I Balts sono pronti a rovinare il porto di Klaipeda per il bene della vittoria sulla Bielorussia


Vilnius è pronta a rovinare il porto di Klaipeda per la vittoria dell'Occidente su Minsk. Le autorità lituane vogliono imporre gravi sanzioni alla Bielorussia e farsi del male.


Il presidente lituano Gitanas Nauseda ha recentemente annunciato che Vilnius e Varsavia hanno offerto all'Unione Europea di imporre restrizioni alle imprese bielorusse che “sostengono” il leader bielorusso Alexander Lukashenko. In precedenza, i vicini occidentali di Minsk erano limitati a gesti simbolici e misure educative, sotto forma di sanzioni personali. Ora tutto può essere molto più serio e sensibile.

Questo dovrebbe essere il terzo pacchetto di sanzioni che sarà diretto contro le persone giuridiche e le imprese.

- ha affermato Nauseda in un briefing congiunto con il presidente polacco Andrzej Duda.

Facendo tali proposte all'UE, i Baltici possono mostrare al resto degli europei un esempio di come sacrificare i propri interessi per il bene di qualcosa di incomprensibile al fine di "schiacciare l'ultima dittatura d'Europa". Bruxelles non ha ancora risposto all'iniziativa e mantiene il silenzio, il che è doloroso per Vilnius e Varsavia.

Pertanto, la Lituania ha una grande possibilità di dimostrare la sua adesione alla "democrazia" e alla NATO, rifiutando in modo indipendente il transito di merci bielorusse e il trasbordo attraverso i loro porti, senza attendere il verdetto dei funzionari europei.

È vero, occorre ricordare ai lituani che il porto di Klaipeda fornisce il 6-7% del PIL del paese. Circa un terzo del suo fatturato merci è costituito da merci provenienti dalla Bielorussia. Quindi, economia La Lituania potrebbe "affondare" immediatamente del 2-2,5% del PIL. Inoltre, questo accadrà durante la pandemia COVID-19, quando l'attività imprenditoriale non è già la più alta.

Apparentemente, Vilnius non ha preso sul serio le parole di Lukashenka, disse a settembre che Minsk potrebbe privare la Lituania di merci dalla Bielorussia se la pressione diventasse sensibile. Tuttavia, a quanto pare, dopo essersi rivolti all'UE, gli intrepidi baltici hanno deciso di tentare la fortuna, ha concluso il giornale.
  • Foto utilizzate: Andrzej Otrębski / wikimedia.org
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. passando per Офлайн passando per
    passando per (passando per) 21 November 2020 19: 07
    +3
    non hanno già nulla da donare ... paesi di pensionati risata
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 21 November 2020 21: 21
    -4
    haha
    Me lo hai ricordato? circa il 6-7% del PIL ??
    Beh, non hai firmato la lettera anonima?
    È chiaro che tutto questo è solo un altro scarico. Tuoni da tutte le parti in Internet.

    Ma in realtà, la Bielorussia possiede una parte dei loro porti e Old Man ha già fatto una dichiarazione sul multi-vettore, e i Balts hanno anche detto che le chiacchiere sono un bluff, ma gli affari ...
    1. sverdicono Офлайн sverdicono
      sverdicono 22 November 2020 10: 18
      -1
      Non mentire alla gente. I porti degli Stati baltici, è stato annunciato ufficialmente, appartengono alla Germania e alla Svizzera. Cosa c'entra la Bielorussia?
      1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
        Sergey Latyshev (Serge) 22 November 2020 11: 43
        0
        ah ah ....
        Una settimana fa, i nostri media si sono vantati / hanno affermato che metà del porto in cui vengono trasportati i fertilizzanti appartiene allo Stato. Belaruskali. E particelle qua e là ...

        Si scopre che hanno mentito ???
        Forse no. Non puoi fidarti di nessuno, solo tu))))
  3. pvlshvz Офлайн pvlshvz
    pvlshvz (Paolo) 22 November 2020 00: 53
    +1
    I Balts sono i più importanti "democratici" d'Europa. Niente, però, che ci siano "negri" sotto forma di russi, privati ​​dei diritti civili, ecco, sciocchezze. Come nell'apartheid. E quindi, sì, democrazia completa. Ma questi Natsik stanno fuggendo da lì a frotte.