La Turchia ha lanciato un'operazione per spremere la Russia dalla Libia


Politico l'allineamento nella lontana Libia inizia a cambiare drasticamente. Il capo del governo di intesa nazionale Faiz Saraj ha annunciato la sua intenzione di dimettersi. Cos'è questo, frutto di battibecchi interni a Tripoli o del lungo braccio del "sultano" Erdogan, che lascia partire il "Moro", che ha fatto il suo lavoro?


Faiz Saraj ha annunciato di essere pronto a trasferire i suoi poteri al nuovo governo e al consiglio presidenziale, che dovrebbe essere formato entro la fine di ottobre. Questo messaggio è arrivato sullo sfondo dei negoziati su un cessate il fuoco in Libia e sull'ulteriore ricostruzione postbellica del Paese. Allo stesso tempo, un importante politico libico, Nuri Abu Sakhmein, è volato a Mosca e ha rilasciato una serie di interviste programmatiche alle principali pubblicazioni russe. Chi e dove ha scritto i punti per questo programma può essere giudicato dalle sue tesi principali. Li riassumeremo sotto forma di estratti chiave di queste interviste e proveremo anche a leggere ciò che rimane tra le righe.

In primo luogo, va tenuto presente che Faiz Saraj ha adempiuto pienamente al suo compito davanti ai clienti di Ankara. A nome del governo di accordo nazionale, ha invitato ufficialmente le truppe turche nel paese e ha legalizzato la loro presenza, nonché l'apertura di basi militari permanenti. Inoltre, Tripoli ha firmato un accordo con Ankara sulla delimitazione della piattaforma continentale, ricca di idrocarburi, a favore della Turchia. In cambio, il "sultano" Recep Erdogan sconfisse l'esercito del feldmaresciallo Khalifa Haftar e guidò l'LNA verso est, dove si fermò, sostenuto solo dall'inequivocabile appoggio dell'Egitto.

Non è difficile immaginare che la simile duttilità di Faiz Saraj a favore degli interessi nazionali della Turchia non possa piacere a molti nemmeno nell'ovest della Libia. Ora il "Moro", che ha svolto il suo lavoro, può tranquillamente andarsene ed essere nominato al ruolo di "Gorbaciov" e "Eltsin" locali in una persona agli occhi dell'opinione pubblica libica preoccupata. Ankara dovrà mettere al suo posto un altro politico leale.

In secondo luogo, per bocca di Nuri Abu Sahmein, il "sultano" Erdogan ha inviato un segnale inequivocabile a Mosca e ad altre parti interessate che non vedeva alcun futuro politico per Khalifa Haftar. Definisce il feldmaresciallo "un uomo che ha calpestato tutta la legge" e un criminale di guerra che ha commesso un colpo di stato anticostituzionale. Chi ha orecchie dovrebbe ascoltare questo messaggio turco.

In terzo luogo, il politico libico ha chiarito che Tripoli considera la Russia colpevole di crimini di guerra in Libia a causa delle azioni dei wagneriti dalla parte dell'LNA. Ecco una citazione dall'intervista di Sakhmein a Kommersant:

La Russia ora sembra molto male agli occhi dei libici a causa del gruppo e della sua partecipazione alle ostilità dopo il 4 aprile 2019. Sfortunatamente, Haftar ha usato il Wagner insieme a mercenari di altri paesi per attaccare Tripoli. Le sue azioni violano tutti gli standard legali internazionali. Inoltre, sono criminali.

L '"inviato" del presidente Erdogan a Mosca ha dichiarato senza mezzi termini che la responsabilità dei crimini di guerra in Libia (omicidi e miniere di case a Tripoli) ricadrà su tutti coloro che sono associati a "Wagner". Secondo Nuri Abu Sahmein, i rappresentanti del ministero degli Esteri russo negano che la Russia abbia un legame con il PMC, ma "il popolo libico non può negare i fatti reali". Tuttavia, "tutto è risolvibile".

In generale, se traduciamo dal florido linguaggio della diplomazia orientale al russo, al Cremlino viene offerto di smettere di sostenere Khalifa Haftar, rimuovere i wagneriti dalla Libia e non interferire con la ricostruzione del paese secondo l'ordine turco, altrimenti la questione del " verranno denunciati i crimini di guerra ”dei mercenari russi.
10 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
    Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 24 September 2020 14: 20
    -6
    La Russia non ha nulla a che fare in Libia, ci sono troppi giocatori in questa discarica di lunga data ... Lascia che la Turchia combatta tutti e, sostenendo la Turchia in Libia, anche per la Russia andranno via diversi bonus ... H. ribelle, senza garanzie di vittoria, è molto irto di conseguenze ...
  2. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 24 September 2020 14: 55
    -2
    La Turchia ha lanciato un'operazione per spremere la Russia dalla Libia

    - Sì, uscirà facilmente ... - La Russia ha tutte le basi per migliaia di miglia; e da lì è necessario ... -o volare attraverso territori stranieri ... -questo, se in aereo (e se sono ancora "consentiti"); e solo dall'acqua --- attraverso le "Porte del temporale" del Bosforo e dei Dardanelli (ancora ... - perché la Turchia dovrebbe opporsi ... - a proprio danno ... - lasciare passare i russi) ... - E ha fortificato la regione che la Russia in Siria non ha mai creato .... - quindi nessuno in "questa regione" ne ha paura ...

    Il politico libico ha chiarito che Tripoli considera la Russia colpevole di crimini di guerra in Libia a causa delle azioni dei wagneriti dalla parte dell'LNA.

    - Da questi "wagneriani" un solo problema ... - Da questi perdenti ... - assolutamente no; ma d'altra parte, a causa loro, la Russia può ora essere sempre rimproverata e accusata di "tutti i peccati" ...
    - Personalmente, ho già scritto più di una volta che la Turchia sta guadagnando slancio e sta iniziando a governare in tutti i "dintorni adiacenti" ...
    -E dov'è il "potente" Egitto; dove "sorveglia" la Francia; dov'è la Grecia "coraggiosa" ... dove sono gli altri avversari della Turchia ??? - Se solo una volta fosse stata "davvero inchiodata" ... - ma no ... tutti mormorano qualcosa di inintelligibile e rimangono in disparte ...
    1. Oyo Sarkazmi Офлайн Oyo Sarkazmi
      Oyo Sarkazmi (Oo Sarcasmi) 24 September 2020 16: 17
      -5
      Citazione: gorenina91
      - Sì, uscirà facilmente ...

      Soprattutto se la Russia non c'è. Perché dalla parte di Haftar c'è Israele (con l'intelligence) e gli Emirati Arabi Uniti (con denaro e attrezzature). Più 5mila forze speciali americane, che custodiscono i giacimenti petroliferi e le condutture verso il mare.
      Il confronto c'è tra il filoamericano Haftar e il filoeuropeo-turco PNS Sarj. I combattimenti hanno chiuso la pipa, che ha causato la furia dei mafiosi irlandese-americani, e le dimissioni di Sarge: al contadino è stato dato di capire che un barile di urina a Guantanamo era già preparato per lui.
  3. lavoratore dell'acciaio 24 September 2020 16: 29
    -4
    E allora? Non sai mai che questo cane si sta rompendo. Una situazione simile in Siria non ha impedito alla Turchia di impadronirsi di parte della Siria. Lavrov e Putin hanno liquidato questa spazzatura! Sono venuti da noi e persino minacciati senza prove. E dico costantemente: "Se non rispetti te stesso, perché gli altri dovrebbero rispettarti?"
  4. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 24 September 2020 17: 15
    +5
    Soprattutto se la Russia non c'è.

    -Sì, dopo che la Russia non ha potuto fare nulla e non si è identificata in alcun modo in Libia; allora sarà presto possibile presumere che nemmeno la Russia sia in Siria ...
    -Qual è il punto nel fatto che la Russia è ancora formalmente presente in Siria ... -La Turchia (e gli Stati Uniti) stanno gradualmente spremendo la Russia fuori dalla Siria ... -Praticamente la Russia e ora decide poco in Siria ... -Tutti le posizioni chiave e "idrocarburi" appartengono alla Turchia (e agli Stati Uniti) ... - E anche l'80% dell'acqua dolce siriana appartiene alla Turchia ... - dipende da ... quanto presto la Turchia potrà lanciare un'intera rete di dighe .. - E in Siria, il "triste esperimento di Crimea" potrebbe ripetersi ...
    - E nessuno dei nostri oligarchi "sale" in Siria ... - tutti gli accordi ... - Gli accordi commerciali con la Siria stanno accettando sempre più lo status di "virtualità" ...
    -Quindi la Turchia non solo è uscita dalla Libia, ma anche da "altri luoghi" ... spreme fuori ...
    1. Oyo Sarkazmi Офлайн Oyo Sarkazmi
      Oyo Sarkazmi (Oo Sarcasmi) 25 September 2020 08: 45
      -1
      Citazione: gorenina91
      Qual è il punto nel fatto che la Russia è ancora formalmente presente in Siria?

      A che serve che gli Stati Uniti siano uno stato formalmente democratico? Dopo tutto, Bush ha ucciso più persone in Iraq di quante Hitler abbia ucciso gli ebrei. Ma Hitler è un byaka, e Bush è il tuo faro, che ha trasformato il paese in un paradiso per i cannibali.
  5. NBV Офлайн NBV
    NBV 25 September 2020 07: 02
    -1
    La Russia ha commesso un altro errore strategico e ha messo su cauzione i cavalli con una gamba rotta. Le risorse in Libia erano condivise dalle corporazioni italo-francesi e non c'era più niente per Prigozhin. I ragazzi di Ruska muoiono invano per l'UTB.
    1. Oyo Sarkazmi Офлайн Oyo Sarkazmi
      Oyo Sarkazmi (Oo Sarcasmi) 25 September 2020 08: 43
      0
      Con la stessa ambizione, si può dire che sono stati uccisi i soldati delle PMC americane. La ripresa della produzione di petrolio, l'altro giorno, è stata effettuata con la pressione degli Stati Uniti da entrambe le parti.
      Mi dici anche che è colpa di Castro per aver torturato Guantanamo. Baia di Guantanamo a Cuba? A Cuba. Chi governa lì? Castro. Quindi, Castro è da incolpare per la tortura. E il presidente americano, rosicchiando un osso umano, è bianco e soffice.
  6. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 26 September 2020 01: 55
    +1
    A nessuno importa delle chiacchiere tra Erdogan e Saraj. Allo stesso modo, si può dire che il sanguinoso regime di Saraj ha rovesciato il legittimo sovrano della Libia, Gheddafi, con l'assistenza dell'intervento criminale dei paesi occidentali. E Haftar vuole rovesciare questo regime sanguinoso.
    I protagonisti non hanno bisogno di una vittoria completa per una delle parti e della stabilizzazione della situazione in Libia.

    Ora la Russia sembra molto male agli occhi dei libici ...

    E a chi interessa l'opinione dei libici? Nessuno discuterà con loro.
    La guerra continuerà. La produzione di petrolio seria in un paese in guerra è al di sotto della media del piacere. Che è ciò che è richiesto.
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 26 September 2020 09: 21
      +2
      Citazione: boriz
      A nessuno importa delle chiacchiere tra Erdogan e Saraj.

      Ebbene, come non importa? Saraj è il capo del governo libico ufficiale riconosciuto dalle Nazioni Unite. Erdogan è presente lì con un accordo con il PNS. Hanno tutto coperto. E questo non è un discorso ozioso, ma una dichiarazione del capo del governo.