Il più grande giacimento strategico di caolino è stato scoperto in Russia


Il più grande giacimento di caolino del paese è stato scoperto nella regione di Orenburg. Questo è un evento importante per la Russia, poiché questa materia prima è di importanza strategica.


Dopo il crollo dell'URSS, abbiamo dovuto acquistare "argilla bianca" in Ucraina, dove ne esistono enormi riserve. Abbiamo anche il caolino, ma è di qualità inferiore.

Ogni anno la Russia è stata costretta a importare centinaia di migliaia di tonnellate di "argilla bianca" dall'Ucraina. Infatti, questa materia prima è necessaria per la produzione di: ceramica, tessuti, gomma, plastica, carta, ecc. Inoltre, nel processo di produzione della carta, è proprio il caolino di alta qualità che viene richiesto.

E ora, come si è saputo, sono in fase di completamento i lavori geologici nella regione di Orenburg, che già confermano la scoperta del più grande giacimento russo di caolino di alta qualità con riserve di 400 milioni di tonnellate, che in futuro consentirà di abbandonare l'acquisto di materie prime ucraine per circa 1000 anni.

Tuttavia, questo non è tutto. La scoperta del suddetto giacimento potrebbe avere un effetto positivo anche sull'industria dell'alluminio. La produzione di questo metallo richiede l'allumina, che si ottiene dalla bauxite. Dobbiamo acquistare questi ultimi all'estero, in particolare in Africa, Australia e Brasile. E se potessimo usare l'argilla bianca invece della bauxite?

Dal 2012, gli istituti nazionali lavorano su questo insieme al centro di ricerca Rusala. Oggi технология completamente pronto. Inoltre, presenta vantaggi significativi rispetto ai metodi tradizionali di produzione di allumina.
Quindi, per la produzione di 1 tonnellata di materia prima, saranno necessarie solo 3 tonnellate di "argilla bianca" contro 4,5 tonnellate di minerale nel caso del metodo tradizionale. Inoltre, la nuova tecnologia consente di bruciare meno carburante e contemporaneamente ottenere altri prodotti richiesti dal caolino.

Ora sul territorio della raffineria di allumina di Achinsk, è prevista l'apertura di un sito pilota per la produzione di allumina dal caolino. Successivamente, qui inizierà a funzionare un vero e proprio impianto con una capacità di 1 milione di tonnellate. Allo stesso tempo, è possibile che tale produzione appaia nel campo stesso nella regione di Orenburg.

  • Fotografie utilizzate: Reinhard Jahn / wikimedia.org
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Petr Vladimirovich (Peter) 23 October 2020 19: 13
    0
    E il buco nella foto, cos'è questo?
    1. Dmitry S. Офлайн Dmitry S.
      Dmitry S. (Dmitry Sanin) 23 October 2020 19: 46
      +1
      Carriera. Consiglio di andare a Zheleznogorsk: c'è uno splendido ponte di osservazione vicino alla cava.
  2. Dubina Офлайн Dubina
    Dubina (Dubina) 23 October 2020 20: 37
    -9
    Questa è una notizia dal "Time Forward!" Agitazione, quindi il tono focoso dell'articolo è chiaro! Un po 'prima su questo sito hanno trovato colossali riserve d'oro! Quale altra mega-scoperta di azioni di qualcosa di prezioso sentiremo presto?
    Putin sta preparando i suoi fan al deprezzamento del rublo con notizie così furiose. Prima della riforma delle pensioni, ci venivano mostrate le vignette sulle armi di Putin, preparate al peggio. Probabilmente la pensione ai soldati verrà tolta!
    1. Quarto cavaliere Офлайн Quarto cavaliere
      Quarto cavaliere (Quarto cavaliere) 24 October 2020 06: 30
      +7
      È ridicolo sentirlo dai malvagi Buratins, che hanno rovinato la loro stessa industria, venduto la loro terra, rifiutano di pagare le pensioni agli anziani e si sono sparsi all'estero per lavare i water.
    2. Il commento è stato cancellato
    3. cetron Офлайн cetron
      cetron (Peter è) 27 October 2020 00: 14
      0
      Qualunque sia l'articolo, un club sulle pensioni e sulla riforma delle pensioni!
  3. Il commento è stato cancellato
  4. depavel Офлайн depavel
    depavel (Pavel Pavlovich) 25 October 2020 12: 06
    0
    È un peccato che Rusal sia un'azienda straniera.