La rete mostra sparatorie infruttuose dal sistema di difesa aerea "Osa" in Karabakh


La maggior parte dei sistemi missilistici antiaerei sovietici 9K33 Osa, che erano in servizio con gli armeni nel Nagorno-Karabakh, non si giustificavano in condizioni di combattimento. I razzi lanciati da questi sistemi di difesa aerea spesso cadevano nelle loro posizioni. Lo riporta l'edizione azera Oxu.az, riferendosi a un video pubblicato sul Web, che mostra una sparatoria apertamente infruttuosa.


Un filmato amatoriale pubblicato su Youtube, sebbene ripreso da una lunga distanza, dimostra chiaramente come gli armeni abbiano tentato senza successo di utilizzare il sistema di difesa aerea Osa. Il video mostra chiaramente come viene lanciato il primo missile, dopodiché cade lungo il pendio dal sistema missilistico di difesa aerea situato in una zona montuosa e boscosa. Successivamente, viene lanciato un secondo razzo, che cade anche di lato, a una distanza di diverse centinaia di metri dal sistema di difesa aerea.


Nel 2019-2020, l'Armenia ha ricevuto dalla Giordania 35 sistemi di difesa aerea 9K33 Osa e missili per loro, che Amman ha rimosso dal servizio. Dopo l'acquisto, questi sistemi di difesa aerea sarebbero stati modernizzati e dotati di nuove apparecchiature elettro-ottiche, che consentivano di rilevare e tracciare obiettivi inosservati dal nemico.

Tuttavia, il primo giorno dell'operazione di controffensiva, il 27 settembre 2020, l'esercito azerbaigiano ha distrutto 14 di questi sistemi di difesa aerea. Nel periodo dal 28 settembre al 10 novembre, altre 45 unità furono distrutte, riassume la pubblicazione.

Si noti che, secondo la comunità di esperti, l'esercito azerbaigiano distrutto 26 unità dei sistemi di difesa aerea armena. Inoltre, questi includono C-300PS и "Tor-M2KM" Forze armate dell'Armenia, che non erano in servizio con l'esercito di difesa del Nagorno-Karabakh.
  • Foto utilizzate: Vadim Indeikin / wikimedia.org
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. cetron Офлайн cetron
    cetron (Peter è) 22 November 2020 20: 16
    +1
    Questa non è una vespa cattiva, queste sono mani storte e segatura nella mia testa! Conservazione impropria e munizioni scadute.
  2. 123 Офлайн 123
    123 (123) 22 November 2020 20: 42
    -1
    Gli armeni comprarono razzi ad Amman e vestirono le loro mogli con Armani cinesi.
    Economico non è sempre arrabbiato.
  3. dilettante Офлайн dilettante
    dilettante (Victor) 23 November 2020 06: 24
    0
    Nel 2019-2020, l'Armenia ha ricevuto dalla Giordania 35 sistemi di difesa aerea 9K33 Osa e missili per loro, che Amman ha rimosso dal servizio. Dopo l'acquisto, questi sistemi di difesa aerea erano presumibilmente modernizzato e dotato di nuove apparecchiature elettro-ottiche,

    Più sovietico I sistemi missilistici antiaerei 9K33 Osa, in servizio con gli armeni nel Nagorno-Karabakh, non si sono giustificati in condizioni di combattimento.

    I razzi scaduti, nei quali hanno anche frugato con penne OtKymely giordano-armene, non funzionano, ma la colpa è dei "sistemi di difesa aerea sovietici". Veramente "la carta resisterà a tutto".
  4. sverdicono Офлайн sverdicono
    sverdicono 23 November 2020 08: 57
    -1
    Non si trattava della bobina, il rukopop era seduto nella cabina di pilotaggio
  5. Mikhail Petrov Офлайн Mikhail Petrov
    Mikhail Petrov (Mikhail Petrov) 24 November 2020 17: 05
    -1
    La scusa perfetta per le armi miracolose russe e gli stupidi operatori dei negri non funziona dal 30 luglio 1970.
    In questo giorno, 20 assi sovietici inviati in Egitto nel più moderno MiG-21 di quel tempo decisero di insegnare una lezione all'aeronautica israeliana, composta da solo una dozzina di Fantasmi e Miraggi.
    Per 6 minuti di battaglia, avendo una superiorità numerica, l'aeronautica militare dell'URSS ha perso 5 auto e 4 piloti, presentati postumi agli Ordini del Segno Rosso e una sorta di trucco egiziano. Tutti gli aerei israeliani sono tornati sani e salvi alla base.
    Il maresciallo capo dell'aviazione dell'URSS Pavel Kutakhov, che è volato urgentemente al Cairo, era molto turbato e ha severamente vietato ai suoi falchi di continuare a combattere con gli aerei israeliani, ma dopo una tale lezione loro stessi non erano più combattuti.