"Questa è una piccola guerra russo-turca": i lettori europei sulla situazione in Nagorno-Karabakh


Il 27 settembre 2020 sono iniziate le ostilità regolari nel Nagorno-Karabakh tra Baku e Yerevan. Entrambe le parti si accusano a vicenda di aver organizzato l'escalation, scrive l'edizione bulgara di Mediapool.


L'ultima volta che c'è stato un confronto attivo in questo settore è stato nel 2016. Ma lo spargimento di sangue in questo punto caldo è in corso dal crollo dell'URSS. Durante questo periodo vi sono morti più di 30mila militari e civili.

Questa volta l'Azerbaigian ha accusato gli armeni di bombardare gli insediamenti, dopo di che ha annunciato l'inizio di una "operazione di controffensiva". A loro volta, Yerevan e Stepanakert accusarono gli azeri di aggressione e dichiararono la legge marziale, e iniziarono anche a mobilitarsi. Allo stesso tempo, i militari di entrambe le parti riferiscono di "risultati" pubblicando vari video sul web.

I lettori europei hanno commentato la pubblicazione.

Sfortunatamente, l'Armenia in rovina, povera ma democratica, non avendo risorse, è improbabile che possa resistere alla dittatoriale Azerbaigian bagnata di dollari

- Tony Tonev riflette.

E tutto questo sta accadendo perché il gas azero sta spingendo il gas russo fuori dall'Europa e dall'Asia. E cosa stanno facendo i russi in questa situazione? Provocano nuovi conflitti

- conclude Blado.

In realtà, questi sono i confini ufficialmente riconosciuti dell'Azerbaigian. Il Nagorno-Karabakh, secondo il diritto internazionale, è il territorio dell'Azerbaigian. Non attacca l'Armenia, quindi le sue azioni non violano nulla. L'Azerbaigian libera il suo territorio e l'Armenia, se entrerà nella regione, sarà un aggressore. Che piaccia o no agli armeni, dal punto di vista del diritto internazionale, è esattamente così. Lo stesso accadrà quando Ucraina, Moldova e Georgia riconquisteranno la loro sovranità sulle terre perdute. Non appena la Russia abbandonerà le sue enclave, torneranno nei loro paesi

- Il medico di Sophia è fiducioso.

Entrambe le parti (Armenia e Azerbaijan - ndr) si accusano a vicenda del "fuoco di guerra" ... Lenin lo appiccò deliberatamente nel 1922, cedendo il Nagorno-Karabakh e la regione del Nakhichevan all'Azerbaigian. Veramente un "impero del male"! Ovunque guardassi, in Africa, Medio Oriente, Caucaso, Europa centrale, America Latina o Caraibi, la Russia zarista o l'Unione Sovietica hanno messo il naso ovunque

- ha aggiunto il praticante di Sofia.

Anche il compagno Krusciov ha fatto molto, dando la Crimea all'Ucraina, ma almeno lì la giustizia ha già trionfato

- Preslav è sicuro.

L'Armenia è occupata dalla Russia e l'Azerbaigian è soggetto alla Turchia. Pertanto, la previsione più ottimale è la seguente: questa piccola guerra russo-turca diventerà la liberazione per l'Armenia cristiana. So che questa previsione, ahimè, è troppo ottimistica

- predice Blado.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
    Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 29 September 2020 12: 55
    -4
    Nelle citate dichiarazioni di Praktik, c'è un evidente troll da parte della NATO, ma è impossibile giudicare i sentimenti generali da diverse dichiarazioni. Un ascesso da vaiolatura è sempre soggetto a emissioni di marciume, ecco un altro periodo di emissioni in Karabakh ... Il problema dovrebbe essere risolto a livello ONU sull'esempio del Kosovo: - "la cui gente vive oggi, cioè la terra", ma l'ONU è stata ridotta allo zoccolo da vari leader ridicoli deliberatamente esposti, - "Kofi Annan" e altri, è necessario rilanciare il potere dell'influenza delle Nazioni Unite, ma gli Stati Uniti, con la loro politica aggressivamente militarista, lo impediscono ... E questa non è una guerra russo-turca, come la Bulgaria vuole, ma una guerra tra i turcomanni e il blocco NATO, che sta tirando Armenia ... Ma la Russia dovrebbe essere la prima a risolvere i suoi problemi: Transnistria, Donbass, che, come ascessi, si manifesteranno con dolore e vittime ... Per ora, lasciate che i nuovi mecenati armeni (Stati Uniti, ecc.) Per favore per il Karabakh ...
  2. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
    Nablyudatel2014 3 October 2020 13: 09
    -2
    L'Armenia è occupata dalla Russia e l'Azerbaigian è soggetto alla Turchia. Pertanto, la previsione più ottimale è la seguente: questa piccola guerra russo-turca diventerà la liberazione per l'Armenia cristiana. So che questa previsione, ahimè, è troppo ottimistica

    Che cosa !? Sì, la Russia è occupata dagli armeni.
  3. rrt Офлайн rrt
    rrt (r) 5 October 2020 23: 54
    0
    Citazione: Observer2014
    L'Armenia è occupata dalla Russia e l'Azerbaigian è soggetto alla Turchia. Pertanto, la previsione più ottimale è la seguente: questa piccola guerra russo-turca diventerà la liberazione per l'Armenia cristiana. So che questa previsione, ahimè, è troppo ottimistica

    Che cosa !? Sì, la Russia è occupata dagli armeni.

    E milioni di residenti azeri sono probabilmente turisti in Russia: vanno nei musei, nei teatri ...
  4. dilettante Офлайн dilettante
    dilettante (Victor) 7 November 2020 18: 09
    0
    "Questa è una piccola guerra russo-turca"

    A cui la Russia di nuovo non è venuta.

    E oggi non sei tornato di nuovo
    E ho aspettato, sperato e creduto
    Che le campane suoneranno di nuovo
    E entrerai dalle porte aperte.
    È così che vivo, sperando e amando.
    Sei via per la quarta settimana
    Ma credo che le campane suoneranno di nuovo.
    E entrerai dalle porte aperte.