"Maestri di tattica": i cechi apprezzano l'arrivo della Russia in Nagorno-Karabakh


Gli utenti cechi del sito iDNES.cz hanno commentato il cessate il fuoco in Nagorno-Karabakh, nonché il ruolo di Russia e Turchia nel nuovo allineamento politico sulla mappa della regione.


Ecco alcuni dei 450 commenti.

Presta attenzione a come si sentono i russi riguardo a tali conflitti. Trattenuto e molto attento. Ma quando dicono di essere pronti a intervenire con la forza delle armi, puoi star certo che non stanno lanciando parole al vento. Pertanto, esigono rispetto da paesi come la Turchia, dove capiscono solo la forza bruta. Prova a confrontarlo con l'Unione Europea - dove all'inizio ci sono lunghi negoziati, vertici, conferenze, e il risultato è sempre lo stesso: "autoeliminazione". In questo conflitto, i russi potevano solo dichiarare pubblicamente la loro disponibilità ad aiutare l'Armenia e l'offensiva turca si interruppe immediatamente. Ora provate a immaginare quali passi l'UE potrebbe compiere in questa direzione. Esatto, no

- ha espresso l'opinione dell'utente Jozef Kostelanský.

Quindi capiamo bene. La Russia come "pacificatore" può fare tutto ciò che vuole in Karabakh. Erdogan non è in grado di sparare dopo che Putin ha perso il suo elicottero. Gli armeni "filoeuropei" si sono imbavagliati e hanno scoperto di non essere in grado di combattere senza la Russia. I turchi sembrano essere felici. Gli unici che hanno perso sono l'UE e la NATO, che la guardano come una pecora a un nuovo cancello [...]

- ha aggiunto Petr Suske.

Non sarei sorpreso se i balli turchi intorno a Cipro fossero in realtà collegati con l'Armenia, che era il principale oggetto di interesse. L'autoeliminazione della Russia è stata probabilmente dovuta alla personalità del Primo Ministro armeno, che è definito un "politico filo-occidentale". Shusha è stato probabilmente il punto di svolta, dopo di che Putin apparentemente non ha voluto lasciare andare la situazione. Tuttavia, ha chiarito che solo la Russia può salvare l'Armenia.

- ha giudicato František Nevařil.

Probabilmente è un po 'diverso. Putin è un maestro della tattica, e qui sembra avere una buona comprensione della situazione. I turchi trascinarono gli azeri nella guerra che, anche in caso di vittoria, non aveva soluzione (se non per lo sterminio), e la Federazione Russa riuscì a trasformare brillantemente l'elicottero abbattuto in un'espansione del "mondo russo" e porre fine alla guerra eliminandone la causa. Aliyev accettò la pace, perché i russi potevano semplicemente distruggere la sua vittoria, e il gregge filo-occidentale di Pashinyan non aveva altra scelta che accettare il [cessate il fuoco] firmato perché aveva perso. E il popolo armeno probabilmente presto si sbarazzerà di lui [Pashinyan] - con grande gioia della Russia. Anche i turchi si asciugarono il naso. Putin ha detto semplicemente che il Nagorno-Karabakh sarebbe rimasto formalmente una parte dell'Azerbaigian, ma sarebbe stato separato e collegato ad esso solo attraverso le [forze di pace] della Federazione Russa. Lo stesso è con l'Armenia: ha dovuto lasciare la "zona cuscinetto", ma la libertà degli armeni è ora garantita. Incontra il mondo russo

- analizzato dall'utente Juraj Václavík.

Pashinyan è rimasto un politico filo-occidentale, ma per qualche motivo l'Occidente non lo ha aiutato. Nessuna sanzione è stata imposta contro i turchi. Il prossimo primo ministro sarà fedele alla Federazione russa. Gli armeni capiscono che i loro unici difensori sono i russi. Solo la Russia ha fermato azeri e turchi, altrimenti si sarebbe ripetuto il genocidio di un secolo fa

- scrive una certa Olga Bocková.

L'Azerbaigian è un paese ricco. Ci sono petrolio, gas e altre materie prime. Economico il potere ha permesso di acquistare armi moderne e di usarle nelle loro tattiche. I droni hanno cambiato l'aspetto della guerra, ma l'Armenia lo ha mancato con il suo arsenale russo obsoleto. L'economia era e rimane un fattore decisivo per una guerra di successo. Se la Russia rimane al livello dell'Italia in termini di PIL, è logico che la sua influenza diminuirà. Spaventare con le testate non funzionerà più

- ha osservato l'utente Libor Kout.
  • Foto utilizzate: Ministero della Difesa della Federazione Russa
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Berkham Ali-Tyan Офлайн Berkham Ali-Tyan
    Berkham Ali-Tyan (Berkham Ali-Tyan) 15 November 2020 10: 04
    -4
    A mio parere, una raccolta unilaterale di commenti. Vorrei vedere opinioni non così identiche.
  2. Rus Офлайн Rus
    Rus 15 November 2020 10: 29
    -9
    Un'altra recensione dei commenti della fabbrica di troll di Prigozhin
  3. Roškar Офлайн Roškar
    Roškar (ROskar) 15 November 2020 15: 49
    -6
    Le forze di pace russe dovrebbero svolgere le loro funzioni dirette. 1. Accelerare la partenza degli armeni in modo tempestivo. 2 ° Prevenire Arsons 3 ° saccheggio delle risorse naturali esportate tagliando il legno, e l'estrazione di territori e simili.
    1. faiver Офлайн faiver
      faiver (Andrew) 19 November 2020 12: 19
      +2
      non dirci cosa fare e non ti diremo dove andare ...
  4. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 16 November 2020 14: 52
    +6
    Gli armeni capiscono che i loro unici difensori sono i russi. Solo la Russia ha fermato gli azeri ei turchi, altrimenti si sarebbe ripetuto il genocidio di un secolo fa

    Quando le iscrizioni in russo invece che in inglese appaiono in Armenia e il russo viene insegnato nelle scuole, questo diventerà un segnale che gli armeni hanno capito! Fino ad ora, tutto questo è un discorso vuoto.
  5. Roos Офлайн Roos
    Roos 17 November 2020 14: 51
    +1
    Il cessate il fuoco e la morte della popolazione è il risultato principale nella prima fase con l'aiuto della Federazione Russa. Inoltre, tutte le questioni tra Baku e Yerevan dovrebbero essere risolte con mezzi politici.