I capitani delle navi statunitensi chiedono protezione dopo l'incontro con la marina russa


Alla fine di agosto 2020, durante un'esercitazione navale russa vicino all'Alaska, navi militari russe si sono incontrate con pescherecci statunitensi. I russi ordinarono ai pescatori americani di pollock di togliersi di mezzo "alla massima velocità". L'incidente è indagato dal Dipartimento di Stato degli Stati Uniti in collaborazione con il dipartimento militare del paese e la guardia costiera, scrive l'edizione specializzata IntraFish.


Secondo la Guardia Costiera, i pescatori hanno pescato nell'esclusiva americana economico zona - vi possono entrare navi da pesca e navi da guerra straniere. Secondo i pescatori, aerei da combattimento russi stavano pattugliando le loro navi a bassa quota, ordinando agli americani di lasciare l'area di manovra.

Il comandante della Marina russa, l'ammiraglio Nikolai Yevmenov, ha annunciato che 50 navi da guerra e 40 aerei erano coinvolti nelle esercitazioni. Tra le altre cose, durante le esercitazioni sono stati effettuati lanci di missili. Secondo i pescatori statunitensi, hanno trovato cinque navi e un sottomarino della Marina russa nelle acque al largo della costa dell'Alaska. Molti esperti ritengono che tali incontri si svolgeranno sempre più spesso a causa del riscaldamento dell'Artico, che attira sempre più l'attenzione di diversi paesi militarmente ed economicamente.

Dopo l'incontro con le navi da guerra russe, i capitani statunitensi chiedono protezione "non negoziabile" dalle autorità statunitensi, ha affermato in una dichiarazione l'Associazione per la pesca in mare.

I recenti scontri interrompono le operazioni commerciali delle società di pesca in un momento critico

- ha affermato il direttore esecutivo di At-Sea Stephanie Madsen in una dichiarazione preparata per il Senato.


Alcune navi hanno riferito che gli aerei delle forze aerospaziali russe giravano sopra di loro a bassa quota e gli è stato ordinato di lasciare l'area a una rotta specifica e il prima possibile. Questi incidenti hanno spinto il Dipartimento di Stato a indagare sugli incidenti tra navi da guerra russe e pescherecci battenti bandiera americana.
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. 123 Офлайн 123
    123 (123) 14 October 2020 14: 37
    +5
    Guarda com'è tenero tutto l'acciaio triste Jabeds strizzò l'occhio
  2. cetron Офлайн cetron
    cetron (Peter è) 14 October 2020 16: 00
    +2
    Avrebbero dovuto essere usati come bersagli per il tiro: i bravi americani stanno solo in fondo! Liberiamo il pianeta dall'infezione!
  3. RFR Офлайн RFR
    RFR (RFR) 14 October 2020 19: 17
    +8
    Quindi queste creature possono sorvolare il Mar Nero e il Mar Baltico e simulare i bombardamenti di Kaliningrad e Sebastopoli, ma non possiamo nuotare vicino all'Alaska, abbiamo anche dovuto addestrare i bombardamenti della costa americana ...
  4. Dmitry Malikov Офлайн Dmitry Malikov
    Dmitry Malikov (Dmitry Malikov) 14 October 2020 21: 21
    +7
    Gli Stati Uniti non hanno alcuna zona economica esclusiva, non hanno mai aderito alla Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare. Inoltre, non li rispettano in relazione ad altri paesi, quindi lasciali passare attraverso la foresta o il mare con reclami.
  5. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 15 October 2020 00: 19
    +7
    Ho il sospetto che questa sia proprio l'area in cui Gorbaciov e Shevardnadze si sono fuse con gli Stati Uniti e sono abituati a considerarla loro. Ma il nostro parlamento non ha ratificato questo accordo, quindi il trasferimento non è avvenuto legalmente. Forse il nostro ha cominciato a far capire agli americani che era ora di spazzare via?
  6. Yuri Bryansky Офлайн Yuri Bryansky
    Yuri Bryansky (Yuri Bryanskiy) 15 October 2020 17: 53
    +2
    Dobbiamo perseguire con calma e ragionevolmente una politica ferma. E tutto andrà bene (o lascia che studino AK, PKK, ecc.).