Pashinyan: Ci siamo preparati per la guerra il più possibile


La guerra avrebbe potuto essere fermata molto prima. Yerevan inizialmente aderì ai principi di Madrid durante i negoziati per la soluzione del conflitto in Nagorno-Karabakh ed era pronta a rinunciare a una parte significativa del territorio. Tuttavia, quando gli armeni hanno fatto delle concessioni, Baku ha avanzato sempre più richieste, ha scritto su Facebook il primo ministro armeno Nikol Pashinyan.


Nelle sue parole, nel 2011 l'Armenia ha ufficialmente accettato di trasferire 7 regioni in Azerbaigian, ma ancora una volta qualcosa non andava bene agli azeri. Nel 2013 Baku inizia a scaldare la situazione, vengono effettuati bombardamenti e sabotaggi. Nell'aprile 2016 si è verificata una guerra di 4 giorni, che è stata il culmine di un'escalation. Successivamente, le richieste dell'Azerbaigian e il loro adempimento sono diventate una priorità per i copresidenti del Gruppo di Minsk dell'OSCE. L'alternativa era la guerra o l'abbandono dei territori secondo le condizioni degli azeri.

Nel 2018, assumendo la carica di Primo Ministro dell'Armenia, l'ho naturalmente registrato.

- ha osservato Pashinyan.

Ha affermato che a partire dal 2018 il processo negoziale intorno al Nagorno-Karabakh era in un vicolo cieco. Inoltre, non c'erano garanzie che Baku non avrebbe presentato nuove condizioni se Erevan avesse acconsentito alle precedenti richieste.

Cosa abbiamo fatto? Preparato per la guerra il più possibile. Ora si è scoperto che si erano preparati male. Ma per cosa siamo preparati male?

- Pashinyan ha sottolineato.

Ha spiegato che gli armeni erano preparati per una guerra con l'Azerbaigian. Lo hanno dimostrato le battaglie del luglio 2020. Ma l'intervento della Turchia e l'emergere di mercenari hanno cambiato la situazione.

Il prezzo per una fine anticipata della guerra sarebbe stato lo stesso: consegnare 7 distretti. Se la resa di 3 distretti tra la perdita di Shushi e il pericolo mortale che incombe su Stepanakert è un tradimento, allora la resa di 7 distretti in condizioni relativamente buone non sarebbe un tradimento?

- ha aggiunto Pashinyan.

Il premier ha riassunto che gli armeni sono obbligati, stringendo i denti, a stabilizzare la situazione senza aggravarla ulteriormente. L'importante è far tornare a casa prigionieri e detenuti, cercare i dispersi e i nascondigli. Per questo, è necessario che la società armena si calmi e fermi il confronto politico interno. Dobbiamo concentrarci sulla risoluzione dei problemi di cui sopra e non sul combattere l'un l'altro.
  • Foto utilizzate: https://president.az/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Afinogen Офлайн Afinogen
    Afinogen (Afinogen) 29 November 2020 18: 37
    +3
    cerca i dispersi e i nascondigli.

    Rise di cuore risata E chi non si è nascosto, non sono da biasimare. Non era una guerra quella che gli armeni avevano fatto ma a nascondino. lol
  2. Don36 Офлайн Don36
    Don36 (Don36) 29 November 2020 18: 40
    +4
    Pashinyan era impegnato nella russofobia, non nella preparazione alla guerra. Questa cucciolata occidentale ha decapitato l'esercito armeno, licenziando gli ufficiali migliori e più addestrati per studiare nella Federazione Russa e sostituendoli con storpi che hanno seguito alcuni corsi e addestramento militare in occidente. Questo è il risultato della politica russofobica di questo clown.
  3. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 29 November 2020 18: 50
    -4
    Di nuovo anonimo.
    Poiché la ferita è stata scritta sulla vittoria della Russia, è chiaramente HPP. Piano astuto del presidente.
  4. pischak Офлайн pischak
    pischak 29 November 2020 20: 35
    +3
    Queste "fiabe" tardive di Pashinyan dalla stessa "serie aneddotica" su

    quindi dimmi tu!

    wassat Davanti ai nostri occhi, questo subchik ingannevole, che poi "diceva" qualcos'altro, "a Maidan" è stato messo nel governo armeno dai suoi padroni d'oltremare!
    E come ha ballato in modo beffardo, proprio "alla data memorabile" del sanguinoso genocidio della popolazione azera del Karabakh, a Shusha, come ha "ballato" ...
    Quindi l'insidioso Nicolas (ricorda molto, con tutto il suo "trucco", lo stesso "ameroincubatore" sanguinario e meschino "broiler", cacciatori di Kiev, "maydauns"!) Con tutte le sue forze incitò una guerra sanguinosa e odio interetnico ... e ora quando è stato fermamente "pizzicato la coda" !!!) Si sta facendo una "pecora pacifica" ?! ingannare
    Molto probabilmente, i proprietari di Washington non permetteranno loro di buttare via il loro obbediente burattino, il loro "utile ... pulcino"!
    Ma, in generale, in nome della pace in Karabakh e sul confine azero-armeno, ora (anche se solo nel periodo di transizione) la Russia
    mentre NON è vantaggioso rimuovere dal potere "Kolya da Erivan" (come firmatario ufficiale del trattato di pace), più militante e senza testa, suoi complici nel colpo di stato di Maidan e nei distruttivi baccanali russofobi e anti-azeri, determinati a continuare un ulteriore folle confronto armato con l'Azerbaigian e i loro attacchi alla Russia (Base russa a Gyumri e forze di pace in Karabakh)!
    IMHO
  5. sverdicono Офлайн sverdicono
    sverdicono 30 November 2020 19: 55
    +1
    Ed è per questo che l'esercito del Karabakh sembra un gruppo di senzatetto
  6. gorenina91 Online gorenina91
    gorenina91 (Irina) 1 dicembre 2020 11: 50
    0
    Pashinyan: Ci siamo preparati per la guerra il più possibile

    - A dire il vero ... - questa Armenia (e tutto questo casino in Karabakh), volente o nolente, ha salvato l'esercito russo da un fiasco mondiale rumoroso ...
    - Bene, cosa succederebbe se il nostro esercito difendesse gli abitanti armeni di questo Karabakh ... - Beh, ufficiosamente si sarebbe alzato ... - Avrebbe inviato ... le stesse unità militari ... - approssimativamente quello che ci sono ora come peacekeepers ... - Beh, li rafforzerei con mezzi di difesa aerea (conchiglie, tori, tunguska) ... - I mezzi di difesa aerea, come sempre, sarebbero stati inviati frettolosamente formati, senza un sistema di interazione unico sviluppato (più per la specie); senza un sistema di guerra elettronica ben funzionante (a terra) ... - Come sempre ... -tutto frettolosamente ... avrebbe attirato gli equipaggi di queste armi elettroniche e di difesa aerea da diverse parti ... - Come sempre, avrebbero sperato in veicoli blindati e "paracadutisti in armatura". .. - nessuna vera copertura aerea ... - collegamento in elicottero ... anche ... - solo per spettacolo ...
    - E allora ??? - E il fatto che gli UAV nemici avrebbero volato esattamente nello stesso modo e avrebbero iniziato a distruggere i nostri veicoli corazzati nello stesso modo ... come hanno distrutto l'equipaggiamento armeno ... - qual è la differenza ??? - Guarda ... - anche il nostro elicottero militare, i nemici sono riusciti ad abbattere impunemente sul "nostro territorio" ...
    - Una speranza che gli azeri avrebbero paura di sparare alle truppe russe; ma questa è una speranza molto debole ... - E se non avessero paura ??? - E cosa ... - beh, sbriciolerebbero i nostri mezzi corazzati, i nostri proiettili (solo i pigri non li hanno distrutti) ... - e poi cosa ??? - Dichiarare guerra all'Azerbaigian ??? - Sì, il nostro garante non lo farebbe mai ... - Comincerebbero negoziati lunghi e noiosi ... - Forse l'Azerbaigian prometterebbe di compensare parzialmente le perdite del nostro esercito e di pagare un risarcimento monetario alle famiglie dei nostri soldati morti ... - Perché non promettere qualcosa ... - dopotutto, allora non puoi mantenere queste "promesse" ... - Chi controlla, allora ??? -Come ha pagato l'Azerbaijan per il nostro elicottero abbattuto ??? - Una scusa ??? - Anche qui ... - tutto sarebbe finito con "scuse" ... - Quindi è molto positivo che l'esercito russo non abbia imbrigliato gli armeni in questo conflitto del Karabakh ... - E gli armeni sono rimasti estremi ... - e è ben meritato ... - E così i nostri soldati russi sarebbero rimasti estremi ... - Quindi ... - Non si sa ancora come finirà la nostra intera "missione di pace" in Karabakh ...