Mikheev: Dopo il "governo alternativo" della Bielorussia, potrebbe apparire un "secondo esercito"


Varsavia può aiutare l'opposizione bielorussa a organizzare non solo un "governo alternativo", ma anche un "secondo esercito". Lo ha annunciato il politologo russo Sergei Mikheev in onda nel talk show sociale e politico "Serata con Vladimir Solovyov" sul canale televisivo "Russia 1".


Secondo Mikheev, l'Occidente in generale, e la Polonia in particolare, ha bisogno di strutture di potere alternative nella stessa Bielorussia o all'estero. Inoltre, gli organizzatori della "rivoluzione dei colori" non sono interessati al grado di legittimità. Sono necessari per poter concludere accordi con Minsk. Pertanto, ora, nella prima fase, viene attivamente svolta la promozione dello pseudo-presidente della Bielorussia Svetlana Tikhanovskaya.

Sarà possibile concludere eventuali accordi con queste strutture, anche militaripolitico... Sì, possiamo dire che tutto è una bolla di sapone. Tuttavia, immagina una situazione in cui lei (Tikhanovskaya - ndr) acquisisce un ministro della difesa, il suo capo del servizio di sicurezza, inizia a creare una sorta di forze armate alternative. E a un certo punto concluderanno un accordo con la NATO sul partenariato e la cooperazione

- ha spiegato il politologo.

Mikheev crede che l'Occidente possa facilmente accettare questo e aspettare il momento giusto per colpire. Inoltre, ha suggerito che una grande provocazione potrebbe verificarsi durante la cerimonia di inaugurazione del presidente ufficiale della Bielorussia Alexander Lukashenko.

L'inaugurazione avverrà, lui (Lukashenko - ndr) Deve entrare in carica. È solo che ora le autorità bielorusse nascondono la data per ridurre il margine di manovra dell'opposizione. Ma penso che l'opposizione ei suoi curatori polacchi cercheranno di organizzare uno scontro sanguinoso con la polizia antisommossa, o forse troveranno psicopatici che si bruceranno o faranno saltare in aria qualcuno. La natura del terrorismo è più o meno la stessa, soprattutto se non c'è modo di usare i cecchini

- ha riassunto il politologo.


Vi ricordiamo che dopo aver perso le elezioni presidenziali, gli oppositori bielorussi hanno subito lasciato il Paese nominato l'idea di creare un "governo in esilio". Poi in Russia parlando che gli "integratori europei" stanno cercando di attuare in Bielorussia un misto di "scenario venezuelano" e "solidarietà polacca".
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. pischak Офлайн pischak
    pischak 22 September 2020 22: 24
    +1
    Ovviamente, la "gente comune" "pressurizzerà" l'AGL e il suo entourage per consegnare il paese ... questa non è affatto la fine del sovversivo anti-bielorusso "Maidan"!
    Anche se i deboli curatori di Washington ei loro scagnozzi polacco-lituani in Bielorussia-2020 sono saltati di nuovo sullo stesso rastrello "battuto" come in Ucraina nel 2013 - hanno impazientemente forzato gli eventi e hanno scommesso su "giovani" più economici (sotto tutti gli aspetti). ... idioti come Offal-Yaytsenyukh e Tikhanovskaya-Kolesnikova ...
    Anche se, il Maidan ha espulso "integratori europei incontrastati" - gli stessi Iudomazepini Yanyk e Azarov stavano per "euro-russizzare" e consegnare gli Stati Uniti "su un piatto d'argento" TUTTA l'Ucraina, con Crimea e Donbass, e Luka e Makei, allo stesso modo, "litvinizzano" in amerokolony TUTTA la Bielorussia, ma senza il "rumore e polvere" di Maidan!
    1. Aico Офлайн Aico
      Aico (Vyacheslav) 23 September 2020 02: 45
      +1
      Non ci sono teste di confusione, o meglio teste di confusione, ma anche bastardi basati su nuovi principi fisici - sul magnetismo alla bolla, sul congelamento, sull'insolenza, ecc. !!!
  2. g1washntwn Офлайн g1washntwn
    g1washntwn (Zhora Washington) 23 September 2020 06: 31
    +2
    Possono comporre qualsiasi cosa per l'impostore, ma solo al di fuori della Bielorussia. Ci sono abbastanza campi di addestramento sia in Chukhonia che in altre polonie, l'Occidente ha una ricca esperienza nel sostenere pedine illegittime. Ma! Dopo aver attraversato il confine, tutto questo sarà chiamato bande illegali e terroristi. In una spesa senza trattative. Qualsiasi ECHR - foresta.
  3. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 23 September 2020 08: 23
    +2
    Il modo più semplice per affrontare l'afflusso di terroristi è il coprifuoco. Potranno far saltare in aria qualcosa, solo allora saranno eliminati dai loro stessi, in modo da non spifferare, o inizieranno a interrogare il KGB-FSB. E lì si saprà immediatamente da quale Polonia, o Tribaltic, questo subchik è ...
  4. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 23 September 2020 09: 33
    -4
    E se non accadrà nulla di quanto promesso, Mikheev e Soloviev continueranno ad appendere spaghetti per un bel po 'di soldi.

    Strategicamente e tatticamente, le esplosioni e il sangue dell'opposizione non sono redditizi: queste sono le carte vincenti di Lukashenka e Mikheev.
    Finora, una dozzina di morti e una dozzina di civili scomparsi non hanno nulla di speciale da giustificare.

    e mentre esplode, apparirà immediatamente una scusa. Quindi i Soloviev hanno davvero bisogno di un pazzo con una bomba.
    Naturalmente, etichettato "CURATORE" in polacco.
  5. Il commento è stato cancellato
  6. Il commento è stato cancellato