Come l'URSS avrebbe potuto vincere la guerra fredda


Pochi di coloro che hanno combattuto la Guerra Fredda contro l'URSS credevano nella vittoria di Washington. Ma alla fine, Mosca è rimasta dalla parte dei perdenti. Come l'URSS avrebbe potuto vincere questo confronto, riflette l'edizione americana di The National Interest.


Ora la sconfitta dell'URSS sembra essere predeterminata. Il paese aveva un debole economiacattiva geografia e cattiva politico sistema. Ma negli anni 'XNUMX, molti soldati della Guerra Fredda in Occidente erano preoccupati che la vittoria di Mosca fosse inevitabile.

Non era affatto ovvio che la pianificazione centrale sarebbe finita con un fallimento. Alcuni economisti credevano che in un'economia del genere il governo potesse elaborare le informazioni con velocità e precisione sufficienti per allocare con successo le risorse. Questo sistema ha funzionato bene durante la guerra. Ma in tempi di pace, è andato in pezzi perché i consumatori volevano di più. Pertanto, gli Stati Uniti sono stati in grado di anticipare l'URSS nella produzione di beni di consumo e nella creazione di armi efficaci.

Se il sistema statunitense non fosse così stabile, Washington dovrebbe abbandonare la Guerra Fredda e lasciare l'Europa. L'URSS si aspettava che il conflitto di classe all'interno della società e la stagnazione economica avrebbero portato l'Occidente alla sconfitta. Tuttavia, gli Stati Uniti hanno ottenuto enormi opportunità grazie al sistema del dollaro creato alla fine della seconda guerra mondiale. Questo sistema si è diffuso in tutto il mondo e ha fornito agli Stati Uniti e all'Occidente nel suo complesso materie prime e manodopera. Se i modelli rivoluzionari fossero più attraenti per le ex colonie, l'equilibrio del potere economico potrebbe spostarsi a favore dell'URSS.

Se l'URSS avesse perseguito una politica più aggressiva nei primi 20 anni della Guerra Fredda, Mosca avrebbe potuto distruggere la NATO. I combattimenti dell'URSS in Europa avrebbero avuto sicuramente successo. Ma Washington aveva un vantaggio nucleare e Mosca riusciva a malapena a controllare l'impero che aveva ereditato dopo la seconda guerra mondiale e non pensava di espandersi nell'Atlantico.

Portare milioni di tedeschi, francesi e italiani sotto il controllo di Mosca darebbe sicuramente un colpo devastante all'architettura del sistema globale del dopoguerra guidato dagli Stati Uniti. Un'altra alternativa sarebbe quella di deviare dal rigido sistema di pianificazione degli anni Cinquanta piuttosto che dalla fine degli anni Ottanta. La Cina ha iniziato questa politica con grande successo alla fine degli anni Settanta e ha ottenuto una crescita economica straordinaria. Questo avrebbe potuto salvare l'URSS, almeno rimandarne la morte. La debolezza del sistema sovietico era più profonda di quanto ci si aspettasse. Anche nelle "nuove guerre fredde" in corso tra Washington e Mosca o Pechino, pochi vorrebbero ripetere gli errori dell'URSS.
  • Foto utilizzate: https://pxhere.com/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 26 November 2020 09: 43
    0
    Tutta la vittoria della NATO nella Guerra Fredda è consistita nel battere e ingannare i leader sovietici. Se in URSS ci fosse un principio imperativo di rimanere al potere per non più di 2 mandati, come in Cina, allora potrebbe vincere. A proposito, la Cina sembra aver cancellato questo principio di recente. Vediamo come può finire.
  2. Afinogen Офлайн Afinogen
    Afinogen (Afinogen) 26 November 2020 10: 01
    -1
    Se non fosse per Giuda Gorbaciov, l'URSS potrebbe esistere adesso. Gorbaciov è stato comprato di merda con frattaglie, ha aperto i cancelli della fortezza dell'URSS di notte e ha lanciato il cancello.

    Un asino carico d'oro prenderà qualsiasi fortezza

    Filippo II di Macedonia
  3. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 26 November 2020 12: 10
    -1
    Fantastico ragionamento di NI Pushkova.
    Ma alla fine, per ingannare la popolazione.
    1) sequestro dell'Europa = problemi immediati con la popolazione dei paesi. Ad esempio, Tito e Mao sono riusciti a staccarsi proprio sotto Stalin
    2) Senza un'entrata al potere competitiva e intrigante, si riduceva la qualità della leadership.
    Ricorda, già sotto Stalin, tutta la leadership era con problemi: età, linguaggio, istruzione, turnover ...
    3) un'economia fortemente in ritardo, secondo la stessa teoria del socialismo, ha reso molto probabile il collasso.
    1. BMP-2 Офлайн BMP-2
      BMP-2 (Vladimir V.) 26 November 2020 16: 58
      0
      Nel complesso sì, ma un esempio sfortunato: Tito divenne presidente solo nel 1953, Mao si "sciolse" sotto Krusciov. La concorrenza non migliora mai la qualità, stimola solo la lotta per la sopravvivenza. Ma la base economica è, sì, importante. Ma non è autosufficiente, poiché “l'essere determina la coscienza”, e se la coscienza non è determinata da nessuno, passa nel “non essere” ... Quindi il collasso non può essere considerato una conseguenza del ritardo economico: vi hanno contribuito molto anche i timonieri del “caos controllato”.
      1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
        Sergey Latyshev (Serge) 26 November 2020 20: 24
        0
        Nel complesso, erano generalmente d'accordo.
        E il resto è fortuna o no esempi, particolari.