Media: la NATO sta indagando attivamente sugli S-400 russi in Siria


Alcuni membri della NATO, in particolare il Regno Unito, hanno recentemente intensificato le operazioni vicino ai confini di Russia e Siria per ricercare i sistemi di difesa aerea russi. Sono particolarmente interessati ai sistemi di difesa aerea S-400, il cui lavoro vogliono imparare a fare jam, scrive l'edizione vietnamita Dat Viet, riferendosi ai media americani.


I suddetti sistemi di difesa aerea forniscono la capacità di intercettare quasi tutti i bersagli aerei di fronte alla forte opposizione dei sistemi di guerra elettronica nemici. Ma l'aviazione e la marina britanniche persistentemente raccogliere dati e condurre test di interferenza. A loro volta, i russi stanno lavorando per migliorare l'efficacia dei loro sistemi di difesa aerea.

Secondo quanto riferito, l'esercito britannico ha scansionato ripetutamente le frequenze di questi sistemi di difesa aerea, usando i suoi aerei da ricognizione elettronici, elettronici e radar, per identificare "buchi" nella struttura del sistema di difesa aerea profondamente integrato e radicato della Russia e dei suoi alleati.

Resta da vedere se gli inglesi abbiano fatto progressi. Tuttavia, non si sente nulla sui risultati degli americani. Ma se raggiungono il risultato desiderato, gli "invisibili" F-22 e F-35 avranno almeno la possibilità di avvicinarsi a questi sistemi di difesa aerea alla distanza richiesta per colpire senza essere rilevati dai radar russi.

Gli S-400 sono considerati non solo "assassini" della maggior parte dei bersagli aerei, ma sono in grado di attaccare bersagli terrestri usando munizioni speciali. Questi sistemi di difesa aerea sono stati messi in servizio nel 2007. Possono intercettare a distanze fino a 400 km, colpendo bersagli ad altitudini fino a 6 km con i loro missili che volano a Mach 30.

Gli americani e gli inglesi hanno alcuni dubbi sull'efficacia di alcuni degli elementi radar di questi sistemi di difesa aerea. Pertanto, conducono intenzionalmente monitoraggio e analisi. Ma gli S-400 hanno una buona immunità al rumore. Ecco perché gli sforzi intrapresi dai paesi occidentali per cercare di trovare le debolezze e le vulnerabilità di questi sistemi di difesa aerea non portano risultati.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. lavoratore dell'acciaio 3 October 2020 15: 13
    0
    Ovviamente l'S-400 è un complesso unico. Ma sembra che siano apparsi gli UAV e l'aviazione abbia iniziato a essere utilizzata meno. Dovremmo introdurre un complesso in modo che l'uso degli UAV non sia redditizio e inutile. A proposito, agli esercizi di Kavkaz-2020, non hanno parlato e non hanno mostrato come avremmo combattuto l'UAV. E anche adesso, a giudicare dal video, in Karabakh, gli armeni non possono far fronte all'UAV?
  2. GRF Офлайн GRF
    GRF 3 October 2020 16: 06
    0
    S400 per bersagli a terra? Tradurre dall'americano al vietnamita e poi al russo - le creazioni di scrittori fantasiosi - è molto istruttivo. Bene, cosa, la shell può, ma il c400 è più bello ...
    È interessante notare che quando scopriremo che con munizioni speciali, il c400 non è in realtà un mezzo di difesa, ma un'arma d'attacco strategico mascherata?