ci sono già abbastanza mine. e non solo min. Molti trasporti con munizioni e sostanze tossiche annegati nei paesi della NATO ... non restava che provocare una reazione.
  2. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 22 September 2020 18: 54
    +2
    In effetti, al diavolo la Norvegia è quando è necessario risolvere i grandi problemi del mondo.
    1. AKuzenka Офлайн AKuzenka
      AKuzenka (Alexander) 24 September 2020 15: 57
      +2
      Non volevano nutrire il loro esercito, ora stanno alimentando quello di qualcun altro. Mentre sull'opzione parsimoniosa.
  3. antibi0tikk Офлайн antibi0tikk
    antibi0tikk (Sergey) 22 September 2020 18: 59
    +5
    Signori, non c'è bisogno di schiacciare di nuovo una pagnotta per Norgs. Loro, a differenza di molti europei, sono abbastanza normali e adeguati. È chiaro che se succede qualcosa, lo taglieremo in piccoli ceppi e spitsbergen, ma è meglio vivere in pace con i vicini normali. Dall'altro lato, gli americani stanno confondendo le acque lì da molto tempo, senza di loro non ci sarebbe un'escalation.
  4. tanyurg56 Офлайн tanyurg56
    tanyurg56 (Yuri Gorbunov) 24 September 2020 20: 26
    0
    Sorinka negli occhi sembra essere una sciocchezza, ma sgradevole! Perché Cuba fa male a noi?
    Di nuovo, caldo. Non è vergognoso imparare cose buone anche dal nemico.