Quando e come il Cremlino deciderà di intervenire nel conflitto in Nagorno-Karabakh


La situazione nel Nagorno-Karabakh (Artsakh) è congelata in uno stato di pericolosa incertezza per l'Armenia. Se l'esercito azero riuscirà finalmente a tagliare la rotta strategica Goris - Lachin - Shusha - Stepanakert, la repubblica non riconosciuta andrà persa per Yerevan, il che sarà una terribile sconfitta politica per lei. È possibile che Mosca guardi con calma come si balla la danza dei vincitori a Baku e Ankara?


L'esercito azero, con pesanti perdite, continua ad assaltare le postazioni di montagna nemiche in direzione di Lachin e Martuni. Comprendendo perfettamente cosa li minaccia, gli armeni restano lì a morte. Tuttavia, le forze speciali azerbaigiane "Yashma" sono riuscite a penetrare nella gola di Avetaranots e hanno persino portato con sé una serie di veicoli blindati, che hanno permesso loro di mettere sotto controllo del fuoco la rotta che collega Armenia e Karabakh. La custodia odorava chiaramente di cherosene. Questo successo tattico è stato confermato a Yerevan, chiudendo con la forza al traffico alcune sezioni della strada attraverso il corridoio Lachin. L'esercito armeno afferma di avere a che fare solo con gruppi di sabotaggio del nemico, è stato riferito che uno di questi DRG di 20 combattenti è stato distrutto. Durante il viaggio hanno liberato due delle forze speciali catturate da "Yashma".

L'uscita dell'esercito azero nella città di Shusha non rappresenta un pericolo minore per Artsakh. Prendendolo sotto il loro controllo, Baku e Ankara saranno in grado di spazzare via virtualmente Stepanakert, che dista solo una dozzina di chilometri. Al momento Shusha è bombardato da MLRS e sottoposto a raid aerei. Il trasferimento del governo del Nagorno-Karabakh in Armenia, così come il trasferimento del controllo dell'esercito da parte della repubblica non riconosciuta al colonnello generale Seyran Ohanyan, l'ex ministro della Difesa dell'Armenia, che ha combattuto per l'Artsakh nella guerra del 1988-1994, testimonia la gravità della situazione.

Il Nagorno-Karabakh è a un passo dalla sconfitta, che sarà estremamente difficile politico conseguenze per l'Armenia e l'intera Transcaucasia nel suo insieme. Mosca non può non capirlo. Sì, la leadership russa ha dichiarato senza mezzi termini che non interverrà nel conflitto fintanto che sarà sul territorio dell'Azerbaigian, riconosciuto da tutti i paesi, compresa la stessa Armenia. Ma sarebbe estremamente sconsiderato consentire all'alleanza Baku-Ankara di crollare completamente e umiliare il suo alleato.

Si noti che il ministero degli Esteri russo parla costantemente della minaccia rappresentata nella regione dai militanti siriani che vengono trasferiti in Karabakh dalla Turchia. La portavoce del ministero Maria Zakharova ha detto:

Esperti militari, rappresentanti dei dipartimenti competenti tengono la questione sotto stretto controllo. Ci preoccupa.

I successi militari dell'Azerbaigian sono in gran parte dovuti alla superiorità delle armi ricevute da Turchia e Israele. Grazie agli attacchi UAV che hanno distrutto il fragile sistema di difesa aerea del Nagorno-Karabakh, gli azeri dominano l'aria. La fornitura dei più moderni sistemi di difesa aerea e di guerra elettronica all'Armenia, così come altre armi pesanti che potrebbero fermare la "minaccia terroristica", potrebbe in qualche modo pareggiare l'equilibrio delle forze.

Il Cremlino non aiuterà a sconfiggere l'Artsakh, ma è in suo potere impedirne la completa sconfitta. In caso contrario, sarebbe un grosso errore geopolitico. La domanda è in quale fase la nostra leadership deciderà comunque di intervenire per fermare l'avanzata dell'esercito azero per fissarne politicamente i risultati.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
73 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 6 November 2020 15: 29
    0
    Di nuovo una provocazione contro la Russia. Perché la Russia sta litigando e andando contro il suo partner strategico (secondo Shoigu) per il bene dei laboratori biologici di Amerov?
  2. 123 Офлайн 123
    123 (123) 6 November 2020 15: 52
    +9
    Propongo di inviare una truppa di giornalisti in aiuto, non sono così dispiaciuti.
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 08: 04
      0
      Citazione: 123
      Propongo di inviare una truppa di giornalisti in aiuto, non sono così dispiaciuti.

      Ai guardiani dei troll di Internet non importa affatto occhiolino
      1. 123 Офлайн 123
        123 (123) 7 November 2020 10: 27
        +2
        Ai guardiani dei troll di Internet non importa affatto

        Ma non chiedono a nessuno di entrare in guerra. A proposito, come pensate di trasferire truppe, occupare l'Iran o la Georgia?
        1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
          Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 11: 08
          0
          Sei malato? O non sai leggere? Non c'è una parola nell'articolo sull'invio di truppe. Solo sulle armi.
          1. 123 Офлайн 123
            123 (123) 7 November 2020 11: 20
            +2
            Sei malato? O non sai leggere? Non c'è una parola nell'articolo sull'invio di truppe. Solo sulle armi.

            Armamenti a chi? L'Armenia non è ufficialmente in guerra. Artsakh non è tra gli alleati. La questione del percorso di consegna rimane rilevante.

            Non stai esaurendo la tua quota, chiedo alla tua direzione di privarti dei pagamenti per questa settimana.

            Andò allo specchio, guardò dritto negli occhi ... in generale la direzione è contraria, anzi, ringrazia e scrive il premio strizzò l'occhio
            1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
              Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 13: 01
              -1
              Citazione: 123
              Andò allo specchio, guardò dritto negli occhi ... in generale la direzione è contraria, anzi, ringrazia e scrive il premio

              Vista miserabile
              1. 123 Офлайн 123
                123 (123) 7 November 2020 13: 43
                +2
                Vista miserabile

                Non lo so, sto bene. Forse non c'è niente da incolpare allo specchio strizzò l'occhio
          2. Dart2027 Online Dart2027
            Dart2027 7 November 2020 12: 38
            +1
            Citazione: Marzhetsky
            Non c'è una parola nell'articolo sull'invio di truppe. Solo sulle armi.

            E cosa faranno gli armeni con lui? L'arma stessa non combatte, quindi, in primo luogo, coloro che li combatteranno dovranno essere addestrati al suo uso e manutenzione, e in secondo luogo, l'esercito è un meccanismo unico e oltre ad addestrare i militari armeni a utilizzare le armi dal lato tecnico, è anche necessario addestrarli comandare le tattiche della sua applicazione. E come implementarlo?
            1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
              Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 13: 00
              0
              Citazione: Dart2027
              l'esercito è un meccanismo unico e oltre ad addestrare l'esercito armeno a usare le armi dal lato tecnico, è anche necessario addestrare il loro comando nella tattica del suo utilizzo. E come implementarlo?

              I soldati armeni non sono dei selvaggi. A proposito, stanno studiando in Russia.
              1. Dart2027 Online Dart2027
                Dart2027 7 November 2020 21: 36
                +1
                Citazione: Marzhetsky
                I militari armeni non sono una specie di selvaggi.

                Qualsiasi attrezzatura militare (così come l'attrezzatura in generale) può essere utilizzata solo da persone che sanno come lavorarci. È su di esso, e sono in grado di, cioè, non hanno solo una formazione teorica, ma anche abilità pratiche.
      2. squalo Online squalo
        squalo 7 November 2020 13: 55
        +2
        O forse è meglio utilizzare il principio di "iniziativa punibile con l'esecuzione"? E zhurnalyuhi e troll: la differenza tra loro è significativa? Chiunque anneghi per gli armeni, lascialo combattere per loro! Le armi possono e devono essere vendute a entrambe le parti, previo pagamento anticipato - non vedo ostacoli, altrimenti sarebbe un tradimento di entrambe le parti. Ma il fatto stesso che gli azeri abbiano "ragione" in questa guerra non solleva obiezioni? Ebbene, gli armeni del Karabakh possono anche difendere tutto ciò che ritengono necessario: questi sono affari loro e problemi. E siamo pronti ad aiutare entrambe le parti con le armi.
  3. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 6 November 2020 16: 08
    +1
    Solo l'adesione all'Impero russo può aiutare a porre fine alla guerra nel Caucaso.
    1. sgrabik Офлайн sgrabik
      sgrabik (Sergey) 6 November 2020 17: 58
      +2
      E noi stessi abbiamo bisogno di questo ???
  4. sgrabik Офлайн sgrabik
    sgrabik (Sergey) 6 November 2020 16: 19
    +2
    Se l'Azerbaigian, sotto la pressione della Turchia, decide di invadere direttamente nel territorio dell'Armenia, allora ovviamente dovremo rispondere adeguatamente, e non siamo obbligati e non dovremmo interferire nelle ostilità per il Nagorno-Karabakh !!!
    1. KLV Офлайн KLV
      KLV (Costantino) 7 November 2020 14: 36
      +2
      E la Bielorussia, il Kazakistan, il Kirghizistan e il Tagikistan? Sono anche membri della CSTO e dovrebbero sfruttare se stessi in questa situazione. Altrimenti, non è un'organizzazione e deve essere sciolta.
  5. Afinogen Офлайн Afinogen
    Afinogen (Afinogen) 6 November 2020 17: 00
    +5
    Si noti che il ministero degli Esteri russo parla costantemente della minaccia rappresentata nella regione dai militanti siriani che vengono trasferiti in Karabakh

    Mi chiedo qual è la minaccia? Al contrario, verranno utilizzati in Karabakh. Spendiamo meno bombe su di loro in Siria.
  6. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
    Raccoglitore (Myron) 6 November 2020 17: 48
    -7
    Una domanda all'autore: come può la Russia interferire nel corso delle ostilità sul territorio dell'Azerbaigian? Se il signor Marzhetsky crede che la leadership della Federazione Russa darà un ordine al Ministero della Difesa di nominare unità dell'esercito russo nel territorio dello stato sovrano dell'Azerbaigian e di impegnarsi in battaglia contro l'esercito di questo stato, allora questo non accadrà sicuramente perché tali azioni saranno un'aggressione palese e esporranno inevitabilmente la Russia in una luce estremamente brutta. E da un punto di vista puramente tecnico, sarà molto problematico effettuare un'invasione. Non sto nemmeno parlando del fatto che nel momento in cui i piedi del primo militare delle Forze Armate RF entreranno nella terra dell'Azerbaigian, i turchi si alzeranno immediatamente per proteggere il popolo fraterno. E i droni inizieranno a distruggere la manodopera e l'equipaggiamento russo, che, credetemi, non esplode peggio di quello armeno.
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 08: 03
      -2
      Citazione: Bindyuzhnik
      Una domanda all'autore: come può la Russia interferire nel corso delle ostilità sul territorio dell'Azerbaigian?

      La risposta alla tua domanda è data direttamente nell'articolo. Rileggilo di nuovo.
      1. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
        Raccoglitore (Myron) 7 November 2020 08: 21
        -4
        Citazione: Marzhetsky
        La fornitura dei più moderni sistemi di difesa aerea e di guerra elettronica all'Armenia, così come altre armi pesanti che potrebbero fermare la "minaccia terroristica", potrebbe in qualche modo pareggiare l'equilibrio delle forze.

        Caro Marzhetsky, questo non è grave: oggi la Russia non ha sistemi di difesa aerea e REB in grado di resistere efficacemente a numerosi attacchi di droni, indipendentemente da ciò che alcuni media ti mostrano.
        1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
          Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 08: 26
          +4
          Di cosa stai parlando? E quanti attacchi sono specifici? Quanti UAV ha davvero Baku? E quindi non possiamo resistere in alcun modo?
          Tu, con la tua propaganda israeliana e la pubblicità dei tuoi UAV, stai davvero andando troppo oltre. Onestamente.
          1. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
            Raccoglitore (Myron) 7 November 2020 08: 43
            -4
            Credo che, date le capacità finanziarie di Baku, consegne aggiuntive di droni dalla Turchia e da Israele non siano un problema. E non sono impegnato in propaganda e pubblicità.
            1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
              Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 08: 53
              +2
              È propaganda e pubblicità che stai facendo qui.
              1. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
                Raccoglitore (Myron) 7 November 2020 08: 54
                -5
                Lascerò questa osservazione senza risposta.
                1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
                  Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 08: 59
                  0
                  Nessun problema sorriso
                  Il 90% di ciò che scrivi è vero, il 5% è mezza verità. l'altro 5% è quello per cui scrivi tutto questo.
            2. begemot20091 Офлайн begemot20091
              begemot20091 (begemot20091) 7 November 2020 12: 21
              +3
              Utilizzando il 100 percento del budget annuale di Az-na, è possibile acquistare circa 4700 droni turchi. Considerando che il budget militare è almeno 10 volte inferiore, quindi questa cifra = 470. Ma questo sta tenendo conto: non comprare altre attrezzature militari, non pagare lo stipendio ... E tutto il resto. E se un colpo viene colpito a giacimenti petroliferi e oleodotti ???? Quindi ... non parlerei di nessuna opportunità in questo paese.

              I media armeni hanno riferito in precedenza che il 19 ottobre, nella zona del conflitto del Nagorno-Karabakh, cinque UAV di fabbricazione turca sono stati abbattuti mediante la difesa aerea dell'Artsakh: questo è stato il primo rapporto di questo tipo su un attacco riuscito di droni da combattimento da parte della difesa aerea armena. Il giorno successivo sono state rilasciate informazioni sulla distruzione di un altro drone.

              Il tempo lo dirà. Volevano essere principini, lasciamoli provare. Solo le persone sono dispiaciute.
          2. Bakht Online Bakht
            Bakht (Bakhtiyar) 7 November 2020 12: 50
            +1
            Quanti UAV ha l'Azerbaigian non è noto. Questo è un segreto militare.

            https://ru.wikipedia.org/wiki/Министерство_оборонной_промышленности_Азербайджана

            Gli UAV, penso, dovrebbero essere contati a centinaia. Questi non sono Bayraktars, ovviamente. Ma le munizioni vaganti, i droni suicidi e gli scout sono sufficienti. Google l'azienda Azad Systems
    2. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 08: 20
      +4
      Rispondimi anche a una domanda. Perché tu, un israeliano, e gli altri tuoi compatrioti sei così interessato a tutto ciò che accade in Russia, Ucraina e Karabakh? Come ti riguarda, sono davvero curioso? La Siria, ovviamente, è vicina, ma cosa ti interessa degli affari interni nei paesi elencati?
      1. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
        Raccoglitore (Myron) 7 November 2020 08: 59
        -8
        Non mi considero autorizzato a rispondere a nome di tutti i miei numerosi compatrioti (ad eccezione della cittadinanza israeliana, anch'io ho la cittadinanza statunitense) - siamo tutti diversi, con preferenze politiche, religiose e culturali diverse. E l'espansione russa preoccupa molti, ovunque si manifesti.
        1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
          Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 10: 55
          +2
          Grazie per esserti aperto. A proposito, sono anche preoccupato per l'espansione israeliana sulle alture del Golan. Puoi commentarlo?
          E cosa significa "espansione"? Nella terminologia statunitense, lo spazio post-sovietico è il "cortile di casa della Russia". Perché neghi al nostro paese il diritto di comportarsi lì come ritiene opportuno per garantire la propria sicurezza? Perché la Russia è peggio degli Stati Uniti in questa faccenda? Perché ci tieni così tanto?
          1. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
            Raccoglitore (Myron) 7 November 2020 13: 05
            -7
            Citazione: Marzhetsky
            A proposito, sono anche preoccupato per l'espansione israeliana sulle alture del Golan. Puoi commentarlo?

            Non c'è e non c'è stata espansione israeliana, il Golan fa parte del territorio mandato, dato dagli inglesi all'amministrazione francese a Damasco, gli israeliani hanno restituito solo il loro.
            1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
              Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 13: 09
              +2
              Citazione: Bindyuzhnik
              dato dagli inglesi all'amministrazione francese a Damasco

              Hai capito cosa hai appena scritto?
              1. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
                Raccoglitore (Myron) 7 November 2020 13: 17
                -5
                Capisco, ma chiaramente non sei nel soggetto: interessati alla storia del problema, ci sono molti materiali sulla rete.
                1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
                  Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 13: 20
                  +3
                  Sì, sì, voi ebrei siete sempre sotto i riflettori quando si tratta di presumibilmente "vostro". occhiolino
                  Buona demagogia da allevare, stanco.
                  1. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
                    Raccoglitore (Myron) 7 November 2020 15: 29
                    -4
                    La maleducazione non è un argomento, ma solo un indicatore del tuo livello intellettuale.
              2. Brodyaga1812 Офлайн Brodyaga1812
                Brodyaga1812 (Vagabondo 1812) 8 November 2020 09: 43
                -1
                Citazione: Marzhetsky
                Citazione: Bindyuzhnik
                dato dagli inglesi all'amministrazione francese a Damasco

                Hai capito cosa hai appena scritto?

                La tua domanda è retorica. Ma risponderò.
                Il legante capisce. Perché nel soggetto. Le alture del Golan, a seguito della sconfitta della Turchia nella prima guerra mondiale, dovevano entrare a far parte di Israele sulla base delle decisioni della Conferenza di Sanremo e LN. La Gran Bretagna ha ricevuto un mandato dalla LN per preparare le condizioni per la ricreazione di Israele. La terra del Golan è stata completamente riscattata a questo proposito dal fondo sionista, l'atto è disponibile. Le decisioni di LN su questioni territoriali non possono essere riviste dall'ONU, che le riconosce incondizionatamente.
                La Gran Bretagna, senza il consenso della LN, trasferì illegalmente il Golan alla Francia, la quale, lasciando il Golan, era una Siria di recente formazione e mai esistita. Questa è la prima cosa. Israele non ha annesso tutte le alture del Golan, ma parte di esse, parte di esse sono tornate, compreso il loro centro amministrativo El Quneitru. Golan con il Monte Hermon - a strapiombo su Israele. Da loro, la Siria ha costantemente sparato contro Israele fino al 1967. In questo modo . Golan, legalmente trasferito illegalmente in Siria. Questa è la prima e la seconda.
                La questione della sicurezza di Israele, che dal 1948 è in guerra con l'aggressore Siria, è una priorità. Terzo. Oggi, il territorio de facto dell'ex Siria non esiste entro i suoi confini internazionalmente riconosciuti. Secondo varie stime, il regime di Assad controlla fino al 60% del territorio. Il resto sono vari gruppi e gruppi politici, Turchia (10mila chilometri quadrati compreso Hatway), curdi. Ora confronta quelli scarsi, circa 600 mq. km. il proprio territorio israeliano, il Golan.
        2. sgrabik Офлайн sgrabik
          sgrabik (Sergey) 7 November 2020 11: 11
          +2
          Questo è già interessante, ma cos'è che solo la Russia sta cercando di espandere le sue zone di influenza nel mondo, o altri stati che perseguono una politica ancora più dura e senza precedenti, non ti danno fastidio e "non respiri in modo uniforme" solo in relazione alla Russia ???
      2. Brodyaga1812 Офлайн Brodyaga1812
        Brodyaga1812 (Vagabondo 1812) 8 November 2020 10: 13
        -1
        Perché tutto in questo mondo è interconnesso. E il rafforzamento, o, al contrario, l'indebolimento, delle posizioni dell'Azerbaigian e, di conseguenza, dell'Iran dipende dall'esito del conflitto in Karabakh. Cercando di destabilizzare la situazione ai confini settentrionali di Israele. La diaspora azera in Iran è il punto debole di Teheran. Non è un caso che Baku abbia espresso l'intenzione di ribattezzare addirittura il suo Paese, sottolineando nel nuovo nome l'assenza della sua integrità territoriale. Poiché una parte dei suoi territori, secondo Baku, si trova in Iran. Se il conflitto di Israele con l'Iran entra in una fase critica, allora è il territorio dell'Azerbaigian che può essere utilizzato contro l'Iran. Dopo la vittoria di Biden, la situazione è diventata ancora più confusa. Quel sostegno incondizionato a Israele da parte degli stati dell'amministrazione Trump potrebbe non esserci. Ripensa alla presidenza Obama. Ancora una volta, la Turchia. E le relazioni di Israele con esso da un lato - l'Azerbaigian dall'altro. Guarda come i palestinesi si sono emozionati dopo la sconfitta di Trump. Questo è l'Est. Per la prima volta nella storia recente, numerosi paesi arabi molto ricchi hanno normalizzato le relazioni con Israele. Altri cinque stati sono i prossimi in linea. Ma gli eventi negli Stati Uniti potrebbero cambiare tutto. Pertanto, ovviamente, Israele è interessato a ciò che sta accadendo in Karabakh. E come!
        Una contro domanda per te. Spiega, se lo ritieni necessario, ovviamente, il tuo interesse per un pezzo di terra israeliana nel Golan. E la posizione della Federazione Russa nel conflitto deve essere flessibile. Quello che Mosca sta cercando di dimostrare. La sconfitta dell'Armenia e la vittoria dell'Azerbaigian dovrebbero essere misurate, non inequivocabili. Secondo la mia opinione soggettiva, questa è la base della politica RF al momento. E la questione non si limiterà al Karabakh. Se Stepanakert viene riconosciuto dall'Azerbaigian, l'Armenia potrebbe concedere una parte di territori uguali per creare un corridoio verso l'Azerbaigian con l'enclave di Nakhichevan. Ma queste sono tutte prospettive lontane e, soprattutto, ipotetiche. Nel frattempo la Federazione Russa, da parte mia, è interessata a rafforzare la difesa del Karabakh vero e proprio. Senza partecipazione diretta alle battaglie. Non ci sono informazioni oggettive su questo, non credo né a te né a me. Si può solo immaginare. Desiderabile senza emozione.
  7. Bakht Online Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 6 November 2020 18: 17
    +1
    Il Nagorno-Karabakh è a un passo dalla sconfitta, che avrà conseguenze politiche estremamente gravi per l'Armenia e per l'intera Transcaucasia nel suo insieme.

    Credo che le conseguenze per l'Armenia saranno catastrofiche. Ma perché ci saranno "gravi conseguenze politiche per il Transcaucasus"? Non lo capisco. L'autore saprà spiegare quali saranno le conseguenze?
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 08: 03
      +2
      Citazione: Bakht
      Non lo capisco. L'autore saprà spiegare quali saranno le conseguenze?

      In poche parole: la Turchia e il suo esercito verranno lì ..
      1. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
        Raccoglitore (Myron) 7 November 2020 08: 26
        -5
        La situazione è esattamente l'opposto: la Turchia arriverà lì se gli azeri subiranno una sconfitta, cosa che non sta ancora accadendo.
        1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
          Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 08: 29
          +2
          questa è solo la tua visione "speciale" israeliana. La Turchia verrà comunque lì. è così che sarà
          1. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
            Raccoglitore (Myron) 7 November 2020 08: 52
            -6
            E questa è la tua visione russa "speciale". E, purtroppo, è tutt'altro che oggettivo.
            1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
              Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 08: 57
              +1
              Citazione: Bindyuzhnik
              E questa è la tua visione russa "speciale". E, purtroppo, è tutt'altro che oggettivo.

              Beh, non sta a te decidere. Il criterio della verità è la realtà. Ritornerò sicuramente su questo argomento quando i turchi apriranno le loro basi in Azerbaigian. Parliamone di nuovo.
              1. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
                Raccoglitore (Myron) 7 November 2020 09: 02
                -5
                Perché, secondo lei, la base russa in Armenia è buona e quella turca in Azerbaigian è cattiva?
                1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
                  Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 10: 58
                  0
                  Questo è un male per gli interessi nazionali della Russia, di cui sono cittadino. Al meglio delle mie modeste forze, difendo gli interessi del mio paese, come li vedo io.
                  1. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
                    Raccoglitore (Myron) 7 November 2020 12: 53
                    -4
                    Citazione: Marzhetsky
                    Questo è un male per gli interessi nazionali della Russia

                    Tuttavia, Nat. interessi di altri stati e né lei né Putin possono impedire ad Azerbaigian e Turchia di raggiungere un accordo sul posizionamento di una base turca in territorio azero.
                    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
                      Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 12: 58
                      0
                      Giusto. Ecco perché dico che questo è ciò con cui finirà.
        2. sgrabik Офлайн sgrabik
          sgrabik (Sergey) 7 November 2020 10: 55
          +2
          La Turchia è già lì, partecipa a questo confronto militare dalla parte dell'Azerbaigian e non c'è bisogno di fingere che non sia così !!!
      2. Bakht Online Bakht
        Bakht (Bakhtiyar) 7 November 2020 08: 31
        -1
        In poche parole: la Turchia e le sue forze armate verranno qui solo in un caso. Se la sovranità dell'Azerbaigian è minacciata. L'eliminazione del conflitto del Karabakh sulla base del diritto internazionale significherà la calma nel Caucaso meridionale.
        Dai un'occhiata a questo problema da questo punto di vista
        1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
          Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 08: 35
          +1
          Citazione: Bakht
          In poche parole: la Turchia e le sue forze armate verranno qui solo in un caso. Se la sovranità dell'Azerbaigian è minacciata.

          Questa è un'opinione molto "autorevole". Sei stato ascoltato. Quando le basi militari turche appariranno in Azerbaigian, torneremo su questo argomento e vi ricorderò le vostre parole.
          ____________
          L'eliminazione del conflitto del Karabakh sulla base del diritto internazionale significherà la calma nel Caucaso meridionale.
          ____________
          Concetti sostitutivi. La Turchia non si pone un obiettivo di calma nel Caucaso meridionale, quindi non ci sarà calma.
        2. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
          Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 10: 56
          -1
          Citazione: Bakht
          L'eliminazione del conflitto del Karabakh sulla base del diritto internazionale significherà la calma nel Caucaso meridionale.
          Dai un'occhiata a questo problema da questo punto di vista

          Bakhtiar, sii coerente. L'eliminazione del DPR e della LPR con mezzi militari da parte dell'Ucraina risolverà anche il problema al confine russo, no?
          1. Bakht Online Bakht
            Bakht (Bakhtiyar) 7 November 2020 12: 41
            +1
            Questi sono conflitti completamente diversi. L'Azerbaigian non persegue una politica russofobica. La lingua russa non è vietata in Azerbaigian. Ci sono 20 o 30 canali russi attivi in ​​Azerbaigian. È vero, sono pagati, ma anche quelli turchi non sono gratuiti. Capisci il capitalismo. L'Azerbaigian non prevede di schierare basi straniere sul suo territorio. L'Azerbaigian e la Russia hanno piani a lungo termine per la cooperazione economica. Una rotta nord-sud dà alla Russia molti più dividendi di quanto sopra. Questa rotta logistica consente alla Russia di accedere all'Oceano Indiano aggirando sia il Bosforo che il Suez. Cos'altro vuoi confrontare?

            Sii coerente. L'Armenia parte presto per l'Occidente. Gli ultimi due anni sono cresciuti a un ritmo sempre più veloce. Se il Karabakh rimane con l'Armenia, qui appariranno le basi turche. Se torna in Azerbaigian, la calma arriverà nel Caucaso meridionale.
            Posso ripetere quello che ho sempre detto. Il principale fattore destabilizzante nel Caucaso meridionale è lo stato che persegue una politica espansionistica di pulizia etnica. E la cattura di territori stranieri. Questo stato si chiama Armenia.
            Non ci sono combattenti dalla Siria qui. Ci sono militanti del Kurdistan. E c'è l'Azerbaigian, amico di te. Non ti piace I. Aliyev? Posso dire che se lo rimuovi, il prossimo ti piacerà ancora meno. Se non vuoi un Azerbaigian neutrale, diventerai ostile. Tutto è semplice da disonorare.
            1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
              Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 13: 02
              0
              Demagogia dell'acqua più pura.
              Da quando l'Azerbaigian è diventato amico della Russia? Perché Putin e Aliyev sono due paia di stivali? Baku è già Ankara, la Turchia è un nemico storico della Russia. Chi è l'amico del mio nemico?
              A proposito del Karabakh: il suo ritorno in Azerbaijan non porterà la pace, sarà l'inizio della pulizia etnica degli armeni-2. Le basi turche appariranno comunque lì. Se ascolti il ​​consiglio di Bakhtiyar e lasci che Baku si occupi di Yerevan fino alla fine, le basi della NATO potrebbero eventualmente apparire in Armenia.
              PS
              Sono stanco di tutto. La discussione è finita. Personalmente, capisco tutto con te.
              1. Bakht Online Bakht
                Bakht (Bakhtiyar) 7 November 2020 13: 26
                +2
                Capisco anche tutto con te. Sono d'accordo che la discussione sia finita prima di iniziare.
                L'Armenia andrà comunque in Occidente.
                E l'Azerbaigian non è mai stato un nemico della Russia e non è sotto l'influenza della Turchia.
                Il tuo errore sta nel non riconoscere questo fatto.
                E un altro errore: l'Azerbaijan NON "tratterà l'Armenia". L'Azerbaigian garantisce l'attuazione di 4 risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.
  8. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
    Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 6 November 2020 20: 15
    0
    Non è necessario impedire che l'Azerbaigian occupi il Karabakh, questo risolve diversi problemi: la pace in questa regione del Caucaso, la lezione dell'Armenia, che ha lasciato la Russia per gli Stati Uniti, il rafforzamento dell'alleanza russa da parte della Turchia, una lezione per la Georgia in futuro. Per la Federazione Russa sta andando tutto bene. e non interferire. Certo, se S. Lavrov mezzo ebreo metà armeno e altri non andassero diversamente ...
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 08: 10
      +1
      Citazione: Vladimir Tuzakov
      Non è necessario impedire che l'Azerbaigian occupi il Karabakh, questo risolve diversi problemi: la pace in questa regione del Caucaso, la lezione dell'Armenia, che ha lasciato la Russia per gli Stati Uniti, il rafforzamento dell'alleanza russa da parte della Turchia, una lezione per la Georgia in futuro.

      1. Dopo tale lezione, l'Armenia lascerà la Russia a coloro che sono in grado di garantire la sua vera sicurezza.
      2. Dopo la vittoria in Karabakh, l'esercito turco arriverà in Transcaucasia e Ankara continuerà ad espandere la sua influenza in Asia centrale. E i terroristi schierati lì non andranno da nessuna parte, saranno usati da Erdogan per destabilizzare il sud russo e il vicino Iran. Questa è la preparazione per una guerra futura, non la pace.
      3. Che tipo di alleanza tra Russia e Turchia, per favore?
      4. Lezione dalla Georgia? Ancora una volta sarà convinta di aver fatto la cosa giusta lasciando il Cremlino per la NATO.
      1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
        Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 7 November 2020 11: 07
        +1
        Risposta. M.Sergey:
        1 L'Armenia è già passata sotto gli Stati Uniti e la lingua russa è stata rimossa da ogni dove, e sui media è bandita, le persone sono già quasi trattate in uno spirito anti-russo .. Non c'è niente da perdere, ora devi insegnare una lezione oggettiva. La sicurezza dell'Armenia è già preoccupazione del suo proprietario, gli Stati Uniti, per farlo capire ...
        2. Nel Transcaucaso, gli Stati Uniti si sono sistemati completamente - di conseguenza, la Georgia è anti-russa e filo-occidentale. La Turchia spingerà gli Stati Uniti fuori dal Caucaso e la Turchia è un avversario meno potente, soprattutto in relazione ai paesi non musulmani. In futuro, loro stessi chiederanno la RF.
        3. La Turchia, nelle sue mosse politiche, è diventata un nemico di molti, e il nemico del mio nemico, amico mio ... Tanto più, è necessario mantenere buoni rapporti con un vicino, quell'amicizia è iniziata sotto i bolscevichi, ma gli anglosassoni, in particolare la Germania, hanno capito il significato di tale alleanza e hanno fatto ogni sforzo per strappare La Turchia dalla Russia e renderla un nemico, cosa che è accaduta nel secolo scorso ...
        4. La Georgia è già sotto la pressione della Turchia, e l'Occidente non aiuta qui, solo la Russia è vicina e può aiutare a resistere alla pressione della Turchia. Questo arriverà lentamente ma inesorabilmente ai governanti della Georgia ... Politica, affari nella categoria dei vecchi, lunghi. Già oggi N. Pashinyan si precipita e annuncia un cambiamento di politica nei confronti della Russia. non c'è bisogno di affrettarsi, lascia che si renda pienamente conto che non c'è nessun posto dove andare ...
        1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
          Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 11: 10
          -1
          Ascolta, questo è tutto il ragionamento a livello di 2014 sull'Ucraina. Non sei stanco di saltare su un rastrello?
          1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
            Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 7 November 2020 11: 14
            +1
            Non c'è bisogno di confondere situazioni e argomenti completamente diversi, l'Ucraina non ha un gigante musulmano al suo fianco, minacciando le sue basi spirituali, e così via ... E rileggerai le risposte postate in precedenza, capirai qualcosa ...
            1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
              Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 11: 16
              -1
              Citazione: Vladimir Tuzakov
              E rileggi più attentamente le risposte pubblicate in precedenza, capirai qualcosa ...

              Oh, ma dove dovrei andare. Qui si sono riuniti accademici, geopolitici e generalissimo. Mi lavo le mani.
              1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
                Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 7 November 2020 13: 31
                +1
                Non c'è bisogno di offendersi, posizioni e titoli sono meritati e non meritati, qui argomenti e dichiarazioni non hanno etichette ... Pertanto, rispondi con i tuoi argomenti, ma se hai premuto un po 'il tuo orgoglio, scusami ...
  9. Cherokez x Офлайн Cherokez x
    Cherokez x (Cherokez X) 6 November 2020 20: 26
    0
    Il Karabakh appartiene all'Azerbaigian.
    La Turchia non è il nostro nemico a causa della sua incapacità di far fronte all'esercito russo.
    Gli armeni sono geneticamente più turchi dei turchi stessi (ci sono più di tre carrozze di prove scientifiche).
    La Russia non ha amici tranne il suo esercito e la marina. Tutti almeno una volta hanno tradito la Russia.
    Il Karabakh non è la nostra guerra. Ma i missili devono essere puntati in quella direzione.
    Tutti coloro che sostengono l'aggressione contro la Russia dovrebbero essere coperti con una salva di missili.)))
    Io sono per la verità. È semplice.
    Il mondo è il mondo. Guerra - ...
    1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
      Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 6 November 2020 20: 36
      +4
      Non hai bisogno di prendere molti psicofarmaci, o non hai bisogno di parlare dopo l'appuntamento (e nei commenti), altrimenti chiama un'ambulanza e prendine anche un'altra umile, per ogni evenienza, ma in realtà pubblicano sciocchezze su altri siti, fanno un numero sbagliato (anche se un motivo pro-Israele brilla nell'assurdità) .. ...
      1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
        Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 7 November 2020 15: 40
        +1
        Aggiunta. La mia dichiarazione era una Cherokee X di contenuto completamente diverso, ora sostituita da un'altra. Non ci sono commenti su quest'ultimo contenuto, quasi tutto è corretto ...
    2. sgrabik Офлайн sgrabik
      sgrabik (Sergey) 7 November 2020 10: 59
      -1
      Che assurda sciocchezza, che a quanto pare ha accettato qualcosa e la sua coscienza si è annebbiata !!!
  10. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 6 November 2020 21: 11
    +3
    Quindi sembra che siano già intervenuti. Gli UAV smisero di sorvolare NK, come se all'improvviso. Non c'è da stupirsi che 2 Il 76 sia volato lì subito dopo l'inizio del conflitto.
    Più tempo per la formazione. La guerra elettronica non è un fucile d'assalto Kalashnikov. E se non avessero corso intorno ai Maidan da 3 anni, non avessero sperato negli Stati Uniti e non avessero calpestato le bandiere russe, la guerra sarebbe stata diversa.
  11. Peter rybak Офлайн Peter rybak
    Peter rybak (Pattuglia) 6 November 2020 22: 11
    -1
    E adesso cosa? La Russia invierà truppe nel territorio dell'Azerbaigian? Com'è? Tecnicamente, solo DRG sugli aeroplani. La domanda è: chi fornirà il corridoio aereo? Nessuno. Non essere isterico. Al momento, la Russia ha preso la posizione più corretta. Non si ritira di un solo passo dai suoi obblighi. Non è obbligata a combattere dalla parte di nessuno. Armeni e azeri lo scopriranno da soli. E in ogni guerra c'è sempre un vincitore, c'è un perdente. Nel 1994 nessuno si offrì di inviare truppe per aiutare l'Azerbaigian.
    Secondo la stima più approssimativa, dei giornalisti "annegati" per Arm. puoi raccogliere due o tre squadre e inviarle a combattere dalla parte dell'Armenia.
    1. Boriz Офлайн Boriz
      Boriz (borizia) 6 November 2020 22: 56
      +4
      Perché i giornalisti? Ci sono 2 milioni di armeni in Russia.
    2. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 7 November 2020 08: 16
      +1
      Citazione: Peter Rybak
      Secondo la stima più approssimativa, dei giornalisti "annegati" per Arm. puoi raccogliere due o tre squadre e inviarle a combattere dalla parte dell'Armenia.

      1) Nessuno qui affoga per l'Armenia, solo per gli interessi nazionali della Russia.
      2) L'articolo non dice sull'invio di truppe, dice DIRETTAMENTE sulla fornitura di armi all'Armenia e SOLO su di essa. Impara a leggere attentamente prima di scrivere commenti.
      3) Voi, le guardie, vi sistemerete mai con la vostra apparentemente arguta, ma in realtà idiota chiamata a mandare qualcuno a combattere INVECE dell'esercito?
  12. bottaio Офлайн bottaio
    bottaio (Alexander) 7 November 2020 01: 38
    +4
    La Russia non è assolutamente obbligata a imbrigliare per gli armeni in Karabakh. Il territorio dell'Armenia vero e proprio non viene attaccato e non sarà attaccato (grazie alla Russia). Armenia - per buttare fuori con il botto tutte le ventose guidate dall'odioso Pashinyan e pentirsi in lacrime per la recente strada dilagante e altra rabbiosa russofobia nel paese.
  13. Rus Офлайн Rus
    Rus 7 November 2020 15: 53
    -3
    Ovviamente dofiga soldi, puoi aiutare tutti!
  14. Bakht Online Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 7 November 2020 19: 17
    +1
    La vittoria dell'esercito azero nel Nagorno-Karabakh porterà la pace ai popoli quando i confini saranno ripristinati e la regione sarà chiarita, ha detto a Vesti.az l'esperto russo Andrey Ivanov.

    https://vesti.az/armiya/situaciya-na-fronte-poka-skladyvaetsya-vpolne-v-sootvetstvii-s-planami-azerbajdzhana-vzglyad-so-storony-421519