Nel conflitto tra Baku e Yerevan, la Russia potrebbe prendere una posizione inaspettata


L'ultimo aggravamento in Nagorno-Karabakh ha presentato a Mosca un serio dilemma. Ankara, apertamente alle spalle di Baku, vuole costringere il Cremlino a scegliere tra Armenia e Azerbaigian. Il problema è che è nell'interesse nazionale della Russia mantenere relazioni costruttive e, preferibilmente, amichevoli con entrambi questi paesi.


Mosca ha bisogno di un alleato nella persona dell'Armenia, ma non ha assolutamente bisogno dell'Azerbaigian per trasformarsi nel suo nemico aperto nel Transcaucaso. I nostri rapporti con questa ex repubblica sovietica non sono molto semplici oggi.

Da una parte, Baku è un concorrente della Russia nel campo del commercio di idrocarburi. Pertanto, i paesi dell'Unione europea stanno considerando il gas azero come un'alternativa diretta alle materie prime di Gazprom. Il gasdotto TAP (Trans-Adriatic Pipeline) consegnerà 8 miliardi di metri cubi all'anno in Italia e un altro miliardo in Grecia e Bulgaria. Nel mercato turco, il monopolista nazionale ha perso tutte le sue posizioni, cedendole all'Azerbaijan, che lì sta già pompando 1 miliardi di metri cubi attraverso il gasdotto TANAP. C'è una forte concorrenza per il petrolio, che viene fornito agli stessi mercati di quello russo. Allo stesso tempo, Baku è molto scontenta di Mosca per i risultati della "guerra del petrolio" primaverile con l'Arabia Saudita, che ha fatto crollare le quotazioni mondiali dell '"oro nero".

D'altrondeL'Azerbaigian è un importante acquirente di armi domestiche. Negli ultimi anni, l'importo dei contratti sulle armi conclusi è stato di 5 miliardi di dollari. Baku acquista carri armati russi, portaerei corazzate, MLRS, sistemi di difesa aerea S-300, è interessata ai caccia Su-35 e MiG-35. Si noti che, a differenza dell'Armenia, l'Azerbaigian paga in contanti, petrodollari. D'altra parte, Yerevan, come alleato, paga le armi con prestiti mirati concessi dalla stessa Russia, e il volume degli acquisti da essa è molto più modesto.

Inoltre, va ricordato che sia l'Armenia che l'Azerbaigian sono ugualmente ex repubbliche sovietiche e sono membri della CSI. È vero, Yerevan ha preferito integrarsi con la Russia nel quadro dell'Unione economica eurasiatica e della CSTO, mentre Baku è più concentrato sui militari e economico cooperazione con la Turchia, che è un membro della NATO. Non sarà un'esagerazione affermare che l'attuale aggravamento della situazione nel Nagorno-Karabakh è una diretta conseguenza del sostegno dell'Azerbaigian da Ankara e indirettamente da Tel Aviv.

Ci sono una serie di altri fattori importanti da considerare. Una grande diaspora azera vive in Russia e alcuni dei suoi rappresentanti hanno un peso molto grande negli affari interni. Ad esempio, il capo della compagnia petrolifera "Lukoil" Vagit Alekperov e il presidente del gruppo Crocus che detiene Araz Agalarov. Inoltre, il Cremlino è chiaramente diffidente nei confronti del primo ministro armeno Nikol Pashinyan, salito al potere grazie alle proteste di piazza. Non lo approviamo davvero. Il presidente dell'Azerbaigian Ilham Aliyev è molto più "proprio" per l'élite al potere russa. È un maggiore, un laureato della MGIMO, suo padre Heydar Aliyev era a capo del KGB della SSR dell'Azerbaigian. Ilham Aliyev è anche legato a Vladimir Putin dal fatto che è diventato più volte il capo di stato alle elezioni presidenziali e chiaramente non ha fretta di ritirarsi, avendo ceduto il potere a qualcuno.

In generale, l'Azerbaijan è governato da persone approssimativamente nello stesso stile del Cremlino, quindi è molto più facile per loro trovare una lingua comune.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
35 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Alexzn Офлайн Alexzn
    Alexzn (Alexander) 5 October 2020 12: 18
    0
    suo padre Heydar Aliyev era a capo del KGB della SSR dell'Azerbaigian

    Dopotutto, è stato il primo segretario del Comitato centrale dell'Azerbaigian.
    1. Bakht Офлайн Bakht
      Bakht (Bakhtiyar) 5 October 2020 12: 47
      -1
      È stato anche membro del Politburo e primo vicepresidente del Consiglio dei ministri dell'URSS.
      La sua candidatura è stata presa in considerazione per il segretario generale del PCUS. In ogni caso, di questo si parlava le voci nemiche.
    2. Kristallovich Online Kristallovich
      Kristallovich (Ruslan) 5 October 2020 13: 01
      +1
      Presidente del KGB sotto il Consiglio dei Ministri della SSR dell'Azerbaigian 1966-1969
    3. Marzhetsky Online Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 6 October 2020 09: 26
      0
      Questo serve per comprendere il background e la mentalità comuni con il nostro leader nazionale
  2. Alexzn Офлайн Alexzn
    Alexzn (Alexander) 5 October 2020 12: 53
    +1
    Citazione: Bakht
    È stato anche membro del Politburo e primo vicepresidente del Consiglio dei ministri dell'URSS.
    La sua candidatura è stata presa in considerazione per il segretario generale del PCUS. In ogni caso, di questo si parlava le voci nemiche.

    Sono d'accordo. Se definisci una posizione nella repubblica - nomina la più alta, se designi legami con la Russia - posizioni a livello sindacale.
  3. lavoratore dell'acciaio 5 October 2020 14: 21
    +1
    Questo è ciò a cui ha portato la politica del ministero degli Esteri Lavrovsky. Non c'è alternativa a una soluzione pacifica. Tutti i problemi dovrebbero essere risolti al tavolo dei negoziati, ecc. Pertanto, il problema della Transnistria e del Donbass non viene risolto. Hanno preso la Crimea e l'hanno presa senza alternative. E l'intera questione è stata immediatamente risolta! Pertanto, l'Azerbaigian non si tirerà indietro. Combatterà per il Karabakh fino all'ultimo. Sanno che se si siedono per i negoziati, questo problema sarà risolto per 30 anni. Perché è possibile con la Crimea, ma non con il Karabakh? E Putin non ha niente da dire!
    1. Oyo Sarkazmi Офлайн Oyo Sarkazmi
      Oyo Sarkazmi (Oo Sarcasmi) 5 October 2020 16: 04
      +3
      Citazione: acciaio
      Hanno preso la Crimea e l'hanno presa senza alternative. E l'intera questione è stata immediatamente risolta!

      Chiedete ancora a Guantanamo di restituire Cuba, Diego Garcia alle Mauritius, Malvinas all'Argentina e impiccare Bush Jr. in Iraq sulla stessa corda di Hussein. Il mondo verrebbe immediatamente alla pace. wassat
  4. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) 5 October 2020 14: 27
    +4
    Hanno fatto qualcosa di miracoloso: Nakhichevan con la popolazione azera è una regione autonoma dell'Azerbaijan. Il N. Karabakh con la popolazione armena è anche una regione autonoma dell'Azerbaigian ...
    1. Bakht Офлайн Bakht
      Bakht (Bakhtiyar) 5 October 2020 14: 51
      -1
      Popolare.
      L'Ossezia meridionale è economicamente collegata alla Georgia. Non è realistico avere un'economia normale sulla cresta caucasica.
      Il Nagorno-Karabakh è economicamente connesso con l'Azerbaigian. Sospendere l'economia della regione sull'unica strada di montagna non è realistico. Inoltre, il trasporto di quel tempo non era un KAMAZ, ma un carro con i buoi.
      Nakhichevan aveva una popolazione prevalentemente musulmana. Più la politica. La Turchia Ata-Turk è uno stato amico. Una delle condizioni era un confine comune con l'Azerbaigian.
      Stalin chiaramente non era uno sciocco. E per lui, le questioni economiche erano più importanti. E la nazionalità? Negli anni '30 e '40 furono effettuate due deportazioni di azeri e la popolazione armena dell'Armenia divenne predominante.
      1. Oyo Sarkazmi Офлайн Oyo Sarkazmi
        Oyo Sarkazmi (Oo Sarcasmi) 5 October 2020 16: 08
        +2
        Citazione: Bakht
        Stalin chiaramente non era uno sciocco.

        Ma odiava gli armeni. Dopo tutto, non furono deportati solo ceceni e tartari di Crimea. Ma anche gli armeni. E il confine georgiano è stato spinto a ovest. Oggi le regioni orientali della Georgia sono al 70% armene. I deportati tornarono nel 56, ma il confine amministrativo non fu restituito.
        1. Bakht Офлайн Bakht
          Bakht (Bakhtiyar) 5 October 2020 16: 31
          -2
          Non ci sono tali dati. Ci sono dei limiti che abbiamo. Secondo loro, gli azeri vivono nella Georgia orientale. Ma l'Azerbaigian non propone alcuna rivendicazione territoriale.
          Solo l'Armenia ha requisiti territoriali. Sulle terre dell'Azerbaigian, della Georgia e della Turchia. Nelle realtà moderne, cambiare i confini è una guerra. Così l'Armenia ha avuto la guerra.
      2. OSquali Офлайн OSquali
        OSquali (Leonid) 5 October 2020 17: 21
        +2
        Ma come, avendo una popolazione prevalentemente musulmana, il Nakhichevan diventa una repubblica autonoma all'interno dell'Azerbaijan (di nuovo, una popolazione musulmana predominante!) ???
        1. Bakht Офлайн Bakht
          Bakht (Bakhtiyar) 5 October 2020 18: 07
          +1
          Capisco la tua domanda. E presumo che tu sappia la risposta.

          All'inizio del 1921, si tenne un referendum nelle città e nei villaggi del territorio di Nakhichevan attraverso un sondaggio, a seguito del quale oltre il 90% della popolazione si espresse a favore del fatto che il Nakhichevan rimanesse come parte della SSR dell'Azerbaigian come repubblica autonoma

          Il 16 marzo, i governi della Russia sovietica e la Grande Assemblea Nazionale della Turchia a Mosca hanno firmato un accordo di amicizia e fratellanza, secondo il quale la regione di Nakhichevan "forma un territorio autonomo sotto il protettorato dell'Azerbaigian, a condizione che l'Azerbaigian non ceda questo protettorato a un terzo stato".
  5. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 5 October 2020 15: 48
    +1
    E allora cosa c'è da pensare?

    L'Armenia con il suo recente Maidan, centurioni, cecchini, laboratori biologici e l'allontanamento del meritato presidente-primo ministro a vita.

    O l'Azerbaigian, dove la stabilità, la Strategia 2025, la meritata famiglia per tutta la vita degli Aliyev, il gas, i partner turchi, i volontari e i pastori dei paesi del sud, e nessun Maidan?

    La conclusione è ovvia.
    1. Yuliya2209 Офлайн Yuliya2209
      Yuliya2209 (Yulia) 5 October 2020 16: 17
      0
      e non abbiate paura che la Turchia creerà un grande impero ottomano schiacciando Azerbaigian, Kazakistan e Turkmenistan. Si scopre che l'Armenia ora è l'unica a opporsi a questo
      1. Bakht Офлайн Bakht
        Bakht (Bakhtiyar) 5 October 2020 16: 37
        +1
        Stanco di spiegare. L'Armenia non si oppone a nessuno. L'Armenia risolve esclusivamente i propri compiti: la creazione della Grande Armenia. Ma senza il supporto militare russo, questi sono tutti sogni irrealizzabili. E come può la Turchia "schiacciare Azerbaigian, Turkmenistan, Kazakistan"? Aggiungi Caucaso settentrionale, Bashkiria, Tatarstan, Altai per completezza. E crea nella tua immaginazione il Grande Turan
        1. Bakht Офлайн Bakht
          Bakht (Bakhtiyar) 5 October 2020 16: 39
          0
          Nella lingua russa c'è una differenza tra i concetti di "alleato" e "vassallo". Temo che non tutti conoscano bene il russo su questo sito.
          1. Boris Arbel (Latukha) Офлайн Boris Arbel (Latukha)
            Boris Arbel (Latukha) 6 October 2020 19: 47
            0
            La Russia è un alleato dell'Armenia, quindi che dire di quello. ? E gli alleati (amici) sono noti nei guai. uno zohun wei con tali alleati
      2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
        Sergey Latyshev (Serge) 5 October 2020 23: 23
        0
        E le casalinghe sono spaventate da tutti questi grandi armeni, Turchia, Azerbaigian.
        All'inizio della merda, ti spaventano immediatamente con Endogan, il terrorista oi laboratori biologici.
        E quando finirà, daranno soldi: pace, amicizia, chewing gum ...
  6. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 5 October 2020 16: 03
    +2
    Potrebbe essere così, ma l'Azerbaigian sta diventando la porta per il trasferimento dei terroristi nel Caucaso e, infine, in Russia. Questo è il sogno di Erdogan e oggi Aliyev è il suo fedele vassallo.
  7. isofat Офлайн isofat
    isofat (isofat) 5 October 2020 17: 58
    +2
    Le ex repubbliche sovietiche devono tornare nella Federazione Russa. Qualcosa stati indipendenti falliscono.

    PS. Ascoltare i deliri di una spazzatura liberale è dannoso.
  8. Oyo Sarkazmi Офлайн Oyo Sarkazmi
    Oyo Sarkazmi (Oo Sarcasmi) 5 October 2020 18: 03
    +2
    Citazione: Bakht
    Non ci sono tali dati.

    Il cambiamento dei confini nel 46 portò al fatto che Kazbek ed Elbrus si trovavano nelle profondità del territorio georgiano. A 56 anni fu liquidata, ma la Crimea e il Donbass furono trasferiti in Ucraina, tutte le regioni confinanti con il Kazakistan, più Chkalovsk - in Kazakistan. Chkalovskaya, ora Orenburgskaya, sotto Breznev fu comunque restituita alla RSFSR. Anche l'ASSR ceceno-inguscia ha raddoppiato le sue terre di Krasnodar.
  9. Dima Dima_2 Офлайн Dima Dima_2
    Dima Dima_2 (Dima Dima) 5 October 2020 18: 28
    0
    Quindi che si fa? Siediti dritto sul prete?
    1. Amaro Офлайн Amaro
      Amaro (Gleb) 5 October 2020 21: 29
      +2
      Mi sono ricordato dello scherzo:

      - Perché sei in ritardo al lavoro?
      - Sono uscito di casa tardi.
      - Perché non sei uscito prima?
      - Era già troppo tardi per partire prima.

      È così simile in questo caso. triste
  10. Kuramori Reika Офлайн Kuramori Reika
    Kuramori Reika (Kuramori Reika) 5 October 2020 21: 33
    0
    Dovremmo uscire di lì e posizionare torrette automatiche lungo l'intero confine. Lasciateli fare quello che vogliono e gli "occupanti" li scaricheranno.
  11. Elen_msk Офлайн Elen_msk
    Elen_msk (Elena Belyakova) 6 October 2020 06: 04
    0
    Una specie di articolo per bambini, così spiegano ai bambini)
    1. Marzhetsky Online Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 6 October 2020 09: 24
      0
      Ebbene, non tutta la grande geopolitica viene dalla natura occhiolino
  12. radicale Офлайн radicale
    radicale 6 October 2020 12: 03
    +1
    Il presidente dell'Azerbaigian Ilham Aliyev è molto più "proprio" per l'élite al potere russa. È un maggiore, laureato alla MGIMO, suo padre Heydar Aliyev era a capo del KGB della SSR dell'Azerbaigian.

    Purtroppo i segni citati dall'autore della “particolarità” di personaggi politici delle ex repubbliche ormai da tempo non hanno più significato, anche all'interno del Paese. Basti ricordare l'ex presidente del KGB della SSR georgiana Shevardnadze, e il laureato dell'Università statale di Mosca Nino Burjanadze ... E in generale, se ricordiamo i ben noti "nostri", così come i laureati "stranieri" dell'élite sovietica, in particolare le università umanitarie di Mosca, temo che venga reclutato un reggimento di antisovietici, nazionalisti e altri agenti di influenza dell'Occidente. Ciò suggerisce che una generazione antistatale fosse cresciuta in queste università. triste
  13. iomoe Офлайн iomoe
    iomoe (Andrew) 6 October 2020 15: 32
    0
    Era necessario risolvere equamente il problema del Karabakh, e non cavarsela per trent'anni, non ci sarebbe stato un simile dilemma ora.
  14. Peter Rusin Офлайн Peter Rusin
    Peter Rusin (Peter Rusin) 6 October 2020 17: 14
    0
    In generale, come V.V. Zhirinovsky, la questione deve essere risolta fondamentalmente. Come sotto lo zar-padre del governatorato generale o, come sotto l'URSS, il distretto militare, l'esercito. A terra, solo il governo locale !!
    1. Peter Rusin Офлайн Peter Rusin
      Peter Rusin (Peter Rusin) 6 October 2020 17: 16
      0
      Alla domanda sulle risoluzioni dell'ONU, la risposta è la stessa: siamo molto solidali con le vostre risoluzioni, ci piacciono, ma l'ordine sarà nostro !!
  15. Foca Офлайн Foca
    Foca (Sergey Petrovich) 7 October 2020 16: 02
    0
    Mosca ha bisogno di un alleato nella persona dell'Armenia

    Per che cosa ? Perché? Stiamo morendo senza l'Armenia?
  16. Foca Офлайн Foca
    Foca (Sergey Petrovich) 7 October 2020 16: 13
    +1
    Citazione: kriten
    L'Azerbaigian diventa la porta per il trasferimento dei terroristi nel Caucaso e infine in Russia

    Scrivi in ​​modo strano: al Caucaso e infine alla Russia. E il Caucaso non è la Russia? Oppure i terroristi si dirigono prima in Georgia e poi (ovviamente) in Russia? E che tipo di terroristi possono farci arrivare attraverso l'Azerbaigian ??? L'Azerbaigian (oltre a noi) confina solo con Iran, Armenia e Georgia. Il confine con l'Armenia è chiuso. Non abbiamo ancora visto terroristi di Hezbollah sciita dalla parola A TUTTI. Il resto dei terroristi sono sunniti. Per i quali l'Iran sciita e l'Azerbaigian sono nemici peggiori dei cristiani. Cioè, terroristi come ISIS, Al-Qaeda o Nusra non ci raggiungeranno attraverso l'Iran e l'Azerbaigian.
    Puoi fare un esempio, quanti terroristi conosci personalmente che negli ultimi 10 anni sono venuti da noi in Russia attraverso l'Azerbaigian?

    Questo è il sogno di Erdogan e oggi Aliyev è il suo fedele vassallo

    L'Azerbaigian fino all'ultimo è stato per la conservazione dell'URSS. E all'Armenia, come alla Georgia, ricordo, fu persino vietato di tenere il referendum di Gorbaciov sulla conservazione dell'URSS sul territorio delle loro repubbliche. L'Azerbaigian ha combattuto per 30 anni per diventare il nostro vassallo. È persino entrato a far parte della CSTO. Ma dopo essersi assicurato che avessimo una posizione filo-armena anche nella CSTO, nel 1999 non ha rinnovato la sua adesione alla CSTO. Allora, cosa incolpi dell'Azerbaigian? Che era deluso da noi? Ma la storia mostra che l'Azerbaigian aveva tutto il diritto a questa delusione.
  17. Foca Офлайн Foca
    Foca (Sergey Petrovich) 7 October 2020 16: 17
    0
    Citazione: Oyo Sarcasmi
    Ma odiava gli armeni

    E quindi, dopo la guerra, ha permesso la segnalazione di armeni da tutto il mondo in Armenia. Per avere qualcuno da odiare ???
  18. KYYC Офлайн KYYC
    KYYC (OXOTHUK) 10 October 2020 09: 48
    0
    Nella foto, gli amici sono seduti.