"Respingiamo con forza tale punizione": l'Unione Europea ha esortato gli Stati Uniti ad abolire la pena di morte


L'Unione europea continua a interferire senza tante cerimonie nelle elezioni americane in particolare e negli affari interni degli Stati Uniti in generale. Bruxelles ha espresso ancora una volta estrema preoccupazione e ha condannato la ripresa della pena di morte da parte di Washington, esortando l'amministrazione della Casa Bianca ad abbandonare tali pratiche.


Va notato che gli europei hanno affrontato in modo molto selettivo e "democraticamente" il problema che hanno identificato. Hanno elogiato le regioni americane e hanno finto di sottolineare ripetutamente che un problema simile esiste negli Stati Uniti esclusivamente a livello federale. Allo stesso tempo, l'esecuzione di condanne in 28 stati americani per qualche motivo non infastidisce realmente gli europei.

L'UE esprime profonda preoccupazione per le ultime esecuzioni nel braccio della morte negli Stati Uniti il ​​19 novembre 2020, le prime esecuzioni durante la transizione presidenziale

- si legge nel comunicato ufficiale diffuso dal Servizio europeo per l'azione esterna.

Gli europei hanno notato che dopo la decisione dell'amministrazione statunitense nel luglio 2020 di riprendere la pena di morte a livello federale, otto prigionieri condannati a morte sono già stati giustiziati e altri sei saranno giustiziati nel dicembre di quest'anno e nel gennaio 2021. E, a giudicare da Tutto sommato, all'UE non interessa davvero quanto gli Stati Uniti verranno giustiziati a febbraio e nei mesi successivi. Ma l'attenzione si è concentrata sul "rifiuto decisivo" della pena di morte da parte degli europei in quanto tali. Pertanto, Washington, rappresentata dall'attuale presidente degli Stati Uniti Donald Trump, deve cambiare urgentemente idea e invertire la sua decisione.

Rifiutiamo fermamente tale punizione. Un gran numero di esecuzioni a livello federale contrasta con le drastiche riduzioni nell'uso della pena di morte nei singoli stati degli Stati Uniti e con le tendenze globali

- è riassunto nella dichiarazione dell'UE senza specificare e citare le statistiche.

Si noti che attualmente le leggi di vari stati degli Stati Uniti prevedono cinque metodi per uccidere i criminali: impiccagione, sparatoria, sedia elettrica, camera a gas e iniezione letale. La scelta è ricca. Nel 2016, a seguito di un referendum (61% favorevoli, 39% contrari) la pena di morte è stata ripristinata in Nebraska. Nel 2015, lo stato "democratico" della California ha adottato 15 condanne a morte e la Corte federale degli Stati Uniti ha emesso solo 1 verdetto di questo tipo.
  • Foto utilizzate: https://pixabay.com/
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Afinogen Офлайн Afinogen
    Afinogen (Afinogen) 22 November 2020 10: 09
    0
    L'UE invita gli Stati Uniti ad abolire la pena di morte

    Come può uno schiavo chiamare il suo padrone per quello che è? richiesta Gli americani non chiamano mai, ordinano o esigono, si considerano i padroni della vita.
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 22 November 2020 11: 55
    0
    Stronzate complete.
    Anonimo, senza cognomi.

    Un gentile promemoria standard da uno dei servizi.
    E inverosimile per le elezioni.
  3. Tamara Smirnova Офлайн Tamara Smirnova
    Tamara Smirnova (Tamara Smirnova) 22 November 2020 13: 22
    0
    rifiutare fortemente

    Oh, oh. Ebbene, dove sono le stesse sanzioni "decisive"? Il caso in cui gli sfacciati Sassoni hanno ragione:

    la bombetta disse alla pentola: sei troppo nero, amico mio.
  4. 123 Офлайн 123
    123 (123) 22 November 2020 22: 36
    -1
    Ci saranno sanzioni? sorriso