I fisici nucleari hanno proposto tre mezzi per risolvere il problema idrico della Crimea


Nel 2020, la questione dell'approvvigionamento idrico in Crimea è diventata particolarmente acuta a causa della siccità. Il 21 ottobre presso il Consiglio della Federazione russa si è svolta una tavola rotonda sul tema "Approvvigionamento idrico sostenibile della Repubblica di Crimea - la base per lo sviluppo socio-economico della regione". Durante l'evento, Andrei Korolev, vicedirettore per la ricerca presso l'Istituto Kurchatov, ha annunciato uno studio completo sul problema dell'approvvigionamento idrico nella penisola.


Lo scienziato ha specificato che l '"Istituto Kurchatov", di propria iniziativa, ha condotto uno studio sui problemi di cui sopra. Ora i fisici nucleari offrono tre mezzi per risolvere il problema dell'acqua della Crimea.

Il primo è l'organizzazione di un sistema di aumento artificiale delle precipitazioni atmosferiche sui bacini idrografici del corso superiore dei fiumi della penisola.

L'uso delle moderne informazioni geografiche tecnologia ei dati provenienti da satelliti micrologici e localizzatori consentiranno di aumentare la raccolta di acqua nei bacini di deflusso naturale del 30-40%

- ha spiegato Korolyov.

Il secondo è la costruzione di un sistema di impianti di dissalazione lungo l'intera costa della Crimea. Ciò consentirà la soluzione più "semplice e con il minor consumo di energia" al problema dell'acqua potabile. Inoltre, è necessario mettere in funzione "sistemi di dissalazione ad osmosi inversa", più efficienti dei metodi di distillazione alternativi.

Impianti che producono 30-40 milioni di metri cubi. m di acqua dolce all'anno, fornirà il 100% delle regioni costiere della Crimea. Allo stesso tempo, lo scienziato ha attirato l'attenzione sulle specificità dell'area marina costiera: l'aspetto periodico dell'idrogeno solforato, che aumenta la corrosione delle attrezzature industriali.

Il prezzo dell'acqua prodotta da tali piante sarà di circa 32 rubli. per metro cubo M. Lo scarico delle salamoie ottenute a seguito della desalinizzazione può essere effettuato nel Sivash e in altri serbatoi salini della penisola. Lo scienziato è fiducioso che ciò non dovrebbe rappresentare un pericolo e che possa essere utilizzato come risorsa.

La terza è la realizzazione di un sistema per il trattamento delle acque reflue domestiche basato su metodi a membrana a pressione.

Inoltre, è stata proposta la costruzione di nuovi serbatoi con un volume totale di oltre 100 milioni di metri cubi. m, che erano stati pianificati nell'URSS.

  • Foto utilizzate: https://pxhere.com/
11 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 22 October 2020 11: 41
    +3
    Bene, ti ho detto che lo faranno gli scienziati nucleari. Ai liberali non era permesso entrare, e rimanevano persone normali e un normale sistema di lavoro. Da qui i risultati.
    Ma ancora, non capisco perché nessuno stia prendendo in considerazione l'uso di molti fiumi e torrenti che scorrono direttamente da sotto le montagne in tutta la costa meridionale. Ottima acqua gratuita, basta raccoglierla.
    1. Vladimir_Voronov (Vladimir) 22 October 2020 12: 26
      +2
      saranno coinvolti scienziati nucleari. Ai liberali non era permesso entrare, e rimanevano persone normali e un normale sistema di lavoro. Da qui i risultati.

      Gli stessi liberatori non ci vanno, non c'è niente da rubare. L'importante è limitare il loro accesso nella fase di implementazione di uno qualsiasi dei progetti, quindi lo faranno rapidamente ea metà prezzo.
      La domanda è: dove trovare persone che faranno risparmiare almeno un terzo?
      1. Boriz Офлайн Boriz
        Boriz (borizia) 22 October 2020 12: 35
        +1
        Rosatom. Le centrali nucleari sono in piedi, ma questo è più facile.
    2. Bulanov Офлайн Bulanov
      Bulanov (Vladimir) 24 October 2020 16: 30
      +1
      Giusto! Ad esempio, c'è una proposta per chiudere la gola di Uch-Kosh vicino a Yalta e quindi fornire acqua potabile per Yalta, risorse per l'estinzione degli incendi boschivi, una risorsa per lo sviluppo del mondo animale della cresta principale delle montagne della Crimea.
  2. senima56 Офлайн senima56
    senima56 (Nicholas) 22 October 2020 20: 36
    +2
    E cosa aspettavi da 6 anni? !!!! Da quando i “fratelli” hanno tolto l'acqua al Dnepr, non hanno fatto altro che praticare fori! ingannare ingannare ingannare
  3. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Sapsan136) 22 October 2020 20: 43
    +5
    Prima di proporre la costruzione di nuovi reattori nucleari, proponiamo una tecnologia per il ritrattamento completo e sicuro dei rifiuti nucleari. Inoltre, la Crimea è una zona sismica e non abbiamo bisogno di un nuovo Hukushima in Crimea !!! Scaricare salamoie a Sivash, ovunque andassero, ma scaricarle in piccoli specchi d'acqua chiusi significa trasformarle in un nuovo Mar Morto, che si tradurrà in un disastro ecologico. È necessario tagliare l'acqua che scorre dalla Federazione Russa all'Ucraina, espellere lavoratori e altri patrioti dell'Ucraina dalla Federazione Russa, introdurre un embargo completo sul commercio con l'Ucraina. Questo farà sì che UKROPov inizi ad accendere il cervello.
    1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
      Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 23 October 2020 15: 43
      +1
      In primo luogo, è necessario imparare a estrarre e trattare l'idrogeno solforato (il Mar Nero è già fino alle narici nell'idrogeno solforato), per il carburante per ottenere materie prime per l'industria chimica (acido solforico e altri). Dall'energia ricevuta (combustione di idrogeno solforato o altro), quindi per la dissalazione in qualsiasi modo dell'acqua del Mar Nero e altre esigenze ...
      1. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
        Sapsan136 (Sapsan136) 23 October 2020 17: 26
        +4
        Un'offerta sensata
  4. Danila46 Офлайн Danila46
    Danila46 (Daniel) 22 October 2020 23: 29
    -1
    il primo metodo non mi è particolarmente chiaro, ma gli altri due sono abbastanza accettabili e fattibili. C'è poco da fare: costruire ........................
  5. Lyudmila Evgeny Ponomarev (Lyudmila Evgeny Ponomarev) 22 October 2020 23: 53
    0
    È solo una specie di vacanza! I fisici nucleari offrono una sorta di schifezza al posto degli impianti di desalinizzazione nucleare. Stiamo aspettando i consigli dei criptozoologi!
    L'impianto di desalinizzazione nucleare è l'unica soluzione semplice e affidabile per l'approvvigionamento idrico. Posto all'ingresso del Canale della Crimea settentrionale. Calore in eccesso, elettricità per una grande economia in serra. La sismologia della Crimea settentrionale è la stessa del sud dell'Ucraina, dove si trovano già le centrali nucleari. Salamoia al Mar Nero. Parte dei sali in profumeria.
  6. Tungsteno molibdeno Офлайн Tungsteno molibdeno
    Tungsteno molibdeno (Tungsteno molibdeno) 24 October 2020 11: 36
    0
    In Crimea ci sono molte giornate di sole e venti, puoi anche costruire collettori solari, impianti di desalinizzazione + turbine eoliche per pompe per pompare acqua di mare e scaricare salamoia in baie lungo la costa disabitata della Crimea con accumulo di acqua dolce nei bacini