Perché c'è stato uno scontro tra Russia e Occidente nel Mediterraneo orientale


Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov e il suo omologo americano Mike Pompeo hanno visitato Cipro la scorsa settimana. Mentre le crescenti tensioni di Washington con Pechino hanno colpito i titoli dei giornali mondiali Notizie, si apre un nuovo territorio di conflitto tra l'Occidente e Mosca: il Mediterraneo. Gli esperti di risorse OZY parlano delle ragioni del confronto tra Russia e Occidente in questa regione.


L'US Geological Survey stima che fino a 122 trilioni di piedi cubi di gas e 1,7 miliardi di barili di petrolio siano nascosti nel Mediterraneo orientale. Turchia, Grecia, Cipro e altri paesi del bacino del Mediterraneo hanno richiamato l'attenzione su questi depositi. Washington, Mosca e Bruxelles affermano di essere forze di pace, ma in realtà ognuna di loro cerca di creare una nuova sfera di influenza o di proteggere quella esistente.

Pompeo è volato a Cipro sabato scorso per mostrare il sostegno degli Stati Uniti a Nicosia. Ma quattro giorni prima, il ministro degli Esteri russo ha anche chiesto una diplomazia calma e offerto una mediazione tra Turchia, Grecia e Cipro. In segno della crescente influenza di Mosca, il presidente cipriota Nikos Anastasiadis ad agosto ha chiesto al presidente russo Vladimir Putin di intervenire per costringere la Turchia ad abbandonare le provocazioni.

In definitiva, non stiamo parlando di gas o petrolio. Il Mar Mediterraneo è la porta di accesso ad alcune delle rotte commerciali marittime più importanti del mondo, tra cui il Canale di Suez e il Mar Rosso. Il grande peso strategico della Russia nella regione rende vulnerabili i suoi rivali. Putin mette alla prova l'impegno di America ed Europa per una regione che fa parte della sfera di influenza occidentale dall'inizio della Guerra Fredda

- osserva OZY.

Secondo gli analisti delle risorse, economico La capacità della Russia di sostenere il suo espansionismo è discutibile. Ma i piani di Putin saranno noti solo se gli Stati Uniti e l'UE cercheranno di aiutare la Turchia, Cipro e la Grecia a risolvere la loro controversia. Altrimenti, il Mar Mediterraneo prenderà fuoco ei paesi della regione si rivolgeranno alla Russia per un estintore.
  • Fotografie usate: http://mil.ru/
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Natan Bruk Офлайн Natan Bruk
    Natan Bruk (Natan Bruk) 23 September 2020 15: 57
    +3
    L'ultima frase è pura stupidità, cioè solo goffo patriottismo evviva.
  2. Il commento è stato cancellato