"Perimetro-2": la Russia ha un nuovo centro di comando nucleare


Pochi giorni fa, il presidente Putin ha detto al grande pubblico che in Russia era stato creato un nuovo centro strategico di controllo nucleare (SNF), che dovrebbe diventare affidabile come un fucile d'assalto Kalashnikov. Per ovvie ragioni, il capo dello Stato non ha rivelato le sue caratteristiche specifiche e l'ubicazione, ma si può provare a presentarle tenendo conto delle sfide del tempo.


Secondo i dati disponibili in fonti aperte, sin dall'epoca sovietica il nostro paese è stato sorvegliato dal cosiddetto "Perimetro", o "Mano Morta". Questo sistema è stato creato per un attacco di ritorsione garantito da un attacco nucleare preventivo da parte degli Stati Uniti e dei suoi alleati della NATO. Si ritiene che il "Perimetro" funzioni come segue: il sistema di allarme missilistico deve registrare l'attacco, e i sensori posti nei punti chiave del paese - shock sismici da colpi e contaminazione da radiazioni dell'area. Inoltre, la "Mano Morta" cerca di mettersi in contatto con le "valigie nucleari" del capo dello stato, del ministero della Difesa e del capo di stato maggiore. Se ciò non accade, allora c'è una richiesta per il posto di comando delle forze missilistiche strategiche.

Se tutto va male lì, "Perimeter" inizia a vendicarsi dell'aggressore per tutti noi. Viene lanciato un missile di comando, che trasmette un segnale a tutti gli altri sistemi delle Forze missilistiche strategiche per un attacco di ritorsione. Nella stampa viene persino chiamato "Soviet Skynet", il che è vero solo in parte, poiché il nostro è gentile. Il potenziale avversario è indubbiamente costretto a tener conto del fattore “mano morta”. Tuttavia, dopo il crollo dell'URSS, molte cose sono cambiate in peggio.

In primo luogo, L'infrastruttura militare della NATO si è avvicinata ai confini stessi della Federazione Russa. Gli Stati Uniti si sono ritirati dal Trattato INF e stanno sistematicamente portando allo spiegamento dei loro missili nucleari a medio raggio in Europa. Non è ancora chiaro se START III verrà esteso o meno. Si teme che il Pentagono stia aumentando le proprie capacità per la distruzione preventiva di mine e complessi di lancio delle Forze missilistiche strategiche, che dovrebbero essere gestite da Perimeter.

In secondo luogo, le capacità tecniche per eseguire i cosiddetti attacchi informatici sono progredite molto seriamente. Ad esempio, in Venezuela, i servizi di intelligence statunitensi hanno dimostrato ampie capacità di hackerare i sistemi chiave, facendo precipitare il paese nell'oscurità. È chiaro che l'infrastruttura militare e quella civile hanno diversi livelli di sicurezza, ma sono in allerta anche i "combattenti hacker" di un potenziale avversario.

Tutte queste nuove minacce stanno costringendo il ministero della Difesa russo a rafforzare le sue capacità per un attacco missilistico di rappresaglia. Gli ultimi complessi Yars sono stati messi in allerta dalle Forze missilistiche strategiche, la flotta ha ricevuto il sottomarino nucleare Borei-A e sono in fase di sviluppo i cosiddetti “missili di Putin”. Ma questo chiaramente non basta: è necessaria una profonda modernizzazione del centro di comando, tenendo conto delle mutate condizioni e dell'emergere di nuove tecnologia... Non è chiaro dalla dichiarazione del capo dello stato se si tratta di utilizzare le infrastrutture del vecchio "Perimetro", oppure avremo "Perimetro-2". Secondo le informazioni pubbliche, ci sono due bunker nucleari in grado di resistere all'impatto dei missili più potenti. Uno si trova nella regione di Sverdlovsk, il secondo - in Bashkiria, entrambi a grandi profondità di 300 e 900 metri, rispettivamente, sotto le montagne. Esistono anche rifugi sotterranei in grado di svolgere le funzioni di un centro di comando nella parte europea della Russia, a Mosca e nella regione di Mosca.

Poiché la loro posizione non è un grande segreto ed è difficilmente possibile seppellirli ancora più in profondità, c'è motivo di presumere che il Ministero della Difesa russo avrebbe potuto creare un nuovo bunker sotterraneo a una profondità sufficiente per proteggersi dalla gravità termonucleare americana B83-1 bombe progettate per distruggere oggetti specialmente protetti. ... Il requisito principale per "Perimeter-2" è la sua massima sopravvivenza, la capacità di resistere a qualsiasi attacco e rendere inevitabili le ritorsioni.
  • Autore:
  • Foto utilizzate: Ministero della Difesa della Federazione Russa
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
12 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Fanculo il perimetro! Signor Putin! La cosa migliore - CALCI PER PRIMO, per così dire, con pagamento anticipato!
    1. sgrabik Офлайн sgrabik
      sgrabik (Sergey) 13 November 2020 16: 45
      0
      Certo, non saremo i primi a colpire, ma la NATO dovrebbe sempre ricordare e non dimenticare per un secondo che se, contrariamente al buon senso, decide comunque di un attacco nucleare improvviso, allora riceverà sicuramente e inevitabilmente una schiacciante risposta nucleare delle forze nucleari strategiche russe., in qualsiasi caso, non potranno sedersi dietro una grande pozzanghera impunemente, l'inevitabile rappresaglia non tarderà ad arrivare !!!
      1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
        Marzhetsky (Sergey) 14 November 2020 07: 40
        0
        Citazione: sgrabik
        allora riceveranno sicuramente e inevitabilmente una risposta nucleare schiacciante dalle forze nucleari strategiche russe, in qualsiasi caso di circostanze, non saranno in grado di sedersi dietro una grande pozzanghera impunemente, l'inevitabile attacco di ritorsione non tarderà ad arrivare! !!

        Sì, questo è il punto fondamentale, l'inevitabilità della punizione.
      2. Hodor Офлайн Hodor
        Hodor 14 November 2020 20: 47
        -4
        Non isteria in quel modo. Tutti questi perimetri morti stanno semplicemente notificando e non viene presa alcuna decisione per il lancio.
  2. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) 13 November 2020 17: 02
    -1
    Ebbene, se hai descritto il "percorso" burocratico dal LORO lancio all'attivazione del nostro pulsante nucleare, allora, date le nostre tradizioni di incuria e indistruttibile indifferenza, sia nella "vita civile" che nell'esercito, allora andremo in paradiso più velocemente di quanto non facciano all'inferno, con le sue città sotterranee con una popolazione di oltre un milione.
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 14 November 2020 07: 41
      +2
      Ecco perché il sistema si chiama "Dead Hand", che funziona automaticamente quando il fattore umano smette di giocare per ragioni oggettive.
      1. San Valentino Офлайн San Valentino
        San Valentino (Valentin) 14 November 2020 15: 26
        0
        Cioè, quando siamo già in paradiso?
  3. bzbo Офлайн bzbo
    bzbo (Dottore nero) 13 November 2020 17: 48
    +1
    Se un combattimento è inevitabile, devi prima colpire. Soprattutto quelli che ti hanno ufficialmente dichiarato nemico.
    1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
      Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 13 November 2020 21: 44
      0
      Non sembri capire che colpire per primo solo con un colpo con tutte le armi nucleari, il che equivale a una catastrofe su scala globale, altrimenti niente ... Che razza di scolari o provocatori scrivono questo ...
    2. E per iniziare - con gli ex "fratelli democratici"!
  4. Rus Офлайн Rus
    Rus 13 November 2020 18: 20
    -4
    Un'altra vittoria ... quando costruiranno qualcosa di utile?
  5. NGC 5408 Офлайн NGC 5408
    NGC 5408 (NGC 5408) 17 November 2020 14: 13
    0
    Informazioni per il pensiero Sig. Putin.
    Svizzera, CERN. Gli scienziati del gruppo BASE dell'Organizzazione europea per la ricerca nucleare CERN hanno trovato un modo per spostare in sicurezza l'antimateria verso gli strumenti scientifici in altri laboratori ...