Dopo il Canada, l'Austria ha rifiutato di fornire motori per il turco "Bayraktar"


Bombardier Recreational Products, una società canadese di attività all'aperto, ha annunciato sospensione consegne in Turchia di motori per UAV "Bayraktar". In seguito a ciò, la sua controllata austriaca BRP-Rotax GmbH & Co KG ha rifiutato di spedire motori ai turchi, riferisce Der Standart.


Rotax ha smesso di fornire motori aeronautici al paese con "un uso incomprensibile" dei suoi prodotti - dicono che l'Austria (come il Canada in precedenza) non sospettava l'uso di droni turchi con motori canadesi-austriaci nella zona del conflitto in Nagorno-Karabakh.

Fino ad ora, Rotax non si è sentita responsabile per l'uso dei suoi motori in quanto vengono effettivamente costruiti per velivoli leggeri e ultraleggeri e commercializzati da partner commerciali internazionali. Quindi, i motori per "Bayraktars" furono forniti alla Turchia dall'Italia. Pertanto, la società austriaca non ha ritenuto necessario ottenere una licenza per esportare motori a pistoni a quattro cilindri in Turchia: non erano progettati appositamente per scopi militari e non soddisfano i criteri specificati nell'elenco dell'UE a duplice uso.

Tali motori possono essere legalmente esportati in Turchia senza previa autorizzazione.

- ha osservato Wolfgang Schneider del ministero economia Austria.

Nel frattempo, nel 2016, il parlamento austriaco ha approvato all'unanimità una risoluzione contro le esportazioni di armi in Turchia. I deputati del legislatore austriaco hanno motivato la loro richiesta con le azioni dello Stato turco contro la "popolazione civile nelle aree popolate dai curdi", i suoi attacchi alla "democrazia e lo stato di diritto", nonché le azioni militari di Ankara in Siria e nel nord dell'Iraq. Tuttavia, secondo Schneider, l'esportazione di motori in quanto tali non può essere vietata dalla legge.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
13 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) 26 October 2020 15: 55
    -4
    Anche l'Austria va d'accordo, io, neutrale e non visto così ...
    1. Hodor Офлайн Hodor
      Hodor 26 October 2020 16: 22
      0
      Hai qualcosa contro di esso? Si scopre che appoggi i turchi o forse simpatizzi anche con i terroristi?
      1. passando per Офлайн passando per
        passando per (passando per) 26 October 2020 16: 26
        -3
        vuoi dire che il Karabakh è armeno? sorriso
        1. Hodor Офлайн Hodor
          Hodor 26 October 2020 16: 29
          -2
          Credo che questa domanda esuli dallo scopo di questo articolo
          1. passando per Офлайн passando per
            passando per (passando per) 26 October 2020 16: 50
            -5
            neanche una parola sui terroristi nell'articolo risata in Siria, non hanno interferito con austriaci e canadesi. è solo che i turchi impediscono al loro cane Pashinyan di vivere
            1. Hodor Офлайн Hodor
              Hodor 26 October 2020 16: 51
              -2
              e allora?
        2. Roos Офлайн Roos
          Roos 26 October 2020 23: 30
          0
          Dopo la rivoluzione, il Karabakh divenne parte dell'Azerbaigian sotto i bolscevichi. Dopo il crollo dell'URSS, i suoi abitanti "hanno rivelato una repubblica indipendente e sovrana come Transnistria,
          DNR e LC.
  2. Berkham Ali-Tyan Офлайн Berkham Ali-Tyan
    Berkham Ali-Tyan (Berkham Ali-Tyan) 26 October 2020 18: 07
    -1
    Eh, questa potrebbe essere definita una "coalizione pigra". Schizofrenia sullo sfondo della russofrenia.
  3. bobba94 Офлайн bobba94
    bobba94 (Vladimir) 26 October 2020 23: 38
    +1
    Sugli UAV russi "Orion", recentemente lanciati in produzione in serie (il gallo ancora beccato) ed essendo una copia a tutti gli effetti del Bayraktar TV2 turco, sull'UAV "Orion" sono installati i motori Rotax 914 della stessa azienda canadese-austriaca. Ho letto l'articolo e non so se ridere o ridere a crepapelle.
    1. Wherret Офлайн Wherret
      Wherret (Dmitry Sidorov) 27 October 2020 00: 02
      0
      Non si assomigliano nemmeno.



      1. bobba94 Офлайн bobba94
        bobba94 (Vladimir) 27 October 2020 13: 57
        +1
        L'osservazione è corretta .... era necessario scrivere le caratteristiche delle prestazioni, non i parametri, in modo che alcuni non fossero confusi. Le caratteristiche delle prestazioni sono il peso totale, le dimensioni, il carico utile, la durata in volo, l'autonomia di volo, l'altitudine, la potenza del motore ... queste sono le caratteristiche delle prestazioni ei parametri, se lo si desidera, possono essere chiamati la forma della coda e il colore del dispositivo. Ad essere sincero, non stavo scrivendo per ............
  4. Roos Офлайн Roos
    Roos 26 October 2020 23: 42
    0
    Buone notizie. È improbabile che piacerà ai neo-ottomani turchi a capo di Erdogan. Va bene.
  5. NBV Офлайн NBV
    NBV 27 October 2020 06: 51
    0
    Questa è un'opportunità per l'Ucraina.