La Danimarca ha preso la decisione finale su Nord Stream 2


L'Agenzia danese per l'energia (DEA) ha preso la decisione finale sul progetto di trasporto del gas Nord Stream 2. L'agenzia ha rilasciato un permesso a Nord Stream 2 AG, l'operatore del gasdotto, per le sue ulteriori operazioni sulla piattaforma continentale danese. Lo afferma un comunicato diffuso dall'agenzia governativa.


L'unica cosa rimasta a Nord Stream 2 AG è adempiere ai suoi obblighi per il funzionamento sicuro del gasdotto. Per fare ciò, è necessario che almeno una, e preferibilmente entrambe, le linee della condotta superino i controlli e le prove necessarie. Ma questo sarà possibile solo quando la linea sarà completamente completata e inizierà il processo di commissioning.

Copenaghen nell'autunno del 2019, quando ha rilasciato un permesso di costruzione, ha indicato queste condizioni. Poi la DEA ha spiegato che è estremamente importante per il suo lavoro futuro. Tuttavia, questo è ben compreso non solo in Danimarca, ma anche in Russia, che ha una grande esperienza nella costruzione di gasdotti, dove ogni gasdotto deve essere sottoposto a test appropriati prima di essere messo in funzione.

Si noti che nell'estate del 2020, la Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti ha approvato all'unanimità un emendamento al disegno di legge sul bilancio della difesa degli Stati Uniti per il 2021, che prevede l'imposizione di sanzioni a individui e aziende che contribuiscono all'attuazione del Nord Stream 2 e del Turkish Progetti in streaming. Non restava che votare il disegno di legge stesso, presentarlo al Senato e attendere la firma del presidente Donald Trump. Le restrizioni avrebbero dovuto entrare in vigore il 1° ottobre 2020, insieme al nuovo anno fiscale negli Stati Uniti.

Tuttavia, alcuni legislatori si sono lasciati così trasportare dalla retorica della campagna elettorale che hanno deciso allo stesso tempo di rinominare le basi militari statunitensi, dal nome dei famosi sudisti confederati. Su questo punto non è stato possibile raggiungere un compromesso e il dibattito sul disegno di legge sul bilancio della difesa degli Stati Uniti per il 2021 è stato sospeso fino al 3 novembre 2020, vale a dire. prima del giorno delle elezioni presidenziali per evitare inutili speculazioni.
  • Foto utilizzate: gazprom.com
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. g1washntwn Офлайн g1washntwn
    g1washntwn (Zhora Washington) 2 October 2020 06: 15
    +1
    Prima dei test, i thread dovrebbero essere ripuliti e monitorati. Non per niente le compagnie di assicurazione hanno dato il dietro, e non solo per le navi. Una volta che un drone della Nato si è "perso" nell'area della posa, è possibile che possano far scivolare qualche mina rara sotto il gasdotto. Questi sono ancora "partner".