I turchi hanno mostrato nuovi missili per l'S-400, che sono appena entrati in servizio con la Federazione Russa


Le forze armate turche hanno dimostrato nuovi missili antiaerei della famiglia 9M96 per i complessi S-400. Quindi, una delle immagini mostra un lanciatore semovente 51P6A situato sul telaio MZKT-7930 - ospita due contenitori di trasporto e lancio per missili 48N6E2, nonché quattro per missili 9M96E2 (raggio di distruzione del bersaglio - 50 km).


È importante notare qui che i missili della famiglia 9M96 nella versione terrestre hanno iniziato ad entrare in servizio con l'esercito russo solo di recente, con l'adozione del complesso antiaereo S-350 Vityaz. Prima di allora, questi missili erano solo una parte del sistema di difesa aerea di bordo "Poliment / Redut". I lanciatori dei complessi S-400 VKS RF con missili 9M96E2 non sono attualmente equipaggiati.

Un contratto quadro per la fornitura di due sistemi reggimentali S-400 ad Ankara per un totale di circa 2,5 miliardi di dollari è stato firmato da Rosoboronexport nel 2017. Il primo è stato consegnato in Turchia un anno fa. Nell'agosto di quest'anno è stato concluso un accordo per il trasporto del secondo reggimento di sistemi di difesa aerea ai turchi.

Martedì 6 ottobre informazione ricevuta all'arrivo di una divisione del primo set di S-400 sulla costa turca del Mar Nero vicino a Sinop per effettuare prove di addestramento e combattimento nelle condizioni del campo di addestramento.

L'S-400 è un sistema missilistico antiaereo a medio e lungo raggio di fabbricazione russa che distrugge i moderni mezzi di attacco aerospaziale. Secondo gli esperti stranieri, insieme ai sistemi anti-nave costieri della classe Bastion e dell'Iskander OTRK, gli S-400 costituiscono parte integrante del nuovo concetto delle Forze Armate russe - nei paesi occidentali è chiamata "Zona di accesso negato".
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. KYYC Офлайн KYYC
    KYYC (OXOTHUK) 10 October 2020 08: 52
    0
    La Turchia è un alleato e un partner commerciale della Federazione Russa.
    Abbiamo piani a lungo termine con la Turchia, quindi prevediamo di iniziare presto le consegne del Su-35.