Gli ultimi radar Sky-M chiudono l'ultimo buco nella difesa aerea russa


I più recenti radar mobili Sky-M hanno mostrato un'elevata efficienza, rivelando più di 50 bersagli aerei durante gli esercizi tattici delle forze di difesa aerea negli Urali. Secondo la decisione del Ministero della Difesa, nel prossimo futuro tali complessi saranno a disposizione della 76 divisione della difesa aerea.


Oggi il nostro confine è protetto in modo affidabile da una rete di 7 radar di tipo Voronezh. Il sistema è operativo 6000 ore su 8000 e consente di riconoscere bersagli anche poco appariscenti a una distanza fino a 500 km e altitudini fino a XNUMX km. Inoltre, ciascuna delle stazioni di cui sopra è in grado di tracciare simultaneamente fino a XNUMX oggetti.

A prima vista, può sembrare che il nostro "confine aereo" sia protetto da un lucchetto. Tuttavia, Voronezh ha anche un punto debole. Questo radar è impotente contro obiettivi che operano ad altitudini fino a 70 km.

Fino ad ora, il "buco" era chiuso da complessi mobili come "Podlet" e "Protivnik-G". Tuttavia, hanno anche i loro svantaggi. In particolare, il campo visivo piuttosto ristretto rende i dati radar vulnerabili agli attacchi. Inoltre, entrambi i complessi non possono vantare l'accuratezza nel tracciare i bersagli ipersonici.

Il suddetto gap sarà colmato dai radar mobili Sky-M. I complessi operano simultaneamente nelle gamme metro, decimetro e centimetro, il che consente di chiudere completamente il "gap" fino a 600 km di raggio e lo stesso in altezza. Allo stesso tempo, il sistema è in grado di aprire efficacemente qualsiasi bersaglio, compresi quelli di piccole dimensioni, radio invisibili e persino ipersonici.

Da notare che gli ultimi radar consentono di raddoppiare il tempo assegnato per la reazione del sistema di difesa aerea (da 2 a 4 minuti). Inoltre, a causa della sua elevata mobilità, il tempo di dispiegamento del complesso non supera i 15 minuti.

Non ci sono analoghi nel mondo oggi in termini di caratteristiche tattiche e tecniche del radar domestico. Il radar "Sky-M" in combinazione con le stazioni "Container" oltre l'orizzonte completa efficacemente la funzionalità del sistema "Voronezh", garantendo la formazione di un confine radio-tecnico insormontabile lungo l'intero perimetro dei nostri confini.

Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
    Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 1 November 2020 14: 19
    +1
    Individuare obiettivi, una parte importante della difesa aerea, ma ancora più importante da distruggere. Finora la direzione è andata avanti con decine di lattai, ma oggi ci sono già centinaia di bersagli più resistenti alla guerra elettronica. L'ovvia necessità di sistemi di difesa aerea abbastanza economici con centinaia di lanciamissili e altre cose è chiaramente dimostrata. Esempi di Karabakh, solo esempi iniziali di possibili impatti con mezzi avanzati e numerosi, quindi "le immagini diventeranno solo più terribili" per le forze nemiche che vengono colpite senza una protezione aerea sufficiente e altre cose ...
  2. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 3 November 2020 08: 43
    0
    Anche in URSS il cielo era come un castello, ma Matthias Rust è volato fino alla Piazza Rossa di Mosca. Perché nessuno lo ha colpito? Non l'hai notato?