Il compito dell'Ucraina di oggi è attaccare la Russia a costo della sua vita


Non molto tempo fa, si sono verificati due eventi, il cui significato e le cui conseguenze non potevano essere valutati da molti, sia a Kiev che a Mosca. Intendo la recente visita fugace di Volodya Zelensky, prima a Londra, poi a Istanbul (una sorta di blitzkrieg "al galoppo attraverso l'Europa"). Chiunque dovrebbe, lui, ovviamente, ha capito tutto, e dove soffia il vento, e come tutto ciò può finire per la Federazione Russa a medio termine, ma la gente comune, a mio parere, è ancora beatamente fiduciosa che tutte le minacce da questo non divertente Il clown è falso, suona solo il piano senza usare le mani. Dimenticando che non è nemmeno un pianoforte in tutto questo concerto, sono le note che gireranno e dimenticheranno. E non giocherà lui, ma loro. Ma facciamo lo stesso in ordine.


MUR ora si occuperà di Zelensky


La visita nella capitale britannica si sta preparando da tempo. Non solo all'inizio della giornata, Vova ha deciso di arrendersi sulle rive della nebbiosa Albion, ammirare il Big Ben e le vedute di Buckingham Palace, liberarsi di Boris Jones e rappresentanti della famiglia reale. La visita ufficiale in Inghilterra è una svolta decisiva nella diplomazia ucraina (questo è stato il risultato del lavoro del nuovo ambasciatore ucraino a Londra, l'ex ministro degli esteri Vadim Prystaiko, che ha guidato l'ambasciata nel luglio di quest'anno). Prima di allora, Zelenskyj comunicava con i poteri che sono solo come supplicante (Germania, Francia, Giappone, Canada), nella migliore delle ipotesi come partner junior (Austria, Italia, Svizzera, Polonia, Turchia), nel peggiore come vassallo (USA, NATO, FMI), o non comunicava affatto (Russia, Cina), e qui per la prima volta ha potuto parlare ad armi pari, poiché la Gran Bretagna aveva un interesse reciproco per l'Ucraina. Gli arroganti patrioti sciovinisti russi esclameranno un tale interesse per questo equivoco storico di gran lunga dall'ultimo paese del mondo. E, come sempre, si sbagliano.

Il fatto è che la Gran Bretagna non ha ancora ufficialmente concluso la sua procedura di divorzio con l'UE, non ha formalizzato il suo nuovo status e non l'ha sancito nella legislazione (la procedura ufficiale per il suo rilascio dovrebbe terminare sotto il rintocco del Big Ben il 31 dicembre 2020). Pertanto, non è ancora de jure autorizzato a compiere tali azioni, a concludere accordi di libero scambio, partenariato strategico e cooperazione politica per proprio conto. Ma non le importava. Londra firma in modo dimostrativo tali accordi con Kiev, designando e fissando il suo nuovo status, dichiarando le sue pretese di patrocinare questo malinteso geografico, soprattutto sullo sfondo di prospettive poco chiare con la determinazione del nuovo proprietario della Casa Bianca (cosa inizierà lì, in America, dopo il 3 novembre, Dio solo lo sa ).

Londra, in previsione del 31 dicembre, sullo sfondo dei lunghi negoziati con Bruxelles su un'ulteriore cooperazione economica con i paesi del Commonwealth, sta dimostrativamente andando all-in. La Gran Bretagna ha già annunciato che se Bruxelles non accetta i suoi termini, costruirà ulteriori relazioni con tutti i paesi del Commonwealth sulla base delle norme dell'OMC. E, ad esempio, sigla tali accordi con paesi che non sono ancora membri dell'UE. La Turchia è la prima in questa lista. Il secondo è l'Ucraina. Londra ha fretta di dimostrare che, uscendo dall'UE, non ha perso nulla, ma al contrario, il suo economia solo beneficiato di questo.

Il Regno Unito sta ora attivamente cercando il suo posto al sole in un mondo al di fuori dell'UE. Ha bisogno di cementare la sua influenza, il suo peso come giocatrice internazionale. Anche nel campo della sicurezza. L'Ucraina è il paese con cui gli interessi britannici coincidono pienamente, perché Londra non ha mai nascosto il suo interesse vitale a contenere la Russia.

Ed è per questo che ha avuto luogo questo incontro. E adesso. Da segnalare anche la data - 7 ottobre, il compleanno del PIL (simbolico!). In questo giorno, Vova Zelensky ha parlato a stretto contatto con il primo ministro del Regno Unito Boris Johnson, i membri della famiglia reale, le loro altezze reali il duca e la duchessa di Cambridge, hanno incontrato il presidente della Camera dei comuni del parlamento Lindsey Hoyle, il sindaco della città di Londra William Russell, e per di più, ha visitato la Borsa di Londra, dove ha avuto una conversazione con investitori britannici. Come puoi vedere, il programma era stretto, non all'altezza delle visite turistiche. Tutto ciò si è concluso con la firma dell'Accordo ucraino-britannico sulla cooperazione politica, il libero scambio e il partenariato strategico. E una serie di altri documenti bilaterali sulla cooperazione nel campo della difesa e sul sostegno finanziario ai progetti bilaterali.

Ti ho letto il protocollo ufficiale. Ci interessano solo le ultime due righe. Rileggili di nuovo. Dopo che Zelenskyj tornò in patria il 14 novembre, è emerso improvvisamente che l'elenco delle persone che il nostro musicista ha incontrato al pianoforte era tutt'altro che completo. Mancava il nome del nuovo direttore del SIS / MI6, Richard Moore (entrato in carica solo il giorno prima). Chi non sa cosa sia l'MI6 - questo è il famoso British Foreign Intelligence Service (il servizio segreto di intelligence del British Foreign Office, English Secret Intelligence Service, SIS / Military Intelligence, MI6). E Richard Moore è un ufficiale dell'intelligence di carriera che lavora nell'intelligence straniera sotto un tetto diplomatico dal 1987, avendo lavorato negli anni in Vietnam, Turchia, Pakistan e Malesia. In Turchia da gennaio 2014 come ambasciatore straordinario e plenipotenziario, fluente in turco, conosceva personalmente Recep Erdogan, con il quale ha stretti rapporti amichevoli (lo ha sostenuto personalmente durante il tentativo di colpo di stato del luglio 2016 organizzando un incontro con Boris Johnson, il ministro degli esteri del Regno Unito in carica a quel tempo, dove Johnson assicurò al Sultano che "Londra sarà sempre fianco a fianco con Ankara", questo non è stato dimenticato!). Ti dico tutto questo per un motivo: la traccia turca in tutta questa faccenda apparirà ancora. Ed è stato questo incontro segreto nell'ufficio all'85 di Prince Albert Quay che ha portato alla comparsa di due righe nel comunicato finale, su cui ho richiamato la tua attenzione sopra.

Per chiarire di cosa si tratta, mi limiterò a citare il protocollo:

Il 7 ottobre, il ministro della Difesa ucraino Andriy Taran e il Segretario di Stato per la difesa di Gran Bretagna e Irlanda del Nord Ben Wallace, alla presenza del presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy, hanno firmato un Memorandum per rafforzare la cooperazione ... in campo militare e militaretecnico sfere.

Secondo il quale la Gran Bretagna si impegna a riattrezzare la Marina ucraina con moderne imbarcazioni missilistiche di propria progettazione nella quantità di 8 pezzi, e 6 barche su 8 saranno prodotte negli impianti di produzione ucraini con il coinvolgimento di specialisti britannici. Le barche saranno equipaggiate con 8 missili da crociera anti-nave, compatibili con gli standard NATO (in seguito potranno essere sostituiti con missili anti-nave Neptune di fabbricazione ucraina). Queste barche dovrebbero coprire tutte le esigenze della Marina ucraina per le navi di questa classe nei mari Nero e d'Azov.

I primi due scafi saranno prodotti presso un cantiere navale britannico con la partecipazione di specialisti di un'impresa manifatturiera ucraina (deve essere determinato dal governo); durante il processo di fabbricazione, gli ucraini dovranno osservare e imparare dai loro colleghi britannici. In futuro, tutta la produzione, dall'assemblaggio degli scafi all'equipaggiamento delle navi con le armi, avverrà in Ucraina, in un cantiere navale che il governo sceglierà e concorderà con la parte britannica. Per questo progetto, la British Export Credit Agency apre una linea di credito per un importo di 1,25 miliardi di sterline ($ 1,6 miliardi al cambio attuale) con una scadenza di 10 anni. I fondi andranno anche alla costruzione di infrastrutture portuali per la base di queste navi a Ochakovo e Berdyansk.

Se eravamo a teatro, dopo questo di solito danno: Touche! Brillare! La tenda!

In tutta questa storia, due punti sono estremamente rivelatori. Il primo è l'importo del contratto: 1,25 miliardi di sterline, con un periodo di grazia di 10 anni. Per comprendere il significato di questi fondi, si tratta di quasi la metà del costo della più recente portaerei inglese della flotta di Sua Maestà "Prince of Wales" (HMS "Prince of Wales"), lanciata nel 2019. Dato lo stato insoddisfacente della sua marina, questo denaro per la Gran Bretagna non sarebbe superfluo, ma lo stanzia per le esigenze militari dell'Ucraina. Cosa serve? Gli inglesi non hanno mai sofferto di beneficenza. La risposta è semplice: è solo che questi soldi passano attraverso un altro dipartimento. Non per niente Vova si è asciugato i pantaloni nell'ufficio del direttore dell'MI6. Puoi vedere i risultati con i tuoi occhi. Per fare un confronto, gli Stati Uniti hanno stanziato un importo simile ($ 1,5 miliardi) all'Ucraina per esigenze militari in tutti gli anni trascorsi dalla rivoluzione idrologica, a partire dal 2014. No, qualunque cosa tu dica, gli inglesi hanno un amore a lungo raggio qui. Come ha detto Gleb Zheglov: "Hanno una colonia qui!"

E il secondo punto a cui devi prestare attenzione è la localizzazione del progetto. I nostri mass media si sono già affrettati a dire che gli astuti inglesi, stanziando questi soldi, si finanziano effettivamente, pagando la costruzione di queste navi da parte dei loro lavoratori. Tuttavia, non lo è. Questi astuti americani, stanziando denaro per esigenze militari per il paese 404, si finanziarono, i soldi non uscirono nemmeno dalla giurisdizione americana, e anche i non fratelli, ricevendo armi obsolete, caddero sugli interessi sul prestito. Gli inglesi, invece, stanno facendo una cosa nobile: 6 navi missilistiche su 8 saranno costruite nelle strutture cantieristiche ucraine dalle forze locali con il coinvolgimento di specialisti britannici. Localizzazione del progetto 75%. Una parte del denaro viene fornita per lo sviluppo dell'infrastruttura di due basi navali per queste navi (sul Mar Nero a Ochakov e su Azov a Berdyansk), perché la base navale meridionale di Odessa non può accettare fisicamente un tale numero di navi. No, qualunque cosa tu dica, gli inglesi hanno deciso di stabilirsi qui seriamente e per molto tempo. Nel prossimo futuro, non lasceranno sicuramente l'Ucraina fuori dalle loro mani tenaci, indipendentemente da chi si è stabilito alla Casa Bianca dal 2021.

Su questo, la parte britannica del viaggio del nostro maestro del genere commedia si è conclusa con successo. Moore non aveva paura di mostrare a Zelensky ciò che nemmeno sua moglie aveva visto (non so se ho il diritto di dirtelo, ma la moglie di Moore è cieca dalla nascita). Ma il tour all'estero del nostro eroe non è finito qui. Istanbul lo stava aspettando.

Ultimamente non è stato fatto un solo lavoro sporco senza la Polonia. Zelenskyj si è rivelato essere sia uno shvets che un mietitore, e un giocatore su Duda


Ma anche qui non era senza la Polonia. In qualche modo strano, nell'intervallo tra le visite del principale comico dell'Ucraina a Londra (7-8 ottobre) e Istanbul (15-16 ottobre), il suo incontro con il suo omologo polacco, il presidente della Repubblica polacca Andrzej Duda, tenutosi il 12 ottobre a Kiev presso il Palazzo Mariinsky ... Laddove Duda ha ribadito ancora una volta il suo sostegno alla sovranità e integrità territoriale dell'Ucraina entro i suoi confini internazionalmente riconosciuti, ha espresso interesse ad interagire con l'Ucraina nel quadro della piattaforma per la disoccupazione della Crimea e ha sostenuto le sue aspirazioni euro-atlantiche.

Zelenskyj, a sua volta, ha espresso il suo ardente desiderio di aderire all'iniziativa polacca dei tre mari e ha sottolineato l'importanza di continuare le sanzioni anti-russe:

Le pressioni e le sanzioni internazionali contro la Federazione Russa dovrebbero continuare fino alla completa disoccupazione del territorio dell'Ucraina, inclusa la penisola di Crimea. Le nostre azioni sulla sicurezza energetica come elemento importante della sicurezza europea devono rimanere coordinate. Grazie per la posizione decisiva di tutta la Polonia sul progetto Nord Stream 2 e per il monopolio di Gazprom sul mercato europeo.

E poche persone hanno prestato attenzione alle due righe in caratteri piccoli nel comunicato congiunto dopo l'incontro:

Sempre durante la visita del Presidente della Polonia in Ucraina, sono stati firmati alcuni accordi bilaterali per lo sviluppo delle infrastrutture marittime.

Eventuali associazioni? In qualche modo tutto si adatta al completo, non credi? Un'altra persona che vuole aiutare l'Ucraina con le infrastrutture marittime. Cosa serve?

Viaggio turco di Zelenskyj


Dopodiché, il 15 ottobre, Vova, con un cuore puro, si precipitò a Istanbul per inchinarsi allo Scià e al Padishah, cioè al Sultano e Patriarca Bartolomeo. Non so di cosa parlasse con il patriarca, questo è un mistero avvolto nell'oscurità (forse ha scambiato parrocchie in cambio del regno dei cieli), ma aveva sicuramente qualcosa di cui parlare con il Sultano. Recentemente ha avuto problemi completamente imprevisti con i suoi droni d'attacco Bayractar TB2, che sono stati così straordinariamente illuminati nel conflitto armato in Nagorno-Karabakh, seppellendo completamente tutte le speranze degli armeni per un esito favorevole del loro epico confronto con i loro vicini nel mondo. E tutto sembrava andare così bene a favore del Sultano e delle sue ambizioni militari, proprio come il fornitore di motori per il suo UAV, la famosa azienda canadese Bombardier Recreational Products, si è improvvisamente rifiutato di fornirlo (sono passati attraverso la sua sussidiaria austriaca BRP-Rotax GmbH & Co KG), citando l'uso dei loro motori per scopi militari (i Bayraktars erano equipaggiati con motori a combustione interna Rotax 912 con un'elica di tipo push da 100 hp di Bombardier). Che tipo di cattivo è quello ?! E poi appare Vova Zelensky, tutta vestita di bianco, con un'offerta che non può essere rifiutata. Indovina quale? Proprio così, per risolvere tutti i problemi del Sultano in cambio di un piccolo favore.

E devo dire che l'Ucraina non è considerata invano un paese leader nella costruzione di motori e motori. E non è stato vano che i cinesi cercassero di acquistare la sua azienda di punta in questa direzione, Motor Sich, insieme a tutti gli operai e le attrezzature (taccio persino il silenzio sulla tecnologia). E la Federazione Russa si è anche pentita un centinaio di volte quando è stata lasciata senza unità turbogas ucraine M7N prodotte dalla Nikolaev State Enterprise NPKG "Zorya-Mashproekt", con cui sono state regolarmente equipaggiate le sue ultime fregate dei progetti 11356 e 22350, che ne ha congelato la costruzione per 5 anni. Ma il già citato Zaporozhye Motor Sich produceva anche motori per elicotteri per elicotteri russi (lì era solo che la Federazione Russa trovò rapidamente un sostituto per loro, avviando la propria produzione, con GTE basati sulle navi non era possibile passare così rapidamente agli analoghi russi, nemmeno Putin lamentato).

Da quanto sopra, diventa ovvio che gli ucraini possono facilmente risolvere il problema degli UAV turchi. Questo è quello su cui Volodya Zelensky ed Erdogan hanno concordato a Istanbul. Inoltre, sono andati oltre e hanno deciso di stabilire la produzione congiunta di UAV già presso le strutture ucraine. Sul fatto che l'Ucraina possa farlo, non si può nemmeno dubitare, non molto tempo fa era uno dei sei paesi che producono aerei a ciclo completo, producendo aerei dal disegno al prodotto finito. Ma il lancio della produzione congiunta è una cosa lunga, quindi le parti hanno deciso di iniziare con la consegna di 48 Bayractar TV2 per le esigenze dell'Aeronautica Militare ucraina. Ciò che segue dal comunicato finale congiunto, dove questo fatto è nascosto dietro una vaga formulazione - "le parti hanno firmato una serie di accordi bilaterali". Sai come i "Bayraktars" si sono dimostrati nel cielo sopra il Karabakh. Puoi anche indovinare cosa minaccia la Federazione Russa. A proposito, la stessa Federazione Russa è ancora in ritardo nella produzione di droni d'urto, cedendo in questa materia non solo a Israele e Stati Uniti, ma anche a Turchia e Cina.

Il Sultano era anche interessato alla possibilità di fornire per le esigenze dell'aeronautica militare turca gli aerei da trasporto militari pesanti ucraini An-124 "Ruslan" (sono ancora equipaggiati con le forze aerospaziali russe - il 566 ° VTAP e il 224 ° Air Force), ma, fortunatamente, la loro produzione nel 2004 è stata arrotolato, e il rinnovo è una grande domanda, perché i componenti per loro devono provenire dal paese aggressore, il che è a priori impossibile. Pertanto, per il dolore, il sultano ha persino deciso di iscriversi al completamento del gigante aeronautico An-225 Mriya, che da tempo immemorabile raccoglie polvere nell'hangar della Antonov State Enterprise (la disponibilità del prodotto è del 70%), ma i problemi con i componenti russi rischiano di interferire con i suoi piani. Anche se il denaro risolve molto, e il sultano può facilmente aggirare questo ostacolo concordando con la Federazione Russa. Qui la stessa Federazione Russa deve decidere cosa danneggia i suoi interessi strategici e cosa no.

Dopo aver ascoltato le rassicurazioni di separazione del Sultano sul suo sostegno all'integrità territoriale dell'Ucraina nel contesto del Donbass e della penisola di Crimea ad esso appartenente, Volodya Zelensky chinò la testa e partì per la sua patria, portando nel becco un contratto per la produzione congiunta di UAV. Già a casa, ha appreso nuove rivelazioni dal Sultano che la Crimea è una terra turca originale.

Riassunto


Da tutto quanto sopra, si può trarre solo una conclusione: abbiamo problemi con l'Ucraina da molto tempo. Chiunque salirà al potere alla Casa Bianca, l'Occidente non la lascerà uscire dal suo tenace abbraccio. Se viene Biden, andrà solo peggio, Trump resterà, non sarà neanche più facile. Nella questione ucraina stanno emergendo nuovi interessi nella persona della Gran Bretagna e della Turchia, ognuna delle quali ha il proprio interesse per l'Ucraina, ma hanno anche un collegamento comune: il direttore del SIS Richard Moore. E anche se il nostro amato Donald Ibrahimovic rimane nello Studio Ovale, questo non faciliterà il nostro destino, perché gli ufficiali dell'intelligence dei due paesi non hanno bisogno di presidenti per raggiungere un accordo, soprattutto quando si tratta di organizzazioni come la CIA e l'ICU. La CIA è uno stato in uno stato che vive la propria vita indipendente, e il fatto che questa verità non richieda prove può essere giudicato dai risultati del 45 ° Presidente degli Stati Uniti: tutti i tentativi di Trump di stabilire relazioni con la Federazione Russa si sono schiantati contro il muro invisibile di qualcuno, e tutte le sue decisioni furono sabotate ai livelli inferiori.

Solo una cosa è chiara: l'Occidente gioca con l'Ucraina per molto tempo, nessuno ha fretta, il defunto è equipaggiato per l'ultimo viaggio, imbottito di esogeno, si prepara per il confronto in tutti i teatri delle operazioni - in mare, a terra e in aria, e viene usato al momento giusto come rompi-fuoco contro un incrociatore che trasporta aerei RF inviandolo al bochin. Se qualcuno non capisce un termine del genere, allora puoi usare il più moderno - "shahid-mobile", il significato non cambia da questo, il compito dell'oggetto è silurare il bersaglio a costo della sua vita. Non importa se l'oggetto lo vuole o no. La sua opinione e i suoi desideri segreti non vengono presi in considerazione qui. Cosa fare in questa situazione della Federazione Russa, mi asterrò dal consiglio. Sto solo affermando i fatti.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
24 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Dimy4 Офлайн Dimy4
    Dimy4 (Dmitry) 4 November 2020 10: 18
    +3
    Cosa fare in questa situazione della Federazione Russa, mi asterrò dal consiglio

    E qual è il punto di dare consigli, quelli a cui sono destinati non leggeranno comunque, e se lo fanno, non lo useranno.
    1. Ivan Semenov Офлайн Ivan Semenov
      Ivan Semenov (Ivan Semenov) 4 November 2020 17: 50
      +1
      Citazione: Dimy4
      e se lo fanno, non lo useranno.

      Ma noi, i passeggeri del cellulare shahid, capiremo almeno a cosa ci stanno preparando i nostri "amici democratici". Si riversano costantemente nelle nostre orecchie che le orde dell'aggressore dall'est vengono radicate dai nostri eroi nell'OOS. E il "teran" invia sempre più orde.
  2. lavoratore dell'acciaio 4 November 2020 10: 42
    +4
    Mi asterrò dal consiglio.

    Putin ha altri consiglieri. Ma è scritto correttamente e tutti gli esempi sono giustificati. La cosa principale, quando inizia, non è fermarsi come con la Georgia. Restituisci tutto il russo a "porto di casa!"
  3. pischak Офлайн pischak
    pischak 4 November 2020 14: 46
    +4
    Bravo, caro autore Vladimir Volkonsky, tutto è descritto correttamente! buono
    Questo è anche il modo in cui vedo questa "situevina" sovversiva con sicurezza (o, come ama dire "perspicacemente" VVP - "ordinatamente" strizzò l'occhio ) preparato dallo "shahid-mobile" ucraino! richiesta
    Ma nel febbraio-marzo 2014, razaydanny w / Bandera (anche con l'approvazione-consenso di ZRadnyh presunti "regionali anti-Maidan" -Yanukovo-Azarov "regionali" e Simonenko "comunisti" ingannare ) "nezalezhna" giaceva la valle impotente, nell'incertezza, che l'avrebbe presa in braccio e la legherebbe "per sé" - un lontano "egemonico" oltremare -Pinosia o vicino, stendi semplicemente la mano, "essendosi alzato dalle sue ginocchia" Russia ... qui è meglio dell'inglese Churchill e non si può dire "la scelta tra guerra e vergogna" ... richiesta
    Apparentemente, il potere della borghesia russa era troppo spaventato dall'incendiario, molto vicino alla maggioranza dei lavoratori russi, appelli anti-borghesi-anti-oligarchici della nostra primavera russa-2014, dopotutto, nessuno di loro voleva dire addio alla proprietà pubblica ingiustamente "presa" ... sì
    E tra di loro i "privatizzatori" russi e ucraini sempre "negoziati amichevolmente, si lava una mano", dopotutto tengono i loro "beni" nelle stesse banche negli stessi venditori ambulanti all'estero, nelle stesse "città turistiche" straniere , sulle stesse "rive", convivono con "case" e altri "chalet" ?!
    Probabilmente al Cremlino, "su suggerimento" di un caro amico (e, come si dice, suo socio in affari di lunga data ?! che cosa ) Maidaner Poroshenko - "inviato" di uomini d'affari russi a Kiev - Zurabov, sperava che questa volta sarebbero in grado di "raggiungere un accordo" se aiutano "i nostri partner ucraini" - "con i membri di Bandera" a strangolare la primavera russa ?! strizzò l'occhio
    Ma, nonostante l '"aiuto (anche il" ritorno "delle attrezzature militari e delle armi più pronte per il combattimento lasciate dagli ukrovoys in Crimea per l'armamento dei punitori delle forze armate dell'Ucraina, e la fornitura ininterrotta di carburante per il rifornimento di carburante ukrobronethniki, aviazione e veicoli militari coinvolti in аinternazionale тterrorista оdiscorsi nel Donbass e nel sud-est dell'Ucraina) "Il Cremlino e tutto il suo promaydannye" inchino-riconoscimento della legittimità della giunta Maidan "questa volta" negoziare amichevolmente "in qualche modo non funziona?
    Completamente pigro-smaydanivshis su tutta la sua testa, il "gallo appassito di cucciolo" ukrobourgeois, inchiodato dagli insidiosi naglo-sassoni, si sforza di "beccare tutti negli occhi" dei suoi "partner" borghesi russi e spudoratamente "rotolò le labbra", contando sulle risorse russe per "imbrogliare" e territori, parlando con i "padroni bianchi" -naglo-sassoni e i loro "posipak (spregevoli complici)" pan-europei nella NATO nel prossimo, ora Fashington, "Drang nach Osten" ??! richiesta
    Eh, arbusti, se non altro per sapere tutto in anticipo !!!
    .... Spero davvero che anche questa volta Dio non lascerà la nostra comune Patria Russa senza la sua Provvidenza, che ci invierà un Leader Vittorioso in un momento difficile!
    Ma non dimentico il nostro popolo russo, "Fidati di Dio, ma non commettere errori!", Che auguro a tutti noi, coraggiosa Unità di fronte alle avversità!
    Insieme a Victory sulla "gente comune" aggressiva e sui loro lacchè!
    IMHO
    1. Elena Ushkova Офлайн Elena Ushkova
      Elena Ushkova (Elena Ushkova) 5 November 2020 17: 31
      -3
      Prendi Kvachkov come tuo leader. L'estero ti aiuterà.
  4. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 4 November 2020 18: 39
    -3
    Wah! 2 ukrosliv grandi al giorno. Compensare.
    Tuttavia, per molto tempo, è vero.
    Che nessuno venderà mai nulla all'ukram, i coraggiosi media non riattaccano più. Ma quello che sta per cadere a pezzi sta ancora arrivando ...
  5. sverdicono Офлайн sverdicono
    sverdicono 4 November 2020 18: 53
    -4
    Articolo sul nulla
    1. Volkonsky Офлайн Volkonsky
      Volkonsky (Vladimir) 4 November 2020 19: 01
      +2
      leggi il primer, è troppo presto per leggere libri spessi
      1. Il commento è stato cancellato
        1. Il commento è stato cancellato
      2. San Valentino Офлайн San Valentino
        San Valentino (Valentin) 5 November 2020 13: 46
        -2
        E non ti offendere da lui, la "quinta colonna" vuole anche avvitare i loro arrugginiti sette centesimi nell'argomento in discussione.
  6. Serge Kuplensky Офлайн Serge Kuplensky
    Serge Kuplensky (Serge Volkov) 4 November 2020 20: 26
    0
    Cosa fare? Queste 8 barche dovrebbero diventare bersagli, per ognuna di loro 3 missili terra-barca in Crimea. In modo che gli equipaggi di queste barche lo sappiano e lo capiscano perfettamente. L'Ucraina è un popolo fraterno, per un fratello e tre missili non sono un peccato.
  7. Oleg Ramover Офлайн Oleg Ramover
    Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 4 November 2020 20: 28
    -4
    Il compito dell'Ucraina di oggi è attaccare la Russia a costo della sua vita

    L'articolo è la stessa sciocchezza del titolo?
    1. Il commento è stato cancellato
    2. Volkonsky Офлайн Volkonsky
      Volkonsky (Vladimir) 5 November 2020 02: 50
      -1
      il nome originale è "Ucraina - il servo di tre padroni", non sono responsabile per i nomi qui
  8. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) 4 November 2020 20: 33
    +1
    Siamo tutti risatine, sì hakhanks, ci prendiamo gioco dell'esercito ucraino, ma noi stessi abbiamo già iniziato a capire e ad ammettere perfettamente che negli ultimi cinque anni è passato dalla banda di Batka Petro a non l'ultimo esercito in Europa, eppure nel 2014 la Russia potrebbe per raggiungere il confine del 1939 senza problemi, lasciando l'intera Ucraina occidentale con la sua Galizia a essere divorata dai polacchi, ma i nostri governanti hanno semplicemente preso i piedi freddi, e ora aspetteremo una nuova rinascita del Quarto Reich-Ucraina, che, come prima della Germania nazista nella guerra contro l'URSS, fu aiutata da tutti Europa, e ora fornisce a Nenku tutte le armi e le attrezzature militari necessarie, e non è lontano il tempo in cui potranno invadere la nostra terra, e qui saranno aiutati dal galiziano "Brandenburg-800", che, anche da stime approssimative, sarà circa 300mila uomini Bandera ben armati che vivono in Russia sotto le spoglie di tutti i tipi di lavoratori ospiti e rifugiati politici. Sostengo Vladimir Volkonsky al 100% in questo articolo, e .... non ci resta che aspettare il prossimo "22 giugno". E ancora, per l'ennesima volta, dico: "Non c'è nessun profeta nella sua Patria".
  9. Boriz Online Boriz
    Boriz (borizia) 5 November 2020 00: 00
    +2
    Nessuno sta progettando una guerra. Fantastico, comunque. Il massimo è la provocazione. Si stanno organizzando pressioni sulla Russia da tutte le direzioni possibili. Scopo: la Federazione Russa dovrebbe rivolgersi alla Banca Mondiale per chiedere aiuto nella risoluzione dei problemi. E in Karabakh e in Ucraina. Il WB sarà pronto a richiamare i suoi bastardi (Zelenskyj, Erdogan, Aliyev, rimuovere Pashinyan). Il prezzo della questione - la Federazione Russa dà il via libera all'inclusione della WB nella "major league", tra le potenze negoziali di Yalta-2. Hanno già convinto la Cina organizzando l'Hong Kong-Maidan, che poi si è fusa in silenzio. Trump inizialmente ha scaricato la responsabilità sulla Federazione Russa e sulla Cina.
    WB tra i negoziatori di Yalta 2 è inutile.
    In ogni caso, non ci sarà una grande guerra. Non aggraverà il WB, perché, senza arrivare a Yalta 2, risulterà essere paziente e poi chi ci arriva lo calpesterà. Sto solo pagando per i problemi portati. E quelli che sono stati gli autori di questi problemi, in ogni caso, saranno come un cancro arenato. Striscerà davanti alla Federazione Russa.
    Zelenskyj sta già chiaramente chiedendo l'impeachment, vuole uscire dalla linea di tiro. Erdogan non ha nessuna colpa, ha una famiglia lì, un'azienda, non lo porteranno a Rostov, soprattutto in Occidente. Anche Aliyev, se insiste, non serve a nessuno. Pashinyan è originariamente un materiale di consumo (anche se l'MI 6 può riscaldarlo, contando sulle prossime brutte cose della Russia in Armenia).
    1. Elena Ushkova Офлайн Elena Ushkova
      Elena Ushkova (Elena Ushkova) 5 November 2020 17: 29
      -2
      La Russia supplicherà in ginocchio di aiutare la Banca mondiale?)
      1. Boriz Online Boriz
        Boriz (borizia) 5 November 2020 17: 52
        +1
        Sicuramente non sarà in ginocchio. Hai visto come la Cina ha chiesto alla Banca Mondiale di risolvere la questione di Hong Kong?
        Questo è solo un ricatto. E come va a finire, vedremo presto.
        A mio parere, la Russia non ha bisogno di un WB a Yalta 2. Ma non ho la consapevolezza come quella di Putin.
        Sul bene, Putin può anche sopportare la resa di NK. Dal momento che gli stessi armeni non ne hanno davvero bisogno.
        Secondo alcune recensioni, per l'aiuto di NK, Putin chiede la partenza di Pashinyan e il giuramento di fedeltà alla Russia da parte della diaspora armena (non solo la nostra, ma tutta). Stanno ancora decidendo. Bene, lasciamoli decidere, non ci stanno gocciolando. Anche formalmente e legalmente. Indicata la possibilità di pressioni su Aliyev ed Erdogan, la palla è nelle mani degli armeni.
        1. Elena Ushkova Офлайн Elena Ushkova
          Elena Ushkova (Elena Ushkova) 5 November 2020 18: 13
          -2
          E perché la Russia ha bisogno di NK se non l'ha mai riconosciuta come territorio armeno come l'ONU? E ha costantemente rifiutato l'NK dell'Armenia. A quanto ho capito, il prossimo agtik riguarderà "La Russia ha perso NK"?)
          1. Boriz Online Boriz
            Boriz (borizia) 5 November 2020 18: 17
            +1
            Per prima cosa, assedi WB. Indica che possiamo fare a meno del moccioso. Tuttavia, sporco paese, dovrebbe essere completamente omesso.
            In secondo luogo, la diaspora armena è la seconda più importante al mondo, dopo quella ebraica. Prenderne il controllo è molto utile.
            Ebbene, assediare la Turchia e l'Azerbaigian, per mostrare a tutti chi è il capo della regione.
            1. Elena Ushkova Офлайн Elena Ushkova
              Elena Ushkova (Elena Ushkova) 8 November 2020 16: 16
              +1
              Sarebbe bello prendere prima il controllo della diaspora armena in Russia. Altrimenti saranno sempre isterici e cercheranno di ricattare.
            2. Elena Ushkova Офлайн Elena Ushkova
              Elena Ushkova (Elena Ushkova) 8 November 2020 16: 18
              0
              E poi, non credo che cosa tenere sotto controllo sia salire in Karabakh e trasportare le castagne per i soros armeni. Quindi Putin è intelligente, ha delineato chiaramente tutto.
  10. Elena Ushkova Офлайн Elena Ushkova
    Elena Ushkova (Elena Ushkova) 5 November 2020 17: 28
    -2
    Sì .... Spaventoso, già horror. Beh, almeno non c'erano consigli.)
  11. Ivancarafuto Офлайн Ivancarafuto
    Ivancarafuto (Ivano) 5 November 2020 20: 20
    -1
    Bene, gli Stati Uniti equipaggiano un criceto da combattimento dal 2014. L'unico obiettivo è battere con la Russia fino all'ultimo ucraino
  12. La Russia è indebolita da sanzioni e disordini interni, è facile prenderlo! Quindi vai avanti, Voyaki Upa! A Mosca! A Pietroburgo!
  13. Strannik039 Офлайн Strannik039
    Strannik039 6 November 2020 04: 12
    +3
    La SSR ucraina poteva davvero fare qualcosa, ma in Ucraina tutto è caduto in rovina per molti anni e già durante la produzione congiunta dell'An-148 con la Federazione Russa alla VASO, c'è stato un matrimonio continuo dall'Ucraina, il cui livello era di circa il 60%. La turbina ucraina installata sulla seconda fregata del tipo 22350 si è bruciata durante le primissime prove in mare e quello che c'è oggi è stato effettivamente fatto nella Federazione Russa. Per quanto riguarda la Cina, sì, la Cina era interessata alla documentazione, non alle macchine utensili antidiluviane, ai tempi sovietici e gli specialisti dell'Ucraina sono fuggiti a lungo e dal 2014 sono fuggiti a frotte. Ora Motor Sich somiglia più di tutto all'impianto ZIL ed è improbabile che oggi possano fare qualcosa lì, tanto più rapidamente e con una mano sola. Gli UAV per la Federazione Russa non sono un problema come pensa l'autore. La Georgia ha usato i droni nel 2008, ma l'aviazione russa li ha rapidamente `` atterrati ''