I giapponesi sul ritorno dei Kurili: "Ogni speranza è solo per l'opposizione russa"


Nessun progresso nel processo di negoziazione tra Tokyo e Mosca sui "territori del nord". Ciò è stato confermato ancora una volta da una conversazione telefonica avvenuta il 29 settembre 2020 tra il neo nominato Primo Ministro del Giappone, Yoshihide Suga, e il presidente russo Vladimir Putin, scrive il quotidiano giapponese Sankei Shimbun.


Non voglio trasferire la soluzione del problema territoriale sulle spalle delle generazioni future. È necessario porre fine a questa domanda adesso

- ha detto il capo del governo giapponese al leader russo.

Allo stesso tempo, il servizio stampa del presidente della Russia, informando il pubblico della conversazione, non ha menzionato affatto il "problema territoriale" e le trattative. Inoltre, in questo giorno, Mosca ha iniziato le esercitazioni militari nelle isole occupate, dimostrando apertamente il suo atteggiamento.

Tokyo deve quindi trarre le giuste conclusioni e rivedere radicalmente la linea fallita del precedente primo ministro Shinzo Abe. Ha discusso con Mosca questioni di attività economiche congiunte nei "territori del nord" e ha provato, usando economico cooperazione, per risolvere il "problema territoriale". Infatti, Abe ha cambiato la posizione attuale del Giappone su questo tema: il ritorno di tutti i "territori del nord" (le isole di Kunashir, Iturup e Shikotan e la cresta di Habomai). Lo restituì al formato di restituire solo l'isola di Shikotan e la cresta di Habomai, che un tempo era stata proposta dall'URSS nel 1956.

Questa posizione non servì a niente. Pertanto, Suga non dovrebbe ripetere questo errore. Ciò ha permesso a Mosca di inasprire la sua retorica e dimenticare del tutto il "problema territoriale". Inoltre, nella Costituzione russa è apparso un articolo che vieta l'alienazione dei territori.

Putin fa affidamento su sezioni conservatrici della società russa e cerca di consolidare il potere attraverso il patriottismo. Pertanto, Suga ha bisogno di ricostruire la sua linea negoziale con la Russia, realizzando chiaramente la nuova realtà. Nella Dichiarazione di Tokyo del 1993, il Giappone ha delineato con fermezza la sua incrollabile richiesta di ritorno di tutti i Territori del Nord. Solo dopo il ritorno delle isole sarà possibile parlare di cooperazione economica e di altro tipo. Tokyo dovrebbe tendere proprio a questo risultato, perché Mosca ha grossi problemi in Estremo Oriente.

Il sostegno a Putin non è così forte come una volta. Ci sono molti problemi sociali in Russia. Pertanto, se lavori con un "ambito a lungo raggio", che significa "l'era post-Putin", il Giappone può ottenere ciò che vuole. Molti giapponesi ritengono che "l'unica speranza per il ritorno dei" territori del nord "sia rimasta all'opposizione russa". A questo proposito, Tokyo deve fare appello in modo persistente e coerente ai comuni russi, dimostrando l'illegalità e l'ingiustizia della conservazione da parte di Mosca dei "territori del nord", ha concluso il quotidiano.
  • Foto utilizzate: Kirill.uyutnov / wikimedia.org
16 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Tamara Smirnova Офлайн Tamara Smirnova
    Tamara Smirnova (Tamara Smirnova) 10 October 2020 11: 17
    +9
    Fichi a te, strabico. Per le tue atrocità durante la guerra, hai dovuto portar via l'intero territorio in generale. Quindi non blaterare, altrimenti possiamo anche rivedere il contributo, da parte tua, a seguito della guerra.
  2. Sergey Tokarev Офлайн Sergey Tokarev
    Sergey Tokarev (Sergey Tokarev) 10 October 2020 11: 24
    0
    che tipo di opposizione?))) Lenin gettò gli inglesi con i tedeschi, chiamò il grosso della Crimea russo ... come se un altro oppositore in generale non permettesse ai giapponesi di sfamare i granchi quando fosse arrivato al potere. Lesha ha le abitudini di Goebbels, se i giapponesi non se ne sono accorti.
  3. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 10 October 2020 11: 36
    -11%
    I giapponesi sul ritorno dei Kurili: "Ogni speranza è solo per l'opposizione russa"

    -Sì ci saranno, ci saranno Curili per voi, signori giapponesi; solo l'opposizione russa non ha nulla a che fare con questo ... -il governo russo legale ti venderà tutto questo e formalizzerà tutto ...
    -Le Isole Curili e Sakhalin e Chukotka saranno restituite (cos'altro puoi dare-vendere lì) ... -dai solo tempo ...
    -E la Cina ... -il vostro eterno nemico prenderà l'Estremo Oriente e i dintorni dalla Russia ... -Quindi, signori, i giapponesi ... -Combatterete ancora con i cinesi, dividendo il territorio russo tra voi ... e l'area acquatica russa ...
    -Questa è per voi, i giapponesi ... -È solo questione di tempo ... -E per noi russi ... -la questione dell'esistenza della Russia ... -Quanto ci resta ...
    1. Strannik039 Офлайн Strannik039
      Strannik039 10 October 2020 17: 14
      +1
      La Russia è sopravvissuta al tempo dei guai e ai sette boiardi e al marcio Nikolashka, per colpa della quale la Russia ha perso 2 guerre ed è affondata a 3 rivoluzioni. Sopravviverà anche alla banda di Eltsin, e il Giappone se lo farà di nuovo alle orecchie, come ha sempre ricevuto, se non ha tratto alcuna conclusione, è solo questione di tempo. I giapponesi vinsero solo una volta, nel 1905, contro lo zar sule e i suoi parenti ladri, e persero nel 1938, nel 1939 e nel 1945. 3/1 a favore della Russia.
    2. Gadlei Офлайн Gadlei
      Gadlei 11 October 2020 05: 06
      -1
      se sei al potere, allora proverai a farlo
    3. Il commento è stato cancellato
  4. rotkiv04 Офлайн rotkiv04
    rotkiv04 (Victor) 10 October 2020 11: 41
    +3
    La cosa principale non è l'opposizione, ma la Costituzione, e lì è scritta in bianco sulla responsabilità di tali azioni, in modo che anche l'opposizione possa ora stare dritta
    1. Strannik039 Офлайн Strannik039
      Strannik039 10 October 2020 17: 09
      +1
      È scritto, ma Putin ha piantato una mina nella costituzione che minaccia l'integrità territoriale della Federazione Russa e l'ha fatto deliberatamente, dal momento che non credo che un ufficiale del KGB sia stupido. Dice che le terre della Federazione Russa possono essere trasferite in uno stato straniero al fine di chiarire i confini tra i paesi. Pertanto, non ho votato a favore, poiché sono CONTRO.
      1. rotkiv04 Офлайн rotkiv04
        rotkiv04 (Victor) 10 October 2020 18: 05
        0
        in generale, sono d'accordo con te, ma tuttavia ora è più difficile farlo e semplicemente con un accordo segreto senza pubblicità, come le isole dell'Amur, non funzionerà più, il che significa che c'è una possibilità che difenderemo la terra del sovrano
        1. Strannik039 Офлайн Strannik039
          Strannik039 10 October 2020 18: 16
          +1
          Dio lo conceda. E poi le isole sull'Amur sono state date alla Cina anche negando alla popolazione locale il diritto a un referendum su questo tema, non parlo di un referendum tutto russo, che di per sé non è legale, perché nella Federazione Russa non c'è una monarchia assoluta e nessuno può risolvere tali questioni per il presidente e per l'azienda senza referendum non ha istruito.
    2. Joker62 Офлайн Joker62
      Joker62 (Ivan) 10 October 2020 18: 00
      0
      e, di conseguenza, respira in modo uniforme e senza strappi ... o meglio, chiudi tutti i fori sul muso e chiudi la bocca con del nastro da costruzione!
  5. dilettante Офлайн dilettante
    dilettante (Victor) 10 October 2020 13: 49
    +3
    Perché la Russia dovrebbe condurre questi negoziati? Non c'è azione militare. Ci sono relazioni diplomatiche ed economiche. Cos'altro è necessario? Personalmente, sono sospettoso di questo shu-shu-shu, perché non c'è la certezza che le autorità russe "non si arrenderanno" ancora una volta. Un "compagno" apparirà sullo schermo e annuncerà che avrebbe dovuto essere così. ps Il Giappone è stato in guerra con il Montenegro per 102 anni (un incidente storico!).
  6. Dimy4 Офлайн Dimy4
    Dimy4 (Dmitry) 10 October 2020 16: 31
    0
    Tutte sperano in traditori.
  7. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
    Nablyudatel2014 10 October 2020 16: 36
    -2
    I giapponesi sul ritorno dei Kurili: "Ogni speranza è solo per l'opposizione russa"

    E ora va bene così. Scrivi un articolo a nome dei giapponesi. E dici che tutta la speranza è per l'opposizione. Puoi anche avere cognomi specifici. E meno il sostegno popolare. O forse tutta la speranza è per i traditori che sono al potere? Sarà più preciso e più equo. vivono i figli dei nostri ufficiali principali?
  8. Strannik039 Офлайн Strannik039
    Strannik039 10 October 2020 17: 05
    +1
    La maggior parte della popolazione della Federazione Russa odia i politici che distribuiscono la terra della Federazione Russa a stati stranieri, quindi non darò più di un centesimo per la vita di un tale governo nella Federazione Russa. Inoltre, la Federazione Russa ha una buona memoria, gli UKROP in Crimea ne erano convinti. Se vuoi una guerra con la Federazione Russa, che ti distruggerà, continua a scalare le terre della Federazione Russa. Nella migliore delle ipotesi, perderai l'Hokkaido, nel peggiore dei casi, tutto il tuo Giappone sarà distrutto
  9. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 10 October 2020 18: 07
    -4
    Ah. Non erano d'accordo con il Cremlino sul prezzo, ma bisogna intrecciare una sorta di mitica opposizione ...

    Non è stata la "terribile opposizione mitica" a raddrizzare tre volte il confine a favore di qualcun altro, ma i funzionari del Cremlino ...
  10. Sergey A_2 Офлайн Sergey A_2
    Sergey A_2 (Yuzhanin siberiano) 11 October 2020 05: 02
    0
    Sì, lascia che arrivino a un accordo con Alyosha Novichkov