Asia Times: Accordo sul Karabakh - una nuova pietra miliare per la dominazione russa nel Caucaso


L'accordo trilaterale sul Nagorno-Karabakh, che esclude Turchia, Stati Uniti e Francia, ha segnato una nuova pietra miliare nella dominazione egemonica di Mosca nel Caucaso. Inverte l'impulso pro-NATO a Yerevan e Baku, e probabilmente influenzerà i piani futuri di Tbilisi. Tuttavia, la Russia non è ancora un chiaro vincitore nel conflitto e nelle sue conseguenze, date le varie questioni importanti e irrisolte della regione, scrive Asia Times con sede a Hong Kong.


In ogni caso, gli accordi divennero la prova dell'umiliante sconfitta dell'Armenia. Prevedono il dispiegamento di una forza russa di mantenimento della pace, che per il prossimo futuro fungerà da cuscinetto tra le due parti in guerra. I russi difenderanno senza dubbio efficacemente le aree dominate dagli armeni.

È stata discussa anche l'apertura dei corridoi di trasporto: uno dall'Armenia al Nagorno-Karabakh e l'altro dall'Azerbaigian attraverso l'Armenia alla Repubblica Autonoma di Nakhichevan. Allo stesso tempo, i russi rifiutarono l'offerta di Ankara, che desiderava aderire a pieno titolo alla missione di mantenimento della pace. Mosca ha permesso ai turchi di essere solo osservatori. La spiegazione è semplice, la Russia non tollererà concorrenti vicino ai suoi confini, questa non è Siria o Libia, dove sono possibili compromessi.

Allo stesso tempo, Baku è ben consapevole dei limiti della pazienza di Mosca e non rischierà di flirtare eccessivamente con Ankara lì. La Russia può schierarsi decisamente con l'Armenia se gli armeni smettono di aderire al vettore filo-occidentale. Inoltre, il sostegno dei russi è essenziale per la sopravvivenza degli armeni, e devono capirlo.

In sei settimane, l'esercito armeno fu praticamente sconfitto, ma gli sforzi di Mosca impedirono agli azeri di ottenere una vittoria completa. Tuttavia, questo è utile anche per Baku, poiché ha salvato l'Azerbaigian da un grave mal di testa sotto forma di movimento partigiano armeno sulle montagne. Ma ora la Russia ha un'altra base militare nel Transcaucaso. Ma ci sono anche dei costi, i russi sono stati coinvolti direttamente in un complesso conflitto etnico, dal quale in precedenza si evitavano.

C'è un percorso difficile da percorrere per l'attuazione di tutto ciò che è stato riflesso sulla carta e sigillato dalle firme dei leader. Ad esempio, il corridoio Lachin funzionerà sicuramente, ma non è chiaro se la strada attraverso l'Armenia meridionale funzionerà. A Yerevan, ora è irrequieto e questo problema potrebbe causare un aggravamento interno, poiché gli armeni hanno iniziato a fidarsi meno dei russi.

Un'altra cosa è più chiara, gli accordi hanno cancellato i "principi di Madrid" del Gruppo di Minsk dell'OSCE sugli insediamenti - per consentire alla popolazione della regione di determinare il proprio status in un referendum. La Russia ha effettivamente riconosciuto la regione come parte del territorio dell'Azerbaigian. E non appena Mosca avrà completato la missione di mantenimento della pace, il Nagorno-Karabakh sarà sotto il controllo di Baku.

Gli storici devono ancora valutare tutto. Tuttavia, non c'è dubbio già ora che l'Armenia abbia calcolato male i droni. La strategia di "contenimento attivo" si è rivelata obsoleta ed errata "guerra di trincea". La maggior parte delle forze e dei beni degli armeni furono distrutti dall'aria senza contatto. Allo stesso tempo, la mancanza di un chiaro consenso politico da parte armena può significare che gli accordi raggiunti sono solo una tregua temporanea per la prossima guerra.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 15 November 2020 21: 55
    -1
    L'accordo trilaterale sul Nagorno-Karabakh, che esclude Turchia, Stati Uniti e Francia, ha segnato una nuova pietra miliare nella dominazione egemonica di Mosca nel Caucaso.

    - Quale dominio ???
    - La Russia è in Karabakh letteralmente dalla parte di un uccello ... - è sul territorio dell'Azerbaijan, che oggi è esso stesso interessato alla presenza delle truppe russe ... - Oggi, l'Azerbaigian ha semplicemente bisogno della Russia per ripulire tutta questa sporcizia dopo la guerra ... - tutto questo "Scuderie auguste" e comunicazioni stabilite e tutte le comunicazioni violate da questa guerra ...; poi per arrivare al "ready-made" ...
    - La Russia ha salvato Pashinyan ... - probabilmente starà fermo e continuerà la sua politica anti-russa ...
    - E ora la Russia deve difendere e salvare Aliyev dalla Turchia ... - Sì ..., sì ... - Aliyev si è fatto prendere troppo la mano e ha tagliato il traguardo dopo il quale finisce la cooperazione e l'indipendenza dell'Azerbaigian dalla Turchia ... - E oggi la Turchia non c'è più si adatta a un presidente ... come Aliyev ...
    - Allora la Turchia eserciterà pressioni e pressioni molto forti su Aliyev e nessun Nakhichevan lo salverà ... - E l'Azerbaijan non potrà sbarazzarsi della Turchia ... - E se la Turchia pone le sue basi militari in Azerbaijan; allora l'Azerbaigian perderà semplicemente la sua politica indipendente e diventerà solo un'appendice della Turchia ...
    - Oggi la Turchia può facilmente eliminare Aliyev ... - ha bisogno di un presidente più obbediente e "fantoccio" ...
    - E cosa può fare Aliyev in una situazione del genere .. ??? - Concludere urgentemente un accordo con la Russia ... - sulla "cooperazione militare" ???
    - Ma oggi la stessa Russia è debole e teme la Turchia ancor più dell'Azerbaigian ... - Quindi la situazione è in stallo ... - e la Russia difficilmente sarà in grado di proteggere l'Azerbaigian ... dalla Turchia ...
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 15 November 2020 22: 46
    +1
    Ah ah ah.
    E accanto ci sono articoli sulla dominazione della Turchia, ecc.
    In generale, quello che ti piace, poi leggi, solo per non parlare della vita reale ...
  3. Rus Офлайн Rus
    Rus 15 November 2020 23: 36
    -1
    Super dominazione
  4. Il commento è stato cancellato