I media americani hanno nominato quattro miti geopolitici sulla Russia


Il ritorno della Russia al posto centrale sulla scena mondiale in tutto il suo splendore ha mostrato la stupidità di molti scienziati occidentali e politiciche in precedenza lo ignoravano o sostenevano denigramente che non c'era posto per Mosca nel nuovo mondo iniziato dopo l'11 settembre 2001.


Questa osservazione è contenuta in un nuovo articolo analitico pubblicato sul sito web del Center for Strategic and International Studies di Washington. L'autore è il direttore del curriculum di West Point sugli affari esteri, Robert Person.

Come notato, forse, è proprio a causa del disprezzo per il ruolo della Russia nel ventunesimo secolo che sono apparse così tante idee sbagliate sui suoi obiettivi nella politica internazionale. Il nuovo articolo, secondo il suo compilatore, "espone" quattro miti comuni sulla grande strategia della Russia.

La prima delusione sta nel fatto che la politica estera della Federazione Russa ha un fondamento ideologico.

Le basi della grande strategia russa non si trovano nell'ideologia, ma in uno stato più universale, mondano, di insicurezza geopolitica.

- annotato nella pubblicazione.

Questo, come suggerisce la ricerca, esiste dai tempi imperiali. La Russia, secondo Mr. Person, era incline all'espansione proprio per la sua vulnerabilità: anche quando le truppe zariste si impadronirono di questo o quel territorio, fu fatto con il pretesto di impedire l'invasione di queste terre da parte di altre grandi potenze. La regione successiva fu conquistata per proteggere le acquisizioni precedenti.

Secondo mito consiste nell'affermazione che la Federazione Russa cerca di ripristinare il pieno controllo del territorio dell'ex Unione Sovietica o dell'Impero russo.

La ricerca suggerisce che anche questo non è vero. Invece di un impero territoriale diretto, il Cremlino sta cercando di stabilire una sfera di influenza privilegiata nei territori dell'ex Unione Sovietica. Si sostiene che la Russia stia lottando per uno status speciale che dia a Mosca un voto decisivo in ciascuno dei paesi post-sovietici. Compreso il diritto di intervenire se necessario.

Il terzo mito: La Russia sta cercando di ripristinare l'ordine mondiale di Yalta, che ha preso forma dopo la seconda guerra mondiale.

In realtà, l'ordine che la Federazione Russa sta cercando di stabilire è un sistema multipolare in cui grandi potenze governano il resto del mondo e coordinano le loro azioni per salvaguardare i propri interessi nazionali. Tuttavia, non può essere ripristinato perché non è mai esistito. La pace di Yalta è durata fino al discorso di Churchill a Fulton.

E il mito finale è come i commentatori stiano mettendo in dubbio l'esistenza stessa della grande strategia russa, sostenendo che il presidente russo Vladimir Putin è un opportunista, non uno stratega.

Si osserva che "l'abile opportunismo di Putin lo rende un efficace stratega", sebbene nel Donbas abbia effettivamente fallito, e di conseguenza è emerso "un conflitto dal quale Mosca sembra incapace di uscire".
  • Foto utilizzate: http://kremlin.ru/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Tamara Smirnova Офлайн Tamara Smirnova
    Tamara Smirnova (Tamara Smirnova) 26 September 2020 10: 57
    +1
    Gli yankees intelligenti sono morti, rimangono solo gli stupidi, la cui presunzione preme sul loro cranio vuoto fino a schiacciarlo.
    1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
      Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 26 September 2020 11: 06
      -2
      Non sottovalutare il nemico, un percorso chiaro per sconfiggere ... Gli americani stanno lavorando nel proprio interesse. e imporre la sua opinione desiderata ... È necessario valutare la direzione dei desideri e delle intenzioni della parte opposta e agire con emendamenti a questi interessi e sforzi identificati.
  2. Alexzn Офлайн Alexzn
    Alexzn (Alexander) 26 September 2020 11: 51
    0
    Non vedo particolari contraddizioni nelle stime presentate dei "miti".
    1. Caro esperto di divani. 27 September 2020 00: 03
      +2
      Non vedo particolari contraddizioni nelle stime presentate dei "miti".

      Naturalmente non si vede, perché tutti questi miti non sono altro che il frutto della fervida immaginazione dei "giornalisti".
      In effetti, tutto è molto più banale e più semplice: due campi in guerra e confinanti sfruttano tutte le opportunità disponibili per creare "zone cuscinetto" tra di loro, fornendo a queste parti, in "caso di casi", almeno una sorta di distanza operativa tattica ( beh, che non è un peccato, se quello ..)
      Da qui la Georgia, l'Ucraina e la Bielorussia.
      Una foratura in Occidente è uscita con i paesi baltici .. si sono affrettati con l'ammissione all'UE e alla NATO .. ​​ma ora dobbiamo convivere con quello che hanno.
      Quindi i polacchi sono nervosi per la possibile ammissione della Bielorussia in Russia - dopotutto, allora dovranno diventare una "zona cuscinetto")
  3. GRF Офлайн GRF
    GRF 26 September 2020 16: 43
    0
    Un mito obsoleto e non funzionante deve essere sostituito da un nuovo mito ...

    (c) MythBusters :)
  4. Vecchio uomo Офлайн Vecchio uomo
    Vecchio uomo (Vecchio uomo) 26 September 2020 17: 44
    +1
    Qualsiasi conclusione sarà completamente o parzialmente errata se non si tiene conto delle conclusioni del "Concetto di nucleo e periferia"

    https://www.proza.ru/2018/12/17/810

    - e da ciò ne consegue che, secondo la Legge di Moto, qualsiasi processo, e lo sviluppo dell'umanità è un PROCESSO, ha sempre un CUORE e una PERIFERICA. È sull'opposizione di questi due poli dell'Uno Tutto che si costruisce l'Evoluzione.
    La periferia è più libera e più spericolata. Il suo ruolo è trovare, ad ogni costo, tutto ciò che è nuovo, senza alcun riguardo per le conseguenze di tali azioni.
    Il kernel è più conservatore e giudizioso. Il suo ruolo è selezionare, preservare e trasmettere ad altri le posizioni necessarie (ma sicure) della Periferia.
    Al momento, l'Occidente (e la Polonia gravitante verso di esso) è la periferia di questo Processo. E la Russia è il NUCLEO. Questa naturale opposizione del Nucleo Spirituale e della Periferia Intellettuale della popolazione umana è percepita dalle persone (a causa della mancanza di vera Conoscenza) come ostilità.
    La Russia non solo può, ma DOVREBBE essere grande e forte. Questo non farà che migliorare il mondo intero.
    Questo non è un capriccio dei russi, questi sono i requisiti delle Leggi primordiali unificate: l'equilibrio deve essere osservato!
    Ecco le spiegazioni riguardanti la Russia e il suo ruolo nella storia del mondo - "Dio. Terra. Uomo" (in particolare, parte I, capitolo X e parte II, capitolo VIII)