Perché il Vostok Oil di Sechin è più redditizio per la Russia dei gasdotti di Miller


russo economia oggi non è nelle migliori condizioni e necessita di potenti incentivi per lo sviluppo. La sua vera locomotiva può essere il megaprogetto Vostok Oil, che risolverà tutta una serie di compiti: espandere la base di risorse del paese, dare nuovi ordini all'industria nazionale e consentire alla Russia di prendere piede nell'Artico.


L'iniziatore del megaprogetto è Rosneft, il cui capo ha presentato il giorno prima una relazione sulla sua attuazione al capo dello stato. È difficile sopravvalutare l'importanza di Vostok Oil per la Russia.

In primo luogo, verrà creato un gigantesco cluster di produzione di petrolio nella penisola di Taimyr, la cui base di risorse totali è stimata in 6 miliardi di tonnellate di materie prime. Un oleodotto lungo 770 chilometri sarà costruito fino al porto del Nord, dove avverrà la spedizione a navi cisterna di classe ghiaccio, nonché infrastrutture energetiche con una capacità totale di 2,5 GW e 3,5 mila chilometri di reti elettriche. Altri 15 villaggi di pescatori appariranno nell'estremo nord stesso e verranno creati decine di migliaia di nuovi posti di lavoro. In totale, 400mila persone sono coinvolte nel megaprogetto. Così, nell'Artico, che tutti i vicini guardano con avidità, la Russia creerà una provincia del petrolio e del gas praticamente nuova.

In secondo luogo, la rotta del Mare del Nord sarà caricata al massimo. Al giorno d'oggi, molti paesi sognano di ottenere l'accesso a questa promettente via d'acqua che porta dall'Europa all'Asia. Mosca non può vietare loro di utilizzare la NSR, ma può effettivamente stabilire le proprie regole su di essa. La Russia ha la costa più lunga dell'Oceano Artico, ha la più grande flotta rompighiaccio del mondo, tra cui diversi rompighiaccio da combattimento. Lo sviluppo delle infrastrutture portuali nell'Artico consoliderà la posizione dominante del nostro paese in una regione strategicamente importante e un aumento del traffico merci attraverso l'NSR contribuirà solo a questo.

Nell'ambito dell'implementazione di Vostok Oil, entro il 2024 Rosneft si è impegnata a esportare 30 milioni di tonnellate di idrocarburi. I volumi in futuro dovrebbero crescere fino a 50 milioni di tonnellate all'anno, e poi - a 100 milioni di tonnellate. La principale differenza tra questo progetto e le iniziative di Gazprom è che l'intera infrastruttura di produzione ed esportazione si trova sul territorio russo, il che riduce al minimo i rischi geopolitici che sono già apparsi in tutto il loro splendore al Nord Stream 2 e al Turkish Stream.

In terzo luogoAncora più importante, Vostok Oil non si concentra solo sull'estrazione e la vendita di risorse all'estero. Il nuovissimo superyard Zvezda, che è stato aperto a Primorye, è strettamente correlato allo sviluppo dell'Artico. Costruirà navi di classe ice, petroliere, gasiere, navi di rifornimento per le esigenze di Rosneft. È già stato formato un ordine per 50 unità e tutte verranno create nel nostro paese. Inoltre, a Zvezda è già stato posato un super-rompighiaccio principale della classe Leader, che non avrà analoghi al mondo in termini di potenza. Darà alla Russia l'opportunità di condurre convogli lungo la rotta del Mare del Nord anche in inverno, il che diventerà un vantaggio competitivo colossale.

Oltre a Zvezda, a Primorye verrà costruito un moderno impianto metallurgico, che fornirà ulteriori posti di lavoro, rendendo l'Estremo Oriente una regione molto meno depressa di quanto non sia ora. Dovremo costruire nuove strade, scuole, ospedali e asili. Ma questo è lontano dall'intero effetto sinergico. Si stima che tutta la metallurgia nazionale riceverà un aumento del 20% a causa degli ordini di tubi di vari diametri e delle esigenze dei costruttori navali. Rosneft prevede di acquistare da KAMAZ da 2500 a 6000 unità specializzate attrezzatura, oltre a 50 elicotteri di produttori russi.

In generale, nonostante l'ovvio costo elevato, un progetto così ampio può portare al nostro paese un vantaggio cumulativo incomparabilmente maggiore dei numerosi gasdotti di esportazione di un'altra società statale.
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Polvere Офлайн Polvere
    Polvere (Sergey) 27 November 2020 09: 37
    0
    Tutto questo è fantastico! Ma conoscendo bene Sechin, si può sostenere che costruiranno tutto questo a scapito del bilancio del paese. Cioè a spese del popolo! Come sempre, Rosneft non ha soldi propri. Lo stato non ha soldi propri, solo i contribuenti hanno soldi.
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 27 November 2020 10: 57
      -2
      Ovviamente, tutto a spese del bilancio federale. Ma almeno le infrastrutture nel nostro Paese rimarranno.
  2. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 27 November 2020 15: 21
    0
    Questo porterà ancora più perdite. Tutti i loro casi si trasformano in perdite per il bilancio. È vero, loro stessi si gonfiano di soldi.