Kedmi ha parlato delle conseguenze dell'attacco americano all'Iran


Per la maggior parte di novembre 2020, i media israeliani, così come la lobby ebraica negli Stati Uniti, stanno cercando di convincere l'opinione pubblica del pianeta che l'attuale presidente americano, Donald Trump, che non ha ancora iniziato una sola guerra, colpirà gli impianti nucleari iraniani nel tempo rimanente fino alla fine della sua cadenza. Durante la trasmissione sul canale YouTube Soloviev LIVE, l'ex capo del servizio speciale di Nativ, un politologo israeliano Yakov Kedmi, ha espresso la sua opinione in merito.


Durante la comunicazione, l'esperto ha valutato la probabilità di un simile colpo e ha parlato delle sue possibili conseguenze.

La cosa più interessante è ciò che non accade

- ha affermato Kedmi, rispondendo all'osservazione della conduttrice secondo cui Trump non ha ancora sferrato il colpo di cui parlano in molti.

La cosa più importante mentre Trump è in carica è che non cerchi di colpire l'Iran. I risultati possono essere molto inaspettati e spiacevoli per tutti noi. Perché può farlo

- lui pensa.

Sono sempre più convinto. Tutto ciò che accadrà o non accadrà nel prossimo futuro, tranne l'Iran, al di fuori degli Stati Uniti, dipende dalla Russia.

- disse Kedmi.

La reazione, la capacità e la prontezza della Russia a fare un passo o un altro possono prevenire molti problemi. Non è sicuro che oggi Mosca abbia la forza sufficiente per compiere un passo attivo in qualche direzione, ma certamente ha la capacità di prevenire azioni indesiderate in una o nell'altra parte del globo. Soprattutto nelle zone circostanti. Non vede alcun punto di crisi nei futuri 2-5 anni, che possono influenzare drammaticamente lo sviluppo degli eventi, ad eccezione di un possibile attacco americano all'Iran.

Trump non è l'uomo a cui Biden è interessato. Non pensa di essere onorato di sconfiggere Biden. Trump pensa di essere grande e queste persone devono fare grandi cose per fare la storia.

- ha aggiunto.

In teoria, Trump potrebbe dichiarare lo stato di emergenza negli Stati Uniti, ma è improbabile che possa farlo. Allo stesso tempo, se Washington bombardasse gli impianti nucleari iraniani, Teheran non sarebbe in grado di reagire contro Israele sotto forma di vendetta, poiché non ha nulla a che fare con questo.

L'Iran non ha molte opportunità di dare una risposta seria, ma cercherà di danneggiare le strutture degli americani e dei loro alleati nella regione. Ad esempio, privare l'Arabia Saudita dell'acqua distruggendo gli impianti di desalinizzazione.

17 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Afinogen Офлайн Afinogen
    Afinogen (Afinogen) 28 November 2020 09: 53
    -3
    Non ci saranno attacchi americani. Gli americani sono codardi, possono solo spaventare. Perché generare demagogia.
    1. Brodyaga1812 Офлайн Brodyaga1812
      Brodyaga1812 (Vagabondo 1812) 28 November 2020 15: 23
      -1
      L'Iran è isolato nell'arena straniera, come lo era l'Iraq a suo tempo. La situazione interna del Paese non è stabile. L'economia non è in forte espansione. In termini di armamenti, l'Iran è rimasto indietro rispetto ai paesi sviluppati del mondo. L'eliminazione del capo del programma nucleare iraniano ieri, e prima di Soleimani, è la prova che l'Iran non è considerato un attore politico serio. Perché non lanciare un attacco preventivo. I vincitori non vengono giudicati.
      1. Afinogen Офлайн Afinogen
        Afinogen (Afinogen) 28 November 2020 15: 30
        +1
        Il tempo dirà chi ha ragione sì Ma sono sicuro che non ci sarà alcun colpo.
      2. Raccoglitore Online Raccoglitore
        Raccoglitore (Myron) 28 November 2020 18: 44
        -4
        L'esatta sconfitta degli impianti chiave dell'industria nucleare iraniana potrebbe porre fine una volta per tutte alla minaccia nucleare iraniana. Per fare ciò, devi solo posizionare con competenza bombe bunker penetranti su determinati obiettivi sul territorio dell'Iran. Un compito fattibile per israeliani e americani. Non sono previste né gravi contaminazioni radioattive né vittime tra i non combattenti nella distruzione di strutture sotterranee. Quindi è solo una questione di decisione politica dei leader dei due stati. È chiaro che non siamo a conoscenza di tutte le circostanze e non possiamo prevedere quale linea di condotta preferiranno.
        1. PRAVDORUB_2 Офлайн PRAVDORUB_2
          PRAVDORUB_2 (المسلما المحب في الله) 30 November 2020 13: 06
          +2
          È improbabile. I suoi oggetti principali sono sotterranei a una profondità di 500 metri o più. Le munizioni scarse non la penetreranno .. Ma la risposta dell'Iran abbatterà Israele e 22 basi militari statunitensi e più diverse portaerei .. diverse decine di migliaia di cadaveri in America e Israele raffredderanno rapidamente teste calde ma vuote negli Stati Uniti e in Israele ..
          1. Raccoglitore Online Raccoglitore
            Raccoglitore (Myron) 30 November 2020 15: 05
            0
            Capisco che tu abbia odio per gli Stati Uniti e Israele, e questo odio feroce ti impedisce di valutare con sobrietà la situazione. Gli iraniani non hanno niente da prendere, verranno ridotti in polvere.
            1. PRAVDORUB_2 Офлайн PRAVDORUB_2
              PRAVDORUB_2 (المسلما المحب في الله) 7 dicembre 2020 02: 28
              0
              questo non è altro che le tue fantasie .. prima che si alzino, gli Stati Uniti e Israele riceveranno polvere radioattiva dal loro territorio
              1. Raccoglitore Online Raccoglitore
                Raccoglitore (Myron) 7 dicembre 2020 05: 39
                -1
                In realtà, i persiani stanno rastrellando. Verità senza radiazioni. Fino a...
    2. Elen_msk Офлайн Elen_msk
      Elen_msk (Elena Belyakova) 30 November 2020 02: 22
      +1
      Anche Hiroshima aveva paura ??
      1. Afinogen Офлайн Afinogen
        Afinogen (Afinogen) 30 November 2020 08: 45
        +1
        Citazione: Elen_msk
        Anche Hiroshima aveva paura ??

        Nessuno ha spaventato Hiroshima, hanno appena colpito all'improvviso, è stato inaspettato per tutti. Questo è un esempio quando vogliono colpire, si preparano silenziosamente e colpiscono in segreto e non strombazzano il mondo intero attraverso i media. E qui stanno influenzando di più la psiche dell'Iran. Sembra che dovrei spaventarmi e fare concessioni senza una guerra. E non è affatto logico gridare al mondo intero che daremo un colpo, è così che l'Iran è preparato?
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 28 November 2020 18: 34
    +2
    Ha.
    Tutti i media hanno già perso la fiducia nell'Iran, e in Omerik, e in altri che non stanno discutendo la questione di come l'Iran colpirà in risposta, e improvvisamente Omerik colpirà. (ogni terza promessa per l'ultimo anno, tipo)
    Un altro motivo per distrarre dal paese natale, con i suoi problemi.

    Anche i connazionali di Cadmi hanno colpito 1-2 volte l'Iran e obiettivi nucleari di recente. E niente, arrotolato ...
  3. Lechi B. Офлайн Lechi B.
    Lechi B. (Tratta Bashirov) 28 November 2020 19: 06
    +1
    Ciò che Kedmi pensa sono le sue speculazioni, e cosa accadrà, il tempo lo dirà.
    1. Raccoglitore Online Raccoglitore
      Raccoglitore (Myron) 28 November 2020 23: 11
      -4
      Kedmi racconta ciò per cui Solovyov lo paga: tutto è estremamente semplice. lol
  4. Yuri Konevskikh Офлайн Yuri Konevskikh
    Yuri Konevskikh (Yuri Konevskikh) 28 November 2020 19: 20
    +1
    L'Iran ha armi nucleari. Ma ... da dove hai avuto l'idea che questo sia solo sui veicoli di lancio? Grande delusione.
    Oggi, le testate nucleari COMPATTE PORTATILI ("a zaino") NON SONO MENO UN PROBLEMA.
    Per oggi sono già stati stabiliti dove e chi ne ha bisogno nei territori alieni (da forze speciali "partners") ce ne sono in abbondanza.
    Si stanno trattenendo. Oltre ai missili, questo è un diverso livello di minaccia.
  5. Anchonsha Офлайн Anchonsha
    Anchonsha (Anchonsha) 29 November 2020 20: 21
    +2
    Il dilemma è americano e soprattutto a causa di Israele. Ebbene, c'è un fortissimo desiderio dei lobbisti ebrei negli Stati Uniti per la distruzione dell'Iran e quindi non ci saranno ostacoli per loro per conquistare ulteriormente i territori e aumentare la loro presenza in Medio Oriente. Allo stesso tempo, l'Iran sta facendo il suo gioco e vorrebbe molto un'alleanza con gli Stati Uniti per sentirsi protetto, anche dagli ebrei. Ma ahimè, questi sono sogni irrealizzabili ... E la Russia, anche se l'Iran non vuole un'alleanza con la Russia, sta cercando di mantenere il mondo dove ci sono interessi russi. L'Iran non è interessato alla Russia solo perché ostacolerà le nuove conquiste dell'Iran, le nuove guerre. E gli interessi militari travolgono Israele, Turchia e Iran.
  6. Nikolay_2 Офлайн Nikolay_2
    Nikolay_2 (Nikolay Timofeev) 3 dicembre 2020 23: 19
    0
    guarda la mappa, la Russia abbatterà missili e annegherà tutto a sua madre, c'è un accordo segreto
  7. PRAVDORUB_2 Офлайн PRAVDORUB_2
    PRAVDORUB_2 (المسلما المحب في الله) 8 dicembre 2020 12: 09
    0
    Citazione: Bindyuzhnik
    In realtà, i persiani stanno rastrellando. Verità senza radiazioni. Fino a...

    Gli ebrei sono stati uccisi dai sionisti molto di più .. Gli iraniani hanno ucciso più di 160mila militanti in Iraq e Siria, tra cui diverse migliaia di istruttori e agenti dell'intelligence israeliani, americani e britannici. Molti più sionisti sono stati uccisi ..
    per l'omicidio di un fisico, i persiani iniziarono a uccidere i sionisti nella loro tana.
    Un alto leader del Mossad è stato ucciso a Tel Aviv. Vista la loro demenza, gli sionisti non hanno bisogno di presumere di essere su un altro pianeta, altrimenti non avranno il tempo di seppellire i loro sionisti in tutto il mondo. L'Iran può ripetere i suoi successi. Diamo un'occhiata a questo Kedmi e altri critici dispettosi, come si giustificheranno quando gli specialisti iraniani, allo stesso modo o no, liquideranno di nuovo dozzine di sionisti. ed ecco i primi frutti della risposta iraniana: il 5 dicembre un leader di alto rango del Mossad è stato liquidato proprio a Tel Aviv:



    ora sarà un male per gli Sionys .. anche nella loro nativa Tel Aviv o Gerusalemme, nessuno garantisce la loro sicurezza.

    a proposito, la prima rondine è andata