Pubblicato il filmato dell'ultima battaglia per Shushi


L'agenzia di stampa ANNA-News venerdì ha pubblicato un video che mostra i momenti epici delle ultime battaglie per la città strategica di Shushi nel Nagorno-Karabakh. Lo riporta l'agenzia AMN.


Secondo i media, il 6 novembre le forze armate azere hanno lanciato un assalto alla città di Shushi e solo il 10 novembre le autorità della repubblica non riconosciuta hanno annunciato la cattura dell'insediamento da parte dei militari azeri. Il video trasmette l'atmosfera degli ultimi giorni della battaglia per Shushi e Stepanakert. Secondo i corrispondenti di Anna News, volevano raccontare e mostrare cosa hanno dovuto sopportare i difensori del Karabakh.

Questi ragazzi hanno adempiuto ai loro doveri militari e civili fino alla fine. Pertanto, il nostro materiale riguarda i soldati ordinari e non le svolte brusche. politica

- notato in agenzia di stampa.


Secondo i giornalisti di Le Monde, Shusha, in quanto città quasi inespugnabile su una collina, è stata effettivamente presa in un combattimento corpo a corpo. Il ritorno di questo punto strategicamente importante è stato molto importante per l'esercito azero e la cattura di Shushi è diventata un punto di svolta nell'intera guerra del Karabakh. Gli azeri non hanno praticamente lasciato all'esercito armeno alcuna possibilità di vittoria in questo conflitto armato.
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. rotkiv04 Офлайн rotkiv04
    rotkiv04 (Victor) 13 November 2020 14: 56
    -2
    Alcuni salvano i loro nemici e le altre teste tagliano i prigionieri
    1. Sergey Tokarev Офлайн Sergey Tokarev
      Sergey Tokarev (Sergey Tokarev) 13 November 2020 15: 51
      -3
      Non mi piace che nella Siria araba ci siano santuari cristiani intatti e che i ceceni prestino servizio nella polizia militare russa? ma gli armeni cacciarono la Russia con il loro mudan.
      1. rotkiv04 Офлайн rotkiv04
        rotkiv04 (Victor) 13 November 2020 16: 08
        -1
        E cosa c'entrano i ceceni, imparerai a separare le cotolette dalle mosche, se hai un pasticcio in testa, allora non trasferirlo ad altri
        1. Sergey Tokarev Офлайн Sergey Tokarev
          Sergey Tokarev (Sergey Tokarev) 13 November 2020 16: 15
          -4
          Qualcuno si è tagliato la testa in Karabakh? allora il tuo commento è spazzatura.
          1. rotkiv04 Офлайн rotkiv04
            rotkiv04 (Victor) 13 November 2020 16: 57
            -1
            Se è spazzatura, allora passa, nessuno te lo ha chiesto
    2. Sergey Tokarev Офлайн Sergey Tokarev
      Sergey Tokarev (Sergey Tokarev) 13 November 2020 16: 09
      0
  2. Peter rybak Офлайн Peter rybak
    Peter rybak (Pattuglia) 13 November 2020 17: 52
    +1
    Questo non è il tipo di guerra che siamo abituati a vedere sugli schermi fin dall'infanzia. Per così tanti anni l'Armenia ha raccontato della potenza del suo esercito che ora è strano e doloroso guardare queste milizie. Se sapevi che non c'era nulla con cui combattere, che nei primi tempi i droni ti lasciavano praticamente senza attrezzatura, perché dovevi tirare? Perché era necessario che il padre cercasse il corpo di suo figlio nel burrone?
    Questi discorsi di bravura che la vittoria sarà in ogni caso provengono dalle labbra di soldati che non sanno cosa sta succedendo dietro le loro postazioni di tiro. Ma quando i politici armeni ne hanno parlato fino al 9 novembre, che hanno visto come i resti del loro esercito, come le milizie sarebbero state letteralmente spazzate via dalla faccia della terra di giorno in giorno, questo è un tradimento. Non un accordo di pace tripartito, ma una bugia per il tuo popolo.
    Queste sono persone proprio come me, come te e me. I politici hanno iniziato questa guerra 30 anni fa, senza pensare alla gente comune, a centinaia di migliaia di rifugiati da entrambe le parti. Al contrario, hanno coinvolto le persone nei loro stessi crimini, hanno dato loro armi e le hanno mandate in prima linea.
    Chi rinuncerà alle proprie terre? Chi non combatterà per loro? Non tra 30 anni, non tra 300 anni. È stato possibile rispettare pacificamente gli accordi di Minsk. No! E la piccola gazza dichiara che "Artsakh è l'Armenia". Si è scoperto che era sbagliato.