Gli europei hanno chiarito alla Polonia che non saranno in grado di multare Nord Stream 2


La Polonia, rappresentata dall'autorità antitrust locale UOKiK, ha commesso un grosso errore, mettendo su Gazprom non è chiaro su quali basi la multa di 7,6 miliardi di dollari (6,5 miliardi di euro). Si è rivoltata contro se stessa non solo il gigante del gas russo, ma anche le più grandi compagnie energetiche in Europa, che sono i partner di Gazprom nel progetto di trasmissione del gas Nord Stream 2, scrive l'edizione di InfoBrics.


Molti funzionari dell'UE, che non hanno una particolare riverenza per Mosca, sono francamente oltraggiati dal comportamento di Varsavia. Forse i polacchi hanno deciso di cogliere l'attimo e ottenere soldi durante la crisi economica, e sullo sfondo delle critiche di Berlino e Parigi contro Mosca per l'incidente con il leader dell'opposizione russa Alexei Navalny. Ma è improbabile che la Polonia riesca in qualcosa, perché gli europei hanno già chiarito che non potranno multare Gazprom a causa del gasdotto Nord Stream 2.

La società energetica Uniper (Germania) ha affermato che la legislazione polacca non ha nulla a che fare con Nord Stream 2. Inizialmente, il finanziamento del progetto è stato pianificato attraverso l'organizzazione della JV ei partecipanti dovevano ottenere i permessi da tutti i paesi in cui operano. Ma è stata la Polonia a diventare l'unico paese che ha bloccato questa decisione. Pertanto, la joint venture non è stata creata.

L'azienda non ha perso tempo nel persuadere Varsavia e ha sviluppato un'opzione alternativa nel quadro dell'attuale legislazione dell'UE. Ora le aziende che partecipano al progetto non sono partner di Nord Stream 2 AG, ma creditori. Questo è il motivo per cui le leggi polacche non si applicano a loro.

Il desiderio della Polonia di tirare fuori grossi soldi dal nulla è ovvio, ma l'obiettivo principale di Varsavia è interrompere completamente il completamento del Nord Stream 2. Ma per i paesi dell'Europa occidentale questo progetto energetico è estremamente importante e le azioni di Varsavia possono essere percepite come una minaccia ai loro interessi vitali, perché già contano sul gas che passerà attraverso questo gasdotto.

È probabile che la multa inflitta a Gazprom dal regolatore polacco possa causare alcuni problemi a Mosca. Tuttavia, un tentativo di multare le principali aziende del settore in Germania, Francia, Paesi Bassi, Gran Bretagna e Austria causerà la rabbia garantita nelle capitali di questi paesi, con conseguenze corrispondenti per i polacchi.
  • Foto usate: gazprom.ru
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. GRF Офлайн GRF
    GRF 15 October 2020 17: 00
    +1
    Ma per i paesi dell'Europa occidentale, questo progetto energetico è estremamente importante e le azioni di Varsavia possono essere percepite come una minaccia per i loro interessi vitali, perché già contano sul gas che attraverserà questo gasdotto.

    L'URSS con tali amici ha resistito per molti decenni, ma quanto tempo resisterà l'UE?
  2. Il commento è stato cancellato
  3. cetron Офлайн cetron
    cetron (Peter è) 15 October 2020 21: 07
    +6
    Per qualche ragione, tutte le guerre finiscono con la spartizione della Polonia ...
    Strano ...
  4. MneMorizz Офлайн MneMorizz
    MneMorizz (MneMorizz) 17 October 2020 15: 34
    0
    La Polonia è una potenza potente, da mare a mare
    E finché ci credono, gli eventi si verificheranno, come nell'articolo. I polacchi, infatti, sono normali persone di contatto. Ricorda dolorosamente l'ukrov, ma questo è soggettivo. Sono fantastici, polacchi.
    1. Il commento è stato cancellato
    2. Il commento è stato cancellato
  5. Netyn Офлайн Netyn
    Netyn (Netin) 18 October 2020 19: 38
    0
    Citazione: Cetron
    Per qualche ragione, tutte le guerre finiscono con la spartizione della Polonia ...

    Più precisamente, inizia