"L'abbiamo usato prima": gli Stati Uniti hanno prestato particolare attenzione al canale Volga-Don


Il fatto che gli Stati Uniti dovrebbero rivolgere la loro attenzione al Mar d'Azov e al canale marittimo Volga-Don, scrive Luke Coffey, scienziato politico e capitano dell'esercito americano in pensione. Il suo articolo è stato pubblicato sul sito web del Washington Institute of the Middle East (Middle East Institute).


L'autore sottolinea che dopo la sua annessione alla Russia, la penisola di Crimea funge da trampolino di lancio per proiettare il potere militare nella più ampia gamma - dalla Georgia e l'Ucraina alla Siria e alla Libia.

Inoltre, l'esperto ricorda ai lettori d'oltremare che c'è anche il Mar d'Azov, che attira subito l'attenzione per diversi motivi geopolitici. In primo luogo, è vitale per il benessere economico e militare dell'Ucraina, la cui parte della costa, compreso il porto di Mariupol, è ora bloccata dalla Russia.

Il Mar d'Azov è anche di fondamentale importanza per l'accesso russo alla Crimea e alla relativa logistica. È con l'aiuto di navi mercantili e un nuovo ponte sullo stretto di Kerch che la penisola viene fornita di tutto il necessario alle condizioni del blocco ucraino.

L'autore ha anche sottolineato l'importanza strategica del canale Volga-Don, che collega il Mar Caspio con il Mar d'Azov. La Russia ha utilizzato questa rotta di navigazione per spostare le navi da guerra tra il Mar Caspio e il Mar d'Azov. La capacità di spostare squadroni dal Mar Caspio al Mar Nero (e viceversa) consente al Cremlino di proiettare il potere in una data regione del mondo, dando alle autorità russe flessibilità e libertà di manovra in caso di crisi.

È interessante notare che gli Stati Uniti usavano il canale Volga-Don. Nel periodo dal 2000 al 2003, la Guardia Costiera americana ha trasferito tre imbarcazioni in Azerbaigian. Queste navi hanno proceduto dalla costa occidentale degli Stati Uniti all'Azerbaigian attraverso il Mar Nero e il Mar d'Azov fino al Caspio attraverso il canale Volga-Don. È ovvio che una simile impresa sarebbe impossibile nell'attuale situazione geopolitica.

- nota l'autore.

Va notato che questo non è il primo esempio dell'interesse improvvisamente risvegliato degli analisti stranieri nel lontano canale Volga-Don. Il 6 agosto 2020, un articolo di revisione di Paul Goble è stato pubblicato sul sito web della Jamestown Foundation, che ha raccolto valutazioni critiche delle attività delle autorità russe su questo corso d'acqua. In particolare, è stato sottolineato che il canale era molto obsoleto e "l'incapacità di Mosca di fornire finanziamenti stranieri per qualsiasi progetto lo porta in un vicolo cieco".

Vale la pena notare che il Mar Caspio è l'unico grande specchio d'acqua di questa portata e importanza, che non è controllato in alcun modo dalla Marina degli Stati Uniti - per ovvie ragioni geografiche.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 3 October 2020 10: 50
    +9
    Sì, gli ameri hanno tristezza. Il Mar Caspio è una regione importante e non c'è modo di portare le navi oltre la Russia. E non solo dall'Azov, ma anche dal Mar Bianco e dal Mar Baltico. E dal Mar Bianco e dal Mar Baltico - ad Azov. Dopo tutto, "Moskava è il porto dei cinque mari" (C). E anche le navi costruite sul Volga e sul Kama attraversano il Volga-Don. Sì, il compagno Stalin era preoccupato. Grazie a lui.
    1. Il commento è stato cancellato
    2. arancia Офлайн arancia
      arancia (ororpore) 3 October 2020 21: 11
      -3
      Un occhio vede, ma un dente prude. Ma ahimè, in connessione con la bassa profondità del Volga, la produzione di navi, compresa la navigazione militare e costiera di navi da carico secco e petroliere fluviali dal nord al sud della Russia e ritorno, potrebbe interrompersi, e quindi i non americani si lamenteranno: "La usavamo" e Russia.

      1. Ibuprofene Офлайн Ibuprofene
        Ibuprofene (Romano) 3 October 2020 23: 48
        +4
        Dove hai sentito queste sciocchezze sulla "bassa profondità del Volga"? La foto sopra non conta, questo è un caso straordinario di una volta.
  2. Oyo Sarkazmi Офлайн Oyo Sarkazmi
    Oyo Sarkazmi (Oo Sarcasmi) 3 October 2020 14: 31
    +2
    Stiamo aspettando la risoluzione del Congresso per trasferire il Canale Volga-Don di proprietà americana.
  3. Il commento è stato cancellato
  4. volk.bosiy Офлайн volk.bosiy
    volk.bosiy (Volk Bosiy) 3 October 2020 22: 49
    +4
    ecco un popolo schifoso ... ha già messo gli occhi sul canale ...
  5. sverdicono Офлайн sverdicono
    sverdicono 4 October 2020 20: 24
    +1
    Poveri poveri americani. Chiudi il gomito, non mordere
  6. Pishenkov Офлайн Pishenkov
    Pishenkov (Alex) 5 October 2020 16: 20
    +1
    ... è necessario che S.K. In questo contesto, Shoigu era fortemente preoccupato per lo stato del fiume San Lorenzo ... Improvvisamente, ne avremo bisogno, se quello ... occhiolino È necessario scrivere un articolo su questo argomento, vedere quali navi della Marina russa sono adatte al passaggio, ecc. risata O forse anche lì è stato lanciato tutto senza investimenti russi? ... Che gli americani si innervosiscano risata
    Per quelli con una geografia povera, questo fiume collega l'Oceano Atlantico con i Grandi Laghi tra gli Stati Uniti e il Canada. Bene, una situazione simile con Volgo-Don ...
  7. tempesta-2019 Офлайн tempesta-2019
    tempesta-2019 (tempesta-2019) 6 October 2020 01: 31
    0
    E perché la Russia non dovrebbe porre una domanda sullo schieramento della brigata Buyan-M MRK nei Grandi Laghi degli Stati Uniti e del Canada ...