Prezzo del petrolio: Russia e Arabia Saudita sono intrappolate nel loro stesso "gioco del petrolio"


Nell'aprile 2020, 23 paesi OPEC + hanno concordato un nuovo accordo, che dovrebbe essere valido fino all'aprile 2022. Ma la situazione nel mercato petrolifero globale indica crescenti tensioni all'interno dell'OPEC +, che potrebbero portare a una scissione e alla risoluzione dell'accordo, scrive la pubblicazione online americana OilPrice.


Quando l'accordo è stato concluso, contraddizioni e disaccordi tra i principali produttori di petrolio, Russia e Arabia Saudita, sono stati contenuti dalla pandemia COVID-19 e dalla crisi da essa provocata, che ha portato a un calo della domanda di materie prime nel mondo, un crollo dei prezzi e un trabocco degli impianti di stoccaggio del petrolio. Tuttavia, Mosca e Riyadh caddero nella trappola del loro stesso "gioco del petrolio".

C'è un po 'di ottimismo sulle borse ora e si prevede che i prezzi del petrolio greggio aumenteranno nel 2021. Questo è anche indicato nel Rapporto IEA World Energy 2020. Ma la realtà è molto più oscura.

La pandemia non è andata da nessuna parte. Pertanto, vi è una reale minaccia della ripresa delle misure di quarantena totale in tutto il mondo. Per un po ', stimolare "iniezioni" finanziarie da parte dei governi ha contribuito a mantenere a galla le economie. Ma le prospettive rimangono fosche poiché la disoccupazione continua a crescere. Ciò porterà di nuovo a un calo della domanda di petrolio.

L'OPEC + guarda a ciò che sta accadendo in modo diverso. Ad esempio, l'Arabia Saudita, la Russia e un certo numero di altri paesi stanno pianificando di iniziare a produrre più petrolio. Finora, gli impegni per ridurre la produzione vengono rispettati e un'altra guerra dei prezzi non è iniziata. Ma la minaccia è reale.

Qualunque cosa facciano adesso Mosca e Riad, i mercati reagiranno male. Pertanto, sono danni garantiti. Paesi come la Russia e l'Arabia Saudita potrebbero essere sull'orlo della rovina finanziaria. La scala è difficile da prevedere, ma se i mercati non si riprendono rapidamente, questi paesi devono affrontare seri problemi poiché dipendono dalle esportazioni di petrolio.

Detto questo, Russia e Arabia Saudita potrebbero trovarsi in una situazione tale da essere costrette a giocare ciascuna per se stessa. Riyadh ha già detto che il regno è "stufo degli speculatori" che giocano per i prezzi del petrolio più bassi.

La situazione è influenzata anche dalla continua trasformazione dei consumi energetici nel mondo. L'abbandono dei combustibili fossili ha già iniziato ad affrontare le debolezze nei settori del petrolio, del gas e dell'energia. Pertanto, Mosca e Riyadh dovranno lottare per la sopravvivenza secondo la teoria di Charles Darwin.

L'Arabia Saudita ha già annunciato di voler rimanere l'ultimo produttore di petrolio al mondo, ad es. "Unico sopravvissuto". Questo non è da trascurare, il “guanto verrà gettato” nei prossimi mesi e i mercati dovrebbero essere pronti.
  • Foto utilizzate: https://www.flickr.com/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. GRF Офлайн GRF
    GRF 18 October 2020 12: 08
    -1
    Un'altra previsione americana -

    Paesi come la Russia e l'Arabia Saudita potrebbero essere sull'orlo della rovina finanziaria.

    Sarebbe meglio se scrivessero cartellini del prezzo del petrolio sulla loro industria petrolifera, forse allora ci sarebbero meno congetture - forse - non può.
    ei sorrisi sorridenti spruzzavano colori meno cupi ...
  2. 123 Офлайн 123
    123 (123) 18 October 2020 12: 10
    0
    Mosca e Riyadh dovranno lottare per la sopravvivenza secondo la teoria di Charles Darwin

    Così allegoricamente l'idea viene trasmessa al lettore americano che i rivoluzionari del Texas in scisto hanno abbandonato questa competizione.
  3. Dmitry S. Online Dmitry S.
    Dmitry S. (Dmitry Sanin) 18 October 2020 15: 27
    +1
    È divertente. Non molto tempo fa è stato scritto che i sauditi stanno finendo il petrolio, e ora diventeranno gli ultimi e gli unici. Confusione e esitazione nello spazio delle informazioni: cosa credere?