Cosa è necessario per la corretta implementazione del progetto di linea MS-21


Nonostante i numerosi problemi del Superjet e le difficoltà che le sanzioni statunitensi hanno creato all'inizio dell'MS-21, c'è qualche speranza che gli aerei civili domestici saranno in grado di spostare leggermente Boeing e Airbus. Su cosa si basano questi sogni audaci?


Prima di tutto, gli esperti sottolineano gli enormi problemi dei due acerrimi rivali. La società americana ha perso circa 737 miliardi di dollari solo a causa del fallimento del Boeing 9 MAX, che ha portato a un calo del valore delle sue azioni. E a causa della pandemia di coronavirus, che ha portato a una diminuzione della domanda di nuovi aeromobili, Boeing ha mostrato perdite per la prima volta dal 1997. COVID-19 ha portato via un terzo dell'intera attività di Airbus in pochi mesi. La società europea sta letteralmente "dissanguando", costretta a spendere continuamente denaro.

I problemi dell'industria aeronautica civile russa non sarebbero migliori, ma l'ironia è che è praticamente assente, quindi non ha un posto dove cadere troppo. L'aereo di linea comune russo-cinese CR-929 a fusoliera larga esiste ancora solo sulla carta. Il promettente MS-21 a medio raggio non ha ancora iniziato ad essere prodotto in serie. Il "Superjet" a corto raggio è stato a lungo saldamente sull'ago del budget, e presto verrà creata la sua versione "sostitutiva dell'importazione", di cui siamo in dettaglio detto in precedenza.

La ripresa della domanda mondiale di nuovi aeromobili è prevista nell'orizzonte di 5-6 anni. Proprio in quel momento, i produttori di aeromobili nazionali devono finalmente affrontare i loro problemi. Alcuni esperti ritengono che l'MS-21 e persino il compatto Superjet si adattino con maggior successo alle realtà post-immagine. La diminuzione del traffico passeggeri è oggettivamente avvenuta, quindi è più redditizio per i vettori prendere linee di medio e corto raggio invece di grandi, ma solo metà piene. Nello scenario più ottimale, gli aerei russi possono occupare fino al 5% del mercato mondiale. Tuttavia, in primo luogo, i produttori di aeromobili nazionali devono risolvere tutta una serie di problemi.

In primo luogo, l'esperienza dell'operazione Superjet ha dimostrato che la società produttrice non è riuscita a stabilire un efficace servizio post-vendita per l'aereo. Se anche l'MC-21 calpesta lo stesso rastrello, non ha un futuro luminoso.

In secondo luogo, la questione dell'affidabilità della fornitura di componenti è molto seria. Ricordiamo che a causa dell'elevata quota di componenti americani, il Superjet non è stato venduto all'Iran.

A quanto pare, sono state tratte alcune conclusioni e entro il 2023 il nostro paese dovrebbe avere un Sukhoi Superjet 100 New, completamente creato da componenti domestici e con il motore PD-8 domestico. Ora il compito è impedire che questa storia si ripeta con l'MS-21. Le date di rilascio dell'aereo di linea russo sono state spostate a destra a causa dell'imposizione delle sanzioni statunitensi contro i fornitori di materiali compositi per le sue "ali nere". Il presidente Putin ha recentemente commentato con frustrazione la mossa degli Stati Uniti:

Lo hanno preso e, per motivi di concorrenza sleale, hanno smesso di fornirci i corrispondenti materiali compositi per l'ala. Che cos'è? Questa è semplicemente maleducazione nel mercato mondiale in violazione di tutti i principi e le regole generalmente riconosciuti.

I liberali nazionali al potere dovrebbero ricordare che non è stato un caso che l'URSS abbia creato un ciclo chiuso di produzione di aerei, che hanno distrutto con successo. Ora il problema della sostituzione dei materiali compositi per un liner di medio raggio è in fase di completamento. Ma c'è il rischio che questo sia ben lungi dall'essere l'ultimo sciopero delle sanzioni. Oltre alle "ali nere", nella progettazione dell'MC-21 sono stati utilizzati importanti componenti di produzione straniera: apparecchiature elettroniche e alcuni componenti meccanici. Non ci sono ancora analoghi domestici. L'UAC ha acquistato componenti importati per un valore di 35 miliardi di rubli per il futuro, ma cosa succederà quando si esauriranno?

Nel complesso, ciò significa che il rilancio dell'industria aeronautica civile nel nostro Paese non può che essere il risultato del ripristino dell'intero ciclo produttivo dei componenti chiave, cosa che vale la pena fare fin da ora, prima dell'introduzione di nuove misure restrittive. Allora sarà possibile sognare circa il 5% del mercato mondiale.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 25 September 2020 15: 22
    +1
    La nostra élite al potere, concentrata sul guadagno da vivere e sul denaro rubato, utilizzando i nostri "partner-nemici nei paesi, non può che deporre il lavoro dei paesi della futura Patria. I dettagli possono rallentare il progetto in qualsiasi momento, per il quale saranno elogiati lo stesso, ma non qui, ovviamente".
  2. olpin51 Офлайн olpin51
    olpin51 (Oleg Pinegin) 25 September 2020 17: 56
    +1
    ..... Abbiamo preso e, per motivi di concorrenza sleale, abbiamo smesso di fornirci i corrispondenti materiali compositi per l'ala. Che cos'è? Questa è semplicemente maleducazione nel mercato mondiale in violazione di tutti i principi e le regole generalmente riconosciuti. ....
    Di che tipo di concorrenza leale e ancora più maleducazione possiamo parlare in guerra. È strano sentirlo dalla prima persona, anche se può essere dovuto all'etichetta diplomatica o, come si può chiamare lì, non può parlare in modo più emotivo.
  3. olpin51 Офлайн olpin51
    olpin51 (Oleg Pinegin) 25 September 2020 18: 05
    +2
    È necessario in qualche modo capire a tutti, specialmente ai principali "leader", che non si può parlare di nessun tipo di buon vicinato, benevolenza e condiscendenza da parte dell'Occidente. Solo compromessi e niente di più. Non capiscono nient'altro. Siamo nemici per loro e lo sono anche per noi. Questo è innato da secoli. Forse non per tutti, ovviamente, ma per ora è così.
    1. GRF Офлайн GRF
      GRF 3 October 2020 12: 23
      0
      La conformità da parte dell'Occidente è fuori discussione, solo compromessi e niente di più.
      Compromesso (lat. Compromissum) - in etica e diritto, la risoluzione di una determinata situazione di conflitto mediante mutue concessioni; concessione per il bene di raggiungere qualsiasi obiettivo, contrariamente ai loro desideri.

      Tali contraddizioni, ripensamenti sono visibili dopo la seconda, terza lettura del proprio commento, ed è spesso troppo tardi, non può essere corretto, il sito non consente, quindi, di appellarsi al sito con richiesta di aumentare i tempi per l'eventuale correzione del proprio commento.
      Dopotutto, come sai, il pensiero giusto viene dopo ...