Popular Mechanics: USA è rimasto con le armi degli anni '80


La rivista americana Popular Mechanics cita estratti dal rapporto annuale della Heritage Foundation sulla potenza militare degli Stati Uniti. Il rapporto esamina ogni ramo delle forze armate (ad eccezione dello Spazio di recente creazione), considerando le sue capacità e la prontezza al combattimento.


Il presidente Donald Trump avrebbe affermato in diverse occasioni di aver ricostruito l'esercito nel tentativo di contrastare le spese per la difesa della sua amministrazione con quelle del presidente Barack Obama. Non molto tempo fa, il 22 maggio 2020, Trump ha detto a un pubblico alla Casa Bianca che [negli ultimi anni] le autorità hanno speso 2,1 trilioni di dollari per questi scopi.

Oltre ad altre inesattezze, l'affermazione di Trump di aver ricostruito l'esercito è sostanzialmente confutata da un nuovo rapporto della Heritage Foundation. La nuova valutazione militare degli Stati Uniti afferma che il Pentagono ha fatto pochi progressi reali nella modernizzazione. L'Esercito e l'Air Force sono rimasti in uno stato "borderline", cioè essenzialmente lo stesso degli anni precedenti.

In alcuni casi, la situazione è peggiorata già sotto Trump. Secondo Heritage, la US Navy è attualmente in uno stato "borderline", ma "tende a indebolirsi". Ciò significa un deterioramento della capacità delle forze navali di rispondere alle minacce. La situazione con l'esercito non è migliore.

Un altro ramo dell'esercito ha mostrato miglioramenti nell'ultimo anno: il Corpo dei Marines degli Stati Uniti. I Marines, secondo il nuovo documento, sono passati da "deboli" per come erano stati contrassegnati nel 2018 e 2019 a "borderline". Anche le armi nucleari statunitensi che si trovano nella Marina e nell'Air Force ma gestite dal Comando strategico sono classificate "borderline" ma "tendono ad essere rafforzate".

Il rapporto fornisce anche un inventario dei militari attrezzatura USA, classificati per età e capacità dal più vecchio e meno capace al più nuovo. La maggior parte dell'hardware militare statunitense è essenzialmente lo stesso che era immediatamente dopo la fine della Guerra Fredda, e questa tendenza è particolarmente evidente nell'esercito e nell'aeronautica.

L'aereo di medie dimensioni dell'Air Force ha trent'anni ei carri armati dell'esercito e i veicoli da combattimento della fanteria sono gli stessi utilizzati negli anni '1980, anche se con aggiornamenti critici per mantenerli rilevanti sul campo di battaglia moderno.

Va notato che tali valutazioni sono state ascoltate in precedenza dalla stampa estera. È stato sottolineato che molte delle armi possedute dalle forze armate statunitensi appartengono, anche se con la necessaria revisione, all'era della Guerra Fredda. E alcuni - come, ad esempio, il corazzato da trasporto truppe M113 - hanno combattuto in Vietnam.

Il riarmo è in corso, ma lontano dal ritmo con cui era stato originariamente calcolato. In particolare, questo slittamento è spiegato dall'inflazione, che ha minato in modo significativo il valore del dollaro USA rispetto agli anni Settanta, nonché dalla perdita di alcune strutture industriali e scuole di ingegneria.
  • Foto utilizzate: https://www.facebook.com/USForcesJapan/
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 19 November 2020 13: 39
    -3
    Che incubo!!!
    Abbiamo, grazie a Dio, fucili d'assalto Kalashnikov, T-72 e White Swans - nuovi !!!