La vittoria di Biden apre un'ampia finestra di opportunità per il petrolio russo


Se il democratico Joseph Biden vincerà alle elezioni presidenziali americane di novembre, si apriranno nuove opportunità per la vendita del petrolio russo. Marat Bashirov, uno scienziato politico russo, lo ha dichiarato nel suo canale Youtube.


Se Biden diventasse il presidente americano, i Democratici riprenderanno una serie di progetti di energia verde e potrebbero vietare la produzione di petrolio da fonti non ecocompatibili della tecnologia fratturazione idraulica: questo significa il collasso dell'industria dello scisto negli Stati Uniti. Allo stesso tempo, il nuovo capo di stato potrebbe aumentare le tasse e le restrizioni sulle società petrolifere americane e persino vietare la produzione di petrolio in Alaska. È probabile che Biden revochi le sanzioni contro Teheran.

Di conseguenza, la Russia riceverà molti vantaggi tattici, inclusa l'opportunità di vendere parte del petrolio e del gas agli Stati Uniti. I volumi globali di GNL diminuiranno e con essi la concorrenza nel mercato europeo del gas.

Ovviamente, gli Stati Uniti cercheranno di recuperare le perdite inasprendo le sanzioni politica in relazione alle compagnie petrolifere e del gas russe, e il processo di rotazione del top management in esse si intensificherà. Sotto Trump, gli Stati Uniti continueranno ad estrarre gas liquefatto e fare pressione sulla Cina, cercando di costringerla ad acquistare carburante americano invece che russo.

Sotto Trump esiste una comprensibile politica di strangolamento con flirt simultanei, ma sotto Biden apparirà una finestra di opportunità, anche se con alcuni fattori di incertezza, che possiamo usare

- ha sottolineato Bashirov, rilevando allo stesso tempo la stessa probabilità di resistenza americana alla costruzione del Nord Stream 2, indipendentemente da chi diventi proprietario della Casa Bianca.
  • Foto utilizzate: https://www.flickr.com/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Oyo Sarkazmi Офлайн Oyo Sarkazmi
    Oyo Sarkazmi (Oo Sarcasmi) 12 October 2020 18: 01
    -1
    Le esportazioni di petrolio e gas in Russia sono vicine al tetto tecnologico: il consumo interno è in crescita. Pertanto, nulla cambierà dal cambio del presidente degli Stati Uniti.
  2. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 12 October 2020 18: 29
    0
    Se Biden diventerà il presidente degli Stati Uniti, i Democratici riprenderanno una serie di progetti di energia verde e potrebbero vietare la produzione di petrolio utilizzando una tecnologia di fratturazione idraulica insostenibile - questo significa limitare l'industria statunitense dello scisto.

    Di conseguenza, la Russia riceverà molti vantaggi tattici, inclusa l'opportunità di vendere parte del petrolio e del gas agli Stati Uniti.

    - Sì, sì ... -quindi questi "vantaggi tattici" cadranno dal cielo per la Russia ... -Tra i democratici ci sono così tanti ardenti nemici-ideologi della Russia ... -questo è tutto questo branco di razza che attaccherà la Russia ... -Una "squadra clintonshi "ne vale la pena ...
    - Per quanto riguarda le forniture di petrolio della Russia agli Stati Uniti ... - Quindi la Russia fornisce già petrolio agli Stati Uniti ... - anche il Messico ha superato in termini di volumi di fornitura ...

    È probabile che Biden revochi le sanzioni contro Teheran.

    -A cosa serve ... -per la Russia ... -L'Iran è pronto a vendere il suo eccellente petrolio anche a prezzi di dumping (e non si esaurirà); ma cosa farà la Russia in questo caso ...

    I volumi globali di GNL diminuiranno e con essi la concorrenza nel mercato europeo del gas.

    -Che tipo di concorrenza diminuirà ??? - E altro ancora ... - "sul mercato europeo del gas" ...

    la probabilità di resistenza americana alla costruzione del Nord Stream 2, a prescindere da chi diventa il proprietario della Casa Bianca.

    -Quindi perché allora gli americani-democratici impedirebbero la costruzione del Nord Stream 2 ... - se smettessero di lottare per la fornitura del loro GNL all'Europa ???
    -E se "i volumi del GNL mondiale diminuiranno"; poi la Russia poi così vola verso le perdite di spazio ... - dopotutto, tutti questi impianti per la produzione di GNL e la costruzione di navi cisterna per il trasporto di GNL russo ... - tutto questo rimane non reclamato ... - un colossale crollo ... per la Russia ...
    -Quale sarà il rapporto degli Stati Uniti con la Cina sotto i Democratici ??? - Chi continuerà a lottare per il ripristino dell'industria americana ???
    -Sì, la Cina inizierà semplicemente ad acquistare gasdotti russi al prezzo più basso (compreso il gas turkmeno); imposterà rapidamente la produzione del suo GNL dal gas russo (mentre la Russia ha ancora tempo per creare tutto questo) e ... e ... e sulle sue "navi gasiere" cinesi costruite inizieranno a commerciare il "suo" GNL in tutto il mondo ... -E chi è la Cina smetterò ???
    - Riguardo al dollaro e allo yuan ... - Non dico nemmeno ...
  3. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Sapsan136) 12 October 2020 20: 28
    +2
    Non importa quanto russofobo uno psicopatico vinca le elezioni negli Stati Uniti, la Federazione Russa non ha nulla di buono da aspettarsi da questo, e ancor di più dai globalisti, guidati dal senile Biden