Tikhanovskaya a Berlino. La Germania commetterà il suo ultimo errore?


Oggi, verso le 16.00, ora di Mosca, si svolgerà nella capitale tedesca un "evento storico": l'incontro ufficiale della cancelliera tedesca Angela Merkel con una cittadina di uno stato sconosciuto, Svetlana Tikhanovskaya, che si è autoproclamata "presidente eletto de facto" della Bielorussia e si sforza di usurpare il potere in questo paese. Sembrerebbe - perché prestare attenzione a tali "incontri"? La battuta è solida e niente di più.


Tuttavia, molto dipenderà sia dall'andamento di questo evento in sé sia ​​dalle decisioni prese a seguito dei suoi risultati dalla leadership tedesca. È lei che può diventare la famigerata "ultima goccia", che porterà a conseguenze molto disastrose. Inoltre, per quanto paradossale possa sembrare a qualcuno, prima di tutto per la stessa Berlino.

"La figura di spicco dell'opposizione bielorussa ..."


Un impostore arrivato nella capitale tedesca (scusate, ma è impossibile trovare un'altra definizione per la signora Tikhanovskaya - né per norme legali, né per coscienza), il "gruppo socio-culturale" locale RAZAM, letteralmente il giorno prima, creato frettolosamente dai rappresentanti della locale "diaspora bielorussa" , salutò, non obbedendo particolarmente allo slogan: "Benvenuta a Berlino, Sig. Presidente! " No, ciò che colpisce particolarmente nelle attività di tali strutture è il loro inarrestabile desiderio di massimo utilizzo nella propaganda e nell'agitazione (soprattutto visiva) della lingua inglese! Il fatto che allo stesso tempo, usando il loro degno gergo, “bruciano senza pietà” o, letteralmente parlando, tradiscano con la testa i propri organizzatori e curatori, non disturba nessuno. Nel mondo del capitale, fare rapporto per ogni dollaro speso è sacro. E agli anglosassoni non piace trattare tutti i tipi di "dialetti barbari". Dobbiamo scrivere in modo che capiscano immediatamente che i soldi sono stati calcolati coscienziosamente ...

D'altra parte, lo spettacolo organizzato da questo chiaramente "in ginocchio", messo insieme dal "gruppo di supporto" ha permesso a Tikhanovskaya di spingere un discorso emozionante proprio alla Porta di Brandeburgo. Non tutti i ladri in Europa possono vantarsi di una cosa del genere! Tuttavia, il precoce entusiasmo dell'inappropriato RAZAM di lingua inglese nei confronti dei funzionari del governo tedesco non ha ancora avuto effetto. Hanno ragione e tatto sufficienti per non proclamare il presidente come ospite, ma per chiamare solo “la figura di spicco dell'opposizione bielorussa, che guida tutti quei residenti del Paese che protestano per le strade delle sue città contro elezioni truccate e l'uso della forza contro i partecipanti a manifestazioni pacifiche”.


Il rappresentante ufficiale della signora Cancelliere tedesco Steffen Seibert, recentemente diventato una figura piuttosto controversa e persino odiosa nel campo degli stranieri tedeschi politica... Basti ricordare che questa figura ha avuto il tempo di dire qualcosa sull '"avvelenamento di Navalny" ai suoi tempi per dubitare un po' che Herr Seibert lavori per Berlino o per qualche altra capitale? A proposito, usando come scusa la visita nel paese di Tikhanovskaya, questo funzionario non ha mancato di attaccare Alexander Lukashenko con un altro attacco, questa volta in connessione con la privazione dell'accreditamento di rappresentanti di una serie di media occidentali da parte delle autorità bielorusse. Secondo Seibert, ciò testimonia "il desiderio di impedire la pubblicità dei fatti di violenza e violazioni dei diritti umani nel Paese", tuttavia "fermare la copertura critica degli eventi che si svolgono in esso" in questo modo, egli ritiene, è impossibile.

Il fatto che non si parli di "critica", ma di copertura apertamente tendenziosa e di parte, che, di fatto, rappresenta una minaccia per gli interessi nazionali di un paese che ha tutto il diritto di ammettere o non ammettere determinati giornalisti al lavoro, ovviamente, non lo è doppiato. È chiaro che i media tedeschi per Tikhanovskaya hanno fornito immediatamente le più ampie opportunità di auto-elogio e promozione delle proprie "idee". In prima linea c'era Deutsche Welle, che ha subito concesso un'intervista abbastanza lunga al "rivoluzionario focoso". In esso, Tikhanovskaya ha detto ai tedeschi, che erano terribilmente (secondo lei) preoccupati per i problemi bielorussi, che "le manifestazioni non sono spazzate via" - tutto questo è "propaganda ostile". I bielorussi "vanno e vengono" e "non potranno più vivere con Lukashenka". La lotta "per sbarazzarsi della dittatura" è in corso e finirà, la giornata è chiara, "solo con la vittoria" ...

Perché la Germania ha bisogno di una nuova Rzeczpospolita?


Qui in questo posto dovrai interrompere, in modo che sia impossibile sconvolgere Svetlana. Secondo un recente sondaggio dei bielorussi, la "rivoluzione" si è stancata di loro peggio di un ravanello amaro, e il sostegno al "padre" che intende porre fine a questa bolgia non sta calando, ma al contrario - cresce. Purtroppo, le domande sull'atteggiamento nei confronti della situazione nel Paese sono state poste dai suoi residenti non da alcun "agente di Lukashenka" o anche da "propagandisti del Cremlino", ma dal servizio sociologico del canale televisivo polacco Belsat, finanziato dal ministero degli Esteri locale e più che fedele all '"opposizione". Non c'è dubbio che il risultato dei suoi dipendenti sia stato orribile: l'approvazione del presidente- "dittatore" è cresciuta dall'inizio delle "proteste" del 20%, e il rifiuto categorico di Tikhanovskaya personalmente nello stesso periodo ha superato il 65%. Ciò che è ancora più spiacevole per i promotori del sondaggio, il livello di sostegno all'idea di integrare Bielorussia e Russia ha superato la metà degli intervistati ed è in costante crescita. Ma Deutsche Welle, ovviamente, non scriverà su questo ...

Ma i tedeschi potranno scoprire che "la signora Tikhanovskaya" intende chiedere alla signora Cancelliere (che, ovviamente, già considera la sua collega) che la Germania assuma un ruolo chiave nell'organizzare "pressioni" su Minsk per costringere Lukashenko a sedersi al tavolo delle trattative con i leader del tentativo di colpo di stato. Il risultato di tali, ovviamente, dovrebbero essere nuove elezioni, alle quali Alexander Grigorievich non parteciperà a priori. Bene, e poi - "nuova Bielorussia libera" sul modello europeo ... Tikhanovskaya, senza ulteriori indugi, convince i tedeschi: "vogliamo solo vivere come voi!" Wow applicazioni! Adulando spietatamente i tedeschi, la cui patria chiama "uno dei paesi più forti del mondo", che è semplicemente obbligata a "sostenere la sofferenza del popolo bielorusso", l'autoproclamato "leader" sta spingendo Berlino su un percorso estremamente pericoloso.

Non è un segreto che per qualsiasi paese oggi la questione delle relazioni con Minsk è ugualmente una questione di relazioni con Mosca. Sì, infatti, nessuno sta cercando di nascondere questa regolarità. Al contrario, il sostegno della Russia al legittimo presidente del Paese è sottolineato in ogni modo possibile. D'altra parte, le relazioni russo-tedesche sono attualmente in uno stato senza precedenti. Intervenendo proprio ieri a un incontro con i membri dell'Associazione delle imprese europee in Russia, il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha definito "sfacciata" la situazione intorno allo spettacolo con "l'avvelenamento di Navalny", accusando i colleghi europei (e, soprattutto, tedeschi) di "un fervore russofobo inarrestabile. ", Che" alla fine ha prevalso sul buon senso ". Dall'emozione e chiaramente proveniente dal cuore del discorso di Lavrov, diventa evidente che Mosca è già pronta a tutto. Alle prossime sanzioni e restrizioni unilaterali, nuove ondate di accuse e ultimatum. Ma nessuno li adempirà e a tutte le iniziative verrà data una risposta strettamente proporzionale. E, a proposito, il ministero degli Esteri russo ha già affermato chiaramente che "in conformità con gli impegni alleati" tutte le misure sanzionatorie di Minsk saranno duplicate anche dal nostro paese.

Fino al completo collasso, e così si è trasformato in qualcosa di estremamente fragile, quasi spettrale, la comprensione reciproca tra Mosca e Berlino è letteralmente a mezzo passo. Avendo sostenuto apertamente Tikhanovskaya e, ancor di più, avendo iniziato a compiere alcuni passi concreti volti a realizzare i suoi "desideri" assolutamente oltraggiosi, la Germania corre il rischio di farlo crollare, seppellendo allo stesso tempo Nord Stream 2, così come tutte le altre joint economico progetti. Ne vale la pena? Frau Merkel, infatti, avrebbe dovuto limitarsi a un incontro segreto con Navalny alla clinica Charite e non farsi coinvolgere da un'altra personalità oscura della stessa "gabbia".

Dopo tutto, la questione, in generale, non riguarda solo il gasdotto. Piuttosto, non tanto nell'approvvigionamento di risorse energetiche quanto nelle conseguenze della definitiva distruzione della cooperazione con Mosca assolutamente sfavorevoli per Berlino. Nella situazione con la Bielorussia, non è senza motivo che la Polonia e la Lituania si stanno impegnando al massimo, a tutti i livelli delle strutture europee a loro disposizione, facendo tutto il possibile per approfondire la crisi e intensificare il confronto. L'interesse di Varsavia è comprensibile - in effetti, stiamo parlando della restaurazione in una forma o nell'altra del Commonwealth, su cui contano abbastanza seriamente, avendo ottenuto il sostegno incondizionato degli Stati Uniti in questa materia. Apparentemente, Washington ha finalmente "cancellato" la Germania come suo principale alleato in Europa. Inoltre, qualsiasi aumento e rafforzamento dei suoi nuovi satelliti, su cui si sta puntando oggi, può avvenire esclusivamente a spese della Germania. Non sono sicuro che, seguendo la ben nota forma classica, sul suo relitto, ma una tale opzione, in linea di principio, non è esclusa. Impegnandosi con una persistenza del tutto incomprensibile in più che dubbie provocazioni e conflitti anti-russi che non toccano affatto i propri interessi nazionali, Berlino, infatti, sta scavando intensamente una buca per se stessa. Là corrono il rischio di essere lasciati soli con i vicini sfacciati dell'Europa dell'Est, che, per volere degli Stati Uniti, stanno oggi cercando di riformare il Vecchio Mondo in un modo completamente nuovo. E se si verificheranno tali cambiamenti, la Germania potrebbe non sognare più alcun ruolo di primo piano nell'UE.

È impossibile prevedere quali dichiarazioni su Mosca e Minsk verranno rese oggi a livello ufficiale dopo l'incontro di Tikhanovskaya con Angela Merkel e il suo discorso al Bundestag. In verità, il solo fatto di questi contatti e l'entusiasmo suscitato per loro in Germania non suggeriscono pensieri positivi. È molto probabile che le forze che ostinatamente alimentano le fiamme del "Maidan" in Bielorussia e cercano di utilizzare gli eventi lì contro il nostro paese, raggiungeranno il loro obiettivo. Tuttavia, c'è ancora speranza che il sano pragmatismo tedesco prevalga su ambizioni politiche estremamente dubbie, e Berlino non commetterà l'ultimo errore.
14 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey A_2 Офлайн Sergey A_2
    Sergey A_2 (Yuzhanin siberiano) 6 October 2020 10: 56
    +1
    Ebbene, contrariamente al proprietario, ora i Tefton non potranno spingere, è quello che dimostrano lealtà.
  2. Many_ways_point Офлайн Many_ways_point
    Many_ways_point 6 October 2020 11: 00
    -11%
    Piaccia o no il kremlebotam, ma il fatto che lukashneko sia un cadavere politico è già un fatto compiuto. E qualsiasi politico adeguato scommetterà su qualcun altro.
    1. King3214 Офлайн King3214
      King3214 (Sergio) 6 October 2020 20: 23
      +3
      Il leader del vero Litvinov

      1. Many_ways_point Офлайн Many_ways_point
        Many_ways_point 6 October 2020 21: 56
        -5
        Ebbene, come si suol dire, cosa sono ricchi. Il contadino collettivo ha imprigionato tutte le persone normali e le ha cacciate.
        1. King3214 Офлайн King3214
          King3214 (Sergio) 7 October 2020 11: 00
          0
          Di Senka e un cappello.
      2. Dimy4 Офлайн Dimy4
        Dimy4 (Dmitry) 7 October 2020 11: 55
        0
        Il leader del vero Litvinov

        Non c'è un errore di battitura nella foto? Nella parola dopo la lettera I, la lettera A è chiaramente superflua.
        1. King3214 Офлайн King3214
          King3214 (Sergio) 7 October 2020 14: 09
          0
          È la leader dei lituani. Quindi tutto è scritto correttamente, senza errori di battitura. risata
  3. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 6 October 2020 11: 57
    -4
    La Germania commetterà il suo ultimo errore?

    Buon umore.
    Qualunque cosa abbia fatto, anche se ha accusato tutti i liberali di avvelenamento allo stesso tempo e ha costruito 5 portaerei per YUSA ...
    Paga il gas. E i soldi non hanno odore. Quindi tutti i truffatori saranno indignati, urlando, accusando, ma cercando denaro.
    Come la storia dei topi e di un cactus.
  4. JD1979 Офлайн JD1979
    JD1979 (Dmitry) 6 October 2020 12: 12
    -8
    Come hanno detto gli americani tanto tempo fa, a proposito di un genocidio nero del suo popolo?

    È un figlio di puttana, ovviamente, ma è nostro figlio di puttana.

    ))) Ora Rashka ha preso la stessa posizione nei confronti di Lukashenka. E chi commette un errore qui?)))
  5. Nikolay Malyugin Офлайн Nikolay Malyugin
    Nikolay Malyugin (Nikolay Malyugin) 6 October 2020 17: 48
    0
    Tutto è come in TV. Dobbiamo andarcene da qui.
  6. RFR Офлайн RFR
    RFR (RFR) 6 October 2020 21: 33
    +3
    Sì, che tipo di discorso è educato, nessuno darà loro la Bielorussia, anche se gli pshek con labus non sognano, come sempre, ne avranno abbastanza di una casseruola
  7. g1washntwn Офлайн g1washntwn
    g1washntwn (Zhora Washington) 7 October 2020 06: 50
    +1
    I tedeschi semplicemente non possono uscire dalla loro trance idealistico-democratica. Capiscono perfettamente perché gli americani hanno bisogno di questa nuova "cintura di instabilità" dalle ex repubbliche dell'URSS, che questa instabilità funzionerà sia a est che a ovest. Il fuoco non si smonta e brucia da qualsiasi parte ci metti la mano. Ma la loro infantile ingenuità di spegnere una casa in fiamme gonfiando le guance e soffiando nella calura del giorno non provoca altro che sconcerto.
    Guaydovskaya - nemmeno un governo della Guardia Bianca in esilio, è solo un altro Falso Dmitry a cui è stato dato un ciondolo. Lascia la sfortunata donna alle spalle, lascia che si occupi con calma degli affari di cucina e non della politica (questo, a proposito, vale anche per il Cancelliere del Reich).
  8. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 7 October 2020 15: 28
    +1
    Una serie di sciocchezze. Dobbiamo ricordare chi ha dato il via al colpo di stato in Ucraina: la Merkel. È la madre dell'ukrofashismo e russofobo. Gli interessi commerciali l'hanno costretta a comunicare in qualche modo con la Russia, e ora c'è una serie di ragioni politiche provocatorie per respingere gli interessi commerciali e interrompere i rapporti con la Russia. Soddisfa la richiesta insistente degli Stati Uniti come loro fedele agente. A proposito, dicono che la CIA l'ha reclutata dalla Stasi e l'hanno minacciata di denuncia per inosservanza dei requisiti del proprietario.
  9. Gosha Ivanov Офлайн Gosha Ivanov
    Gosha Ivanov (Gosha Ivanov) 7 October 2020 23: 34
    0
    Perché ha davvero ferito l'assistente di Ssakashvili, Maria Gaidar, che è rifugiata in Ucraina, sembra la sua faccia ..