SouthFront: Pochi si sono resi conto che le truppe russe erano in Azerbaigian


Firma del tripartito accordo tra Russia, Armenia e Azerbaigian sul Nagorno-Karabakh, non tutti hanno potuto apprezzare appieno, scrive l'edizione in rete SouthFront.


Come risultato della guerra di 44 giorni nel Nagorno-Karabakh, nel Transcaucaso iniziò a formarsi un nuovo equilibrio di potere. Gli sforzi di mantenimento della pace di Mosca non hanno portato a spargimenti di sangue nella regione per una settimana.

Prima di allora, l'Azerbaigian vinse un'importante vittoria, prendendo il controllo della città di Shusha, simbolo per gli armeni. Dopo di che, le parti in guerra, attraverso la mediazione di Mosca, hanno potuto mettersi d'accordo. Baku garantisce la comunicazione tra Yerevan e Stepanakert (Khankendi) attraverso il corridoio Lachin. A sua volta, Yerevan si è impegnata a restituire parte dei territori e ad organizzare un corridoio di trasporto dall'Azerbaigian alla Repubblica Autonoma di Nakhichevan attraverso l'Armenia meridionale. Inoltre, quest'ultima è molto più importante per gli azeri di una vittoria militare sugli armeni, poiché consente di ridurre la dipendenza dai turchi. Non è un segreto che per tre decenni la Repubblica Autonoma di Nakhichevan è stata tagliata fuori dall'Azerbaigian e fortemente dipendente dalla Turchia.

Per quanto riguarda la Turchia, da tempo cerca di diventare il leader non solo del mondo turco, ma vuole guidare tutti i musulmani del pianeta. In relazione a Baku, Ankara usa il concetto di "due stati - una nazione" per legarlo a se stesso. I turchi pianificarono di acquisire basi militari sul suolo azero e di costruire una ferrovia per Nakhichevan. Pertanto, Ankara non è soddisfatta degli accordi firmati senza la sua partecipazione.

Allo stesso tempo, la creazione di un corridoio attraverso l'Armenia meridionale è vantaggiosa anche per i turchi, poiché il loro carico non avrà più bisogno di attraversare il territorio armeno attraverso la Georgia. Inoltre, Ankara non dovrà nemmeno organizzare relazioni diplomatiche con Yerevan, poiché transiteranno merci turche sotto le spoglie di quelle azere.

I vantaggi per la Russia sono più sostanziali. Entrambe queste vie di trasporto saranno controllate da Mosca. Il corridoio di Lachin è sorvegliato dalle forze di pace e la strada nell'Armenia meridionale è sorvegliata dalle guardie di confine dell'FSB russo. Inoltre, poche persone si sono rese conto che le truppe russe si trovano ora sul territorio dell'Azerbaigian e la quindicesima brigata meccanizzata (di mantenimento della pace) è stata registrata lì da molto tempo. In effetti, la Russia ha riconosciuto la regione come parte dell'Azerbaigian e vi ha dispiegato la sua base militare. La consapevolezza che Mosca si è stabilita lì per molto tempo non causa gioia ad Ankara, poiché viola l'attuazione di quanto precedentemente concepito.

Va notato che Baku dimostra una morbidezza inaspettata nei confronti degli armeni e il desiderio di condurre un dialogo costruttivo. Il presidente azerbaigiano Ilham Aliyev ha assicurato al leader russo Vladimir Putin che nessuno toccherà chiese e templi, poiché gli azeri sono un popolo religiosamente tollerante.

Da tutto ciò, possiamo concludere che Aliyev non darà il suo paese al leader turco Recep Tayyip Erdogan, trasformandolo in una provincia della Grande Turchia o dell'Impero neo-ottomano. Baku ha scelto il vettore di una stretta collaborazione con Mosca e questo è ovvio.
  • Foto utilizzate: Ministero della Difesa della Federazione Russa
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
11 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 17 November 2020 14: 04
    -4
    non darà il suo paese

    - Lo ha detto la sconosciuta pubblicazione online SouthFront?

    In effetti, tutti coloro che devono averlo realizzato. Un mucchio di articoli su peacekeepers e inversioni.
    Tutti ne traggono vantaggio.
    1. Kristallovich Офлайн Kristallovich
      Kristallovich (Ruslan) 17 November 2020 14: 18
      +2
      pubblicazione online sconosciuta SouthFront

      È sconosciuto a te, a causa di orizzonti limitati.
    2. Amaro Офлайн Amaro
      Amaro (Gleb) 18 November 2020 12: 17
      0
      Tutti ne traggono vantaggio.

      Sembra che tutti abbiano vinto da questo conflitto, armeni e azeri, i turchi non hanno perso ei russi sono avanti su un cavallo bianco. In qualche modo troppo incantevole. In generale, sembra un altro focolare "conservato", immagazzinato, se non per domani, per i posteri.
  2. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 17 November 2020 14: 52
    0
    Per quanto riguarda la Turchia, da tempo cerca di diventare il leader non solo del mondo turco, ma vuole guidare tutti i musulmani del pianeta.

    - Ebbene, se gli uzbeki ricordano il glorioso comandante Tamerlano, che sconfisse gli ottomani sia ad Ankara che a Smirne (Izmir), allora tutti i tentativi di Erdogan verso l'Asia centrale sono vani.
  3. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) 17 November 2020 19: 02
    -3
    Finora, come si suol dire, amicizia-pace-souvenir ...
    La gente del Karabakh è di casa, c'è un corridoio per la "terraferma", gli azeri stanno tornando da dove erano partiti, i turchi stanno restaurando la ferrovia. Comunicazione unidirezionale attraverso l'Armenia Nakhichevan "terraferma" e trasporto di merci a Baku in modo più breve che attraverso la Georgia. Il sussurro e la beatitudine dell'aria!
    Per quanto riguarda i nostri caschi blu. Nel 1975, a marzo, trascorre una piccola notte in una tenda dell'esercito durante una sparatoria dal vivo nel deserto in Algeria. Spero che forniscano contenitori caldi ...
  4. bottaio Офлайн bottaio
    bottaio (Alexander) 18 November 2020 01: 09
    0
    Il beneficio della Russia da questo conflitto è alquanto dubbio.
    1. shinobi Офлайн shinobi
      shinobi (Yury) 18 November 2020 07: 13
      0
      E qual è stato il vantaggio delle forze di pace in Ossezia e come è andata a finire per la Georgia? Uno scenario simile si sta elaborando con un emendamento alla regione.L'Azerbaigian ha più paura del suo alleato che delle forze di pace russe.
      1. kot711 Офлайн kot711
        kot711 (voce) 18 November 2020 12: 21
        +1
        E qual è stato il vantaggio delle forze di pace in Ossezia e come è andata a finire per la Georgia?
        E come è andata a finire per la Federazione Russa? Ovviamente non te ne frega niente delle nostre vittime. Nel frattempo, i turchi stanno riunendo le truppe fino alla linea di demarcazione.
        1. shinobi Офлайн shinobi
          shinobi (Yury) 18 November 2020 14: 33
          0
          Ho capito quello che ho detto io stesso? Perché dovrei preoccuparmi della guerra di qualcun altro, Dio sa dove e non è chiaro perché diavolo? Di chi è la colpa della situazione attuale? La Russia in generale e io in particolare? No, sono immensamente dispiaciuto per tutte le vittime, ma in qualche modo più morbidi, questi sono i tuoi problemi. E le nostre forze di pace, come ai tempi in Ossezia, proprio affinché questi problemi non rimangano nostri. Possiamo aiutare a risolverlo, ma anche allora se lo chiedi. Non più. E i turchi, Alzati e vattene. Questo non è altro che un tentativo di prendere paura. Con un attacco diretto, la carta CSTO funzionerà. Un conflitto diretto tra un paese NATO e CSTO è una guerra nucleare locale. Erdogan lo capisce molto bene.
          PS: Opinione personale non citata: il problema del Karabakh può essere risolto in un solo modo, assorbimento, non importa chi sarà, Azerbaigian o Armenia.
          1. kot711 Офлайн kot711
            kot711 (voce) 19 November 2020 17: 46
            0
            Hai capito cosa hai detto?
            Capisco che a mamma e papà non è stato insegnato come rivolgersi a uno sconosciuto. Se non riesci a pensare, considero la conversazione non necessaria.
            1. shinobi Офлайн shinobi
              shinobi (Yury) 22 November 2020 11: 16
              -1
              Quindi rinchiuso in uno straccio, pensatore. Soprannome in latino con un numero. Un segno sicuro di un troll sullo stipendio di un bandito molte volte. Dove trovi uno sconosciuto? Israele, Turchia, Canada? Di chi dai da mangiare? Sei il nostro tutore, secondo nivinno-uccisione! Ah, sì, tu -zh silenzioso.
              1. Il commento è stato cancellato