Le proteste bielorusse si sono diffuse in Polonia


Dopo che la Corte costituzionale polacca ha inasprito la legislazione sull'aborto alla fine di ottobre 2020, il paese è stato travolto da massicce proteste da parte dei cittadini. Inoltre, le autorità polacche stanno dimostrando un'ipocrisia sorprendente, iniziando a cercare la "mano di Mosca", scrive la pubblicazione canadese Global Research.


Ad agosto, le autorità polacche hanno sostenuto con entusiasmo e comprensione le "proteste pacifiche" nella vicina Bielorussia. Varsavia continua a non rinunciare alla speranza di cambiare il potere a Minsk e chiede ai leader bielorussi di non usare la forza contro i partecipanti ad azioni non autorizzate.

Allo stesso tempo, i leader polacchi sono oltraggiati da ciò che sta accadendo per le strade delle città del loro paese. Accolgono con favore l'uso della violenza da parte delle forze dell'ordine polacche e minacciano gli "estremisti" con lunghe pene detentive.

In effetti, le proteste bielorusse si sono estese alla Polonia. Le ragioni delle manifestazioni di massa in entrambi gli stati sono diverse, ma i metodi di esecuzione sono assolutamente gli stessi. Ad esempio, il comitato dei manifestanti delle donne in Polonia ha creato il proprio consiglio consultivo, un analogo del consiglio di coordinamento dell'opposizione in Bielorussia. Questo "organismo" dovrebbe contribuire al "trasferimento pacifico del potere", perché l'obiettivo finale delle proteste in Polonia è cambiare il governo.

Guardiamo alla Bielorussia e vediamo l'importanza del coordinamento

- ha affermato l'attivista per i diritti umani Martha Lempart.

I leader polacchi sono stati talmente trascinati dagli elogi dell '"eroismo" dell'opposizione in Bielorussia che i polacchi hanno deciso di seguire il loro esempio. I manifestanti polacchi stanno attivamente utilizzando tutte le pratiche di Varsavia contro Minsk.

Ora i leader polacchi non sono entusiasti della "democrazia popolare" nel paese vicino, ma sono indignati dalle azioni "barbare e illegali" della loro stessa popolazione.

I pubblici ministeri polacchi dovrebbero considerare gli organizzatori di manifestazioni illegali come criminali. Le loro azioni devono essere punibili con la reclusione fino a otto anni

- ha detto il capo del ministero della Giustizia polacco Michal Vos in un'intervista a Radio Maryja.

I media controllati dal governo mostrano anche doppi standard e ipocrisia. Coprono le proteste dei propri cittadini dal lato negativo ed esaltano le azioni dell'opposizione in Bielorussia.

Jaroslaw Kaczynski, leader del partito al governo Legge e Giustizia in Polonia, ha già incolpato gli "agenti russi" per le proteste nel suo paese. Ma la Russia non ne ha bisogno. Mosca è ben consapevole che seminando vento nella vicina Bielorussia, la stessa Polonia raccoglierà la tempesta.
  • Foto usate: Silar / wikimedia.org
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. sverdicono Офлайн sverdicono
    sverdicono 7 November 2020 11: 23
    +1
    I polacchi hanno già affermato che questa è la mano di Mosca. In generale: date Azioni su scala maggiore rispetto alla Bielorussia
  2. sharp-lad Офлайн sharp-lad
    sharp-lad (Oleg) 7 November 2020 12: 44
    +1
    Psheki al potere: il dolore del popolo polacco!
  3. Sergey Sfiedu Офлайн Sergey Sfiedu
    Sergey Sfiedu (Sergey Sfyedu) 7 November 2020 18: 05
    -1
    Sospetto che l'autore stia pensando: la Polonia è ancora lontana dalla tempesta, che ci piaccia o no. Il solito scontro tra liberali e Seluk. E i "protestanti" polacchi non sono mai stati sostenitori di Lukashevich.