La spedizione senza equipaggio apparirà in Russia


Un esperimento per il lancio di navi senza pilota inizierà in Russia il XNUMX ° ottobre. Se tutto andrà secondo i piani, il prossimo anno qualsiasi compagnia di navigazione le cui navi battano bandiera russa sarà in grado di dotare le proprie imbarcazioni galleggianti di sistemi di navigazione autonomi.


Dal 2019 è in corso un progetto per introdurre la navigazione senza pilota in Russia. Molte delle più grandi imprese nazionali sono coinvolte nel processo. Inoltre, già in autunno, si prevede di definire il quadro normativo che disciplina l'utilizzo del nuovo della tecnologia.

Ovviamente, il progetto viene implementato a un ritmo accelerato e ci sono buone ragioni per questo. Il punto è che non solo la Russia sta lavorando alla navigazione senza pilota. Cina, Gran Bretagna, Giappone, Stati Uniti e altri paesi leader hanno la propria esperienza.

È già stato creato un numero sufficiente di concetti, ma nessuno ha ancora un drone a tutti gli effetti. Allo stesso tempo, non c'è dubbio che il primo paese ad avere successo in questo settore riceverà un innegabile economico vantaggio.

La Russia, come al solito, è andata per la sua strada. Invece di creare costosi droni da zero, l'azienda di Kronstadt ha sviluppato un sistema di controllo automatizzato universale che può essere installato su una nave già finita. Quest'ultimo consente di controllare qualsiasi imbarcazione galleggiante dalla console di comando sulla riva.

Elettronica specializzata e telecamere installate sulla nave raccolgono tutte le informazioni necessarie dagli strumenti della nave, riconoscono gli oggetti circostanti e avvertono di possibili ostacoli alla navigazione. Allo stesso tempo, in caso di situazione pericolosa, il sistema fornisce al capitano la migliore opzione di manovra o si offre di prendere il controllo della nave.

Tutto questo è già molto vicino alla piena autonomia, il che è una buona notizia. Tuttavia, sorge la domanda: cosa ne sarà delle persone quando appariranno i droni?

Il fatto è che le compagnie di navigazione nazionali oggi hanno un grave problema di mancanza di personale qualificato e le navi autonome potrebbero risolvere questo problema. Allo stesso tempo, le persone non soffriranno in alcun modo, poiché l'automazione della navigazione presuppone la presenza a riva di operatori che lavoreranno in condizioni confortevoli e, soprattutto, sicure.

10 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 1 October 2020 14: 18
    +1
    E se un legno galleggiante sotto forma di albero appare sulla rotta di una nave del genere? E se c'è un incendio? E se i pirati attaccassero?
    1. 123 Офлайн 123
      123 (123) 1 October 2020 23: 51
      +1
      E se un legno galleggiante sotto forma di albero appare sulla rotta di una nave del genere? E se c'è un incendio? E se i pirati attaccassero?

      Apparentemente una sorta di squadra sarà ancora a bordo, solo per questi casi. E i pirati saranno probabilmente senza equipaggio troppo presto. risata
      Sebbene questi mostri elettronici abbiano già iniziato a strisciare in tutto il mondo, fortunatamente non possono fare a meno di una persona. Presta attenzione alla persona con il "poker analogico" hi

      1. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
        Sapsan136 (Sapsan136) 2 October 2020 11: 40
        +3
        Il radar semplicemente non vede né i legni né le noci (frammenti di iceberg), e la persona acuta non può sempre notarlo, qui si tratta più di intuizione ed esperienza personale. Quindi tutta questa stupidità è inimmaginabile, per il bene di alcuni figli di grandi capi che lavorano in questo settore e per il loro ego personale, e non per la ragione.
        1. 123 Офлайн 123
          123 (123) 2 October 2020 13: 21
          +2
          Il radar semplicemente non vede né i legni né le noci (frammenti di iceberg), e la persona acuta non può sempre notarlo, qui si tratta più di intuizione ed esperienza personale. Quindi tutta questa stupidità è inimmaginabile, per il bene di alcuni figli di grandi capi che lavorano in questo settore e per il loro ego personale, e non per la ragione.

          Ovviamente sì sì su una barca (soprattutto di notte) sporgi tutti gli occhi quasi come un camaleonte in modo che l'intoppo non voli dentro. Solo per le grandi navi questo non è rilevante. Iceberg, sì, a quanto pare in qualche modo usciranno, videocamere, per esempio, e la Yakutia non è ancora Somalia, con i pirati sembra essere più tranquilla.
          In ogni caso, che ci piaccia o no, i droni sono il futuro, e non solo in mare, è stupido perché costa meno. Ferrovia: l'esempio sopra, ha recentemente testato un treno senza pilota su strada. Mietitrebbie e trattori sono stati utilizzati a lungo nei campi. In Estremo Oriente avrebbero fatto cave con i droni. Penso che non valga la pena ricordare Yandex.
          Nell'aria ... sì, in linea di principio, è questo ...

          1. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
            Sapsan136 (Sapsan136) 2 October 2020 20: 24
            +2
            Non può esserci futuro per i droni, dal momento che il minimo glitch porterà a ciò che abbiamo visto nel film Terminator, in un modo o nell'altro. Tutte queste macchine dovrebbero essere controllate da una persona e non da un operatore seduto da qualche parte in ufficio, ma da uno specialista a bordo. Posso responsabilmente dirti, come persona in argomento, che non esiste ancora un unico modo sufficientemente affidabile per controllare un qualche tipo di apparecchiatura a distanza. Tale controllo avviene tramite GPS o radio, ed entrambi molto spesso falliscono e qualsiasi programma sarà difettoso. Potrebbe non essere un male con i pirati in Yakutia, ma il fallimento del programma, il fallimento del telecomando, o il suo fallimento, il fallimento del programma o il suo fallimento, ma solo qualsiasi guasto tecnico, un buco porterà finalmente alla morte della nave e danni enormi ( fuoriuscita di petrolio, ecc.). Il disastro del trasporto ferroviario può anche essere tale da non sembrare poco.
            1. 123 Офлайн 123
              123 (123) 2 October 2020 22: 57
              +2
              Il ragionamento è corretto, sono d'accordo su molte cose sì Ma il fatto è che il futuro appartiene ai droni, questa è la mia conclusione, credo che accadrà, indipendentemente dal tuo o dal mio desiderio.
              1) È almeno economicamente redditizio, che è un fattore importante.
              2) I guasti al controllo dovuti alla perdita del segnale sono parzialmente risolti dalla presenza della navigazione inerziale. Le navi possono avere un equipaggio, ma un numero inferiore (gruppo di emergenza).
              3) I disastri si verificano non solo a causa di problemi tecnici.

              Le statistiche dei più grandi incidenti aerei del mondo per il periodo 1974-2020 mostrano che la causa principale delle tragedie nell'aria è il fattore umano (errore dell'equipaggio o del dispatcher).

              https://forinsurer.com/public/17/01/10/3824

              Segui questi link per conoscere l'influenza del fattore umano sul tasso di incidenti sul trasporto ferroviario.

              https://cyberleninka.ru/article/n/vidy-avariynyh-situatsiy-na-zheleznodorozhnom-transporte-i-ih-prichiny/viewer

              https://vestnik.igps.ru/wp-content/uploads/V53/7.pdf

              oltre l'80% di tutti gli incidenti stradali si verifica per colpa degli stessi conducenti, per cui il "fattore umano" è considerato un'area chiave "

              Segui il link Esperienza di Arkhangelsk per studiare il problema:

              circa ¾ di tutti gli incidenti registrati sulla strada pilota sono causati da esseri umani.

              Нhttps: //ador.ru/data/files/static/audit_09.pdf

              In mare, assomiglia a questo:

              Come prima, una delle cause significative di incidenti è il fattore umano, incompetenza e non conformità ai requisiti normativi e tecnici, trascuratezza delle previsioni meteorologiche, gravi violazioni del COLREG-72, organizzazione insoddisfacente della guardia di navigazione in condizioni di visibilità limitata, uso improprio
              apparecchiature di navigazione, scarsa conoscenza dei navigatori delle caratteristiche di manovra della nave.

              https://yugmrn.tu.rostransnadzor.gov.ru/wp-content/uploads/sites/33/2017/12/2017.pdf

              Ebbene, ad esempio, nel 2018 il fattore umano è la principale causa di incidenti nelle imprese industriali, il 67%.
              1. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
                Sapsan136 (Sapsan136) 3 October 2020 10: 22
                +3
                Ciò che è redditizio per gli imbonitori non è sempre sicuro per gli altri, quindi ... Il fattore umano è molto spesso un tentativo di tacere su problemi tecnici sorti per colpa del proprietario, o del comando, che trascura e non ha osservato gli intervalli di riparazioni intermedie obbligatorie delle attrezzature o un cambiamento non autorizzato la struttura della nave, al fine di aumentare la sua capacità di carico, eliminando paratie e altri sistemi che garantiscono la sopravvivenza della nave in situazioni di emergenza.Sui droni questo pasticcio non scomparirà, solo peggiorerà.
  2. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Sapsan136) 2 October 2020 11: 35
    +3
    Perché è necessario ?! In che modo una nave senza pilota si difenderà dai pirati ?! La recente collisione dell'IPC della Marina russa con una nave mercantile straniera suggerisce che anche il trasporto marittimo con equipaggio, organizzato a un livello sicuro, è ancora il sogno finale. La tecnica è ancora rozza e solo persone molto distanti, spinte dalle proprie ambizioni, e non dalla ragione, possono fidarsi completamente di essa per gestire qualsiasi cosa.
  3. Nikolay Malyugin Офлайн Nikolay Malyugin
    Nikolay Malyugin (Nikolay Malyugin) 5 October 2020 15: 54
    0
    Mentre lo guardi in TV - yo-mine. E esci in strada: tutto è uguale.

    Zhvanetsky
  4. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 3 November 2020 13: 35
    +1
    Quelli seduti ai pannelli di controllo - chi sono? Operatori e quali sono le funzioni degli operatori: controllo e gestione.
    I veicoli senza pilota possono essere solo veicoli che percorrono percorsi permanenti con la minima influenza possibile di fattori esterni: il percorso, le interferenze sul percorso, le condizioni meteorologiche, le correnti e altri cambiamenti, perché tutti i cosiddetti. i veicoli senza pilota funzionano secondo un determinato algoritmo di azioni, che in sostanza è l'automazione, che differisce dall'intelligenza artificiale in quanto deve avere la capacità di autoapprendere ed essere in grado di trovare soluzioni ottimali a problemi che non hanno regole, come in matematica, e quindi algoritmo di azioni.
    Pertanto, l'uso diffuso di veicoli senza pilota e varie altre creature intelligenti è ancora molto lontano, ma per ora tutto è limitato agli esperimenti o alla sostituzione di concetti, ma stanno lavorando sull'intelligenza artificiale e un giorno creeranno qualcosa e poi la conversazione sarà sostanziale.