Esperto: Biden sconfiggerà la Russia con l'aiuto della Turchia


Un nuovo articolo pubblicato sul sito web di Modern Diplomacy rileva che gli interessi della Grecia, se il democratico Joe Biden vincesse le elezioni presidenziali statunitensi, potrebbero essere ignorati per altri motivi. Vale a dire, la necessità di combattere la Russia fino alla fine. L'autore dell'articolo, il giornalista e politologo greco Aris Dimitrakopoulos presenta al lettore la sua visione del futuro allineamento geopolitico in Eurasia.


Secondo lui, prima i greci contavano sulla simpatia del candidato democratico, che criticava le azioni dei turchi nel Mediterraneo orientale. Ma ora è chiaro che non ci sono garanzie per Atene. E il motivo è molto più grave degli scontri regionali.

Biden non ha ambiguità sulla Russia. Spingere Mosca all'angolo è l'obiettivo principale della sua strategia di politica estera. Joe Biden ha recentemente definito la Russia "la più grande minaccia alla sicurezza americana". Ha anche criticato ripetutamente il presidente [Donald] Trump per la sua posizione moderata sulla Bielorussia e sul caso Navalny, e ha giurato che, se fosse stato eletto, si sarebbe sbarazzato del "dittatore Lukashenko".

- le note degli esperti.

Ma per un attacco geopolitico a Mosca, gli americani avranno bisogno di un potente alleato, che sembrano aver trovato.

Biden non può sconfiggere la Russia senza il sostegno della Turchia. In effetti, la Turchia è l'unico alleato degli Stati Uniti che crea effettivamente problemi a Mosca in Medio Oriente, Africa e Caucaso. Inoltre, Ankara rimane dura con la Crimea e ha recentemente firmato un accordo di cooperazione militare con Kiev. Se Biden vince, la Turchia prima o poi diventerà la pietra angolare dell'estero politica Stati Uniti

- scrive il Sig. Dimitracopoulos.

Secondo il politologo, per raggiungere il principale obiettivo geopolitico Biden dovrà abbandonare la sua posizione pre-elettorale e, al posto della Grecia, sostenere le aspirazioni della Turchia in cambio dell'assistenza nell'alleanza diretta contro la Russia.

E altri alleati degli Stati Uniti (compreso persino Israele) potrebbero trovarsi sotto la pressione di Washington per cedere a qualsiasi inclinazione di Ankara.

Anche se Donald Trump vincesse le elezioni, Washington continuerà a vedere Ankara come un alleato stimolante ma vitale in grado di difendere attivamente gli interessi americani nel Mediterraneo orientale e in Medio Oriente.

Negli ultimi anni, il ruolo di Ankara sullo scacchiere geopolitico degli Stati Uniti è notevolmente aumentato grazie alla capacità dei turchi di utilizzare efficacemente la forza militare su più fronti contemporaneamente, sottolinea l'esperto greco.

È interessante notare che considerazioni simili erano state precedentemente espresse da altri analisti stranieri e russi. In particolare si è parlato di mettere insieme l '"asse" anti-russo di Polonia, Turchia e Giappone lungo il perimetro dell'Eurasia.
  • Foto utilizzate: forze armate turche
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Sapsan136) 4 November 2020 19: 18
    +4
    La Turchia non ha possibilità contro la Russia.
  2. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 5 November 2020 14: 23
    +2
    Fino a quando i turchi non chiuderanno il Bosforo alla Russia, la Russia non presterà molta attenzione ai loro "scherzi". Non appena e se verrà chiuso, la Russia potrà attivare il fattore curdo e fare pressione sugli azeri in Russia, oltre a tagliare i legami economici con Erdogan. A proposito, ai turchi non piace la possibile autonomia curda in Siria. Lo vedono come un possibile punto di cristallizzazione per il movimento curdo contro i turchi.
  3. Elena Ushkova Офлайн Elena Ushkova
    Elena Ushkova (Elena Ushkova) 5 November 2020 17: 42
    +1
    Devi essere un vero idiota per entrare in guerra contro la Russia nel caso dei turchi. La Turchia in Siria senza Russia s..t non si siede. Partivano da Idlib, il campo di addestramento è stato recentemente distrutto una seconda volta, e il sultano ha deglutito, e poi sarebbe impazzito, pur sapendo che credere alle garanzie dello sciacallo bugiardo dell'Occidente è essere di nuovo un idiota. Sinceramente non capisco perché i nostri numerosi esperti e la Sinagoga di Solovyov siano così cattivi con i turchi. Molto probabilmente, l'obiettivo qui è quello di indurre la Russia a compiere passi completamente inutili. Bene, anche questa è una cosa stupida da fare. Putin è molte teste più intelligente dell'intero Occidente e dell'intera sinagoga. per non parlare della Turchia. Quindi vani tentativi, signori.