Come il fiume più grande d'Europa si è trasformato nel disastro ecologico della Russia


Il Volga, il fiume più grande d'Europa, si è trasformato dal tesoro nazionale della Russia nella sua sfortuna. Se l'anno scorso il Volga è diventato disastrosamente superficiale, ora può essere considerato ufficialmente un canale di scolo. L'acqua del fiume non è potabile ei pesci sono quasi spariti. Secondo la Camera dei conti, la maggior parte dei bacini idrici e dei corsi d'acqua del Volga sono classificati come "sporchi" o "inquinati".


Per comprendere l'entità del disastro, è necessario ricordare che metà della produzione agricola russa, il 45% dell'industria nazionale e il 40% della popolazione del paese vive nel grande bacino fluviale. 6 milioni di tonnellate di merci vengono trasportate ogni anno lungo il Volga. 70 specie di pesci sono a rischio di estinzione a causa dello stato spaventoso dell'acqua, di cui 40 appartengono alla categoria dei pesci commerciali. Di chi è la colpa e cosa fare?

Se valutiamo il problema in retrospettiva, si scopre che il Volga è caduto vittima delle trasformazioni del mercato. Fin dal periodo sovietico, era consuetudine tenere conto dello stato del fiume sulla base dei dati sugli scarichi delle imprese industriali in esso. Dopo essere passate nelle mani di "proprietari effettivi", le fabbriche iniziarono a versare i loro rifiuti grezzi nel Volga tutto il giorno. Perché spendere soldi per questo, se non puoi spendere soldi, giusto? Non si può dire che le autorità non abbiano fatto nulla per combattere questo fenomeno.

Dalla seconda metà degli anni novanta all'inizio del duemilionesimo era in funzione un programma speciale “Revival of the Volga”. Ammodernamento del trattamento delle acque reflue, costruzione di fabbriche e insediamenti sulle sue sponde, ma questo chiaramente non era sufficiente e doveva essere introdotto un nuovo programma. Allora perche?

In primo luogo, come sottolineano gli esperti, le misure adottate non possono che dare un risultato complesso. Per qualche ragione, gli sforzi dei funzionari sono concentrati solo nel Medio Volga, su 40 regioni situate nel suo bacino, solo 16. partecipano al programma Ma è necessario pulire sia l'Alto Volga che la foce del fiume, giusto?

In secondo luogoPer qualche motivo la lotta è solo contro gli scarichi industriali, ma ormai questo è ben lungi dall'essere il principale fattore di inquinamento. Gli ambientalisti sostengono che il deflusso liquido diffuso (prodotti chimici e fertilizzanti), che filtra nell'acqua dal suolo dei terreni agricoli, dove viene effettuato un uso "aggressivo" del suolo, è molto più pericoloso per il Volga. Inoltre, i deflussi delle tempeste dalle città, che raccolgono vari prodotti petroliferi, fenoli, composti di ferro, zinco, manganese, rame da strade, stazioni di servizio, parcheggi, caffè e ristoranti, causano enormi danni. Le autorità preferiscono seguire la via più semplice e non trattare i rifiuti liquidi, ma i rifiuti domestici solidi. Questo va bene, ma non abbastanza.

In terzo luogo, la popolazione ittica, oltre alla spaventosa qualità delle acque e all'inquinamento dei canali-passaggi dei pesci, che non vengono ripuliti del tutto, risente estremamente negativamente delle attività delle cooperative di pesca. Avendo ricevuto appezzamenti per la pesca, rastrellano praticamente in modo incontrollabile tutti gli animali fluviali da loro con le reti, superando tutti i limiti stabiliti. Il risultato è un'anormale mancanza di pesce per il Volga.

Finalmente, ci sono domande legittime ai funzionari locali responsabili della protezione ambientale. Quindi, secondo la Camera dei conti, a Volgograd, il comitato del profilo per l'ecologia ha speso 8,6 milioni di rubli stanziati per lo sgombero dei corpi idrici per l'acquisto di nuovi mobili, la pulizia dei locali, gli stipendi del personale e l'acquisto di un SUV assemblato in casa. Questo è necessario, ovviamente, ma non dovrebbe essere fatto a scapito dei fondi accantonati, giusto?

Se tutto continua con lo stesso spirito, il Volga si trasformerà presto finalmente in una grande fogna.
26 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 3 dicembre 2020 15: 09
    -3
    E il Desna ha bisogno di trasferire l'acqua al Volga. Poi ci sarà più acqua.
    1. Piramidon Офлайн Piramidon
      Piramidon (Stepan) 3 dicembre 2020 16: 22
      +2
      Citazione: Bulanov
      E il Desna ha bisogno di trasferire l'acqua al Volga.

      A cosa serve? E anche quest'acqua sarà sporca.
      1. arancia Офлайн arancia
        arancia (ororpore) 3 dicembre 2020 19: 23
        -1
        Ci sono dozzine di progetti nazionali in Russia. Sono sicuro che non esiste un progetto nazionale per preservare l'ecologia del Volga, altrimenti il ​​problema non sarebbe stato così acuto.
        1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
          Marzhetsky (Sergey) 4 dicembre 2020 08: 50
          -2
          Diversi anni fa l'hanno ripresa, proprio per quanto riguarda la sua efficacia, la Camera dei conti è stata estremamente critica e si è pronunciata.
        2. Amaro Офлайн Amaro
          Amaro (Gleb) 8 dicembre 2020 00: 43
          +1
          Sono sicuro che non esiste un progetto nazionale per la conservazione dell'ecologia del Volga ...

          Bene, significa che non tutto è perduto, dobbiamo aspettare un paio d'anni o piani quinquennali, e poi ci sarà qualcosa da rilanciare e il denaro verrà scaricato da chiunque.
          Anche se, d'altra parte, se le autorità di controllo svolgono correttamente i loro compiti, non si può spendere troppo, e trovare anche chi pagherà per le pulizie.
    2. ODRAP Офлайн ODRAP
      ODRAP (Alex) 5 dicembre 2020 11: 46
      -3
      Direttamente da White Birch, oga. Lì è solo comodo, non largo, sarà conveniente portarlo via. Puoi andare direttamente in Crimea.
  2. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
    Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 3 dicembre 2020 15: 29
    +6
    Con la corruzione diffusa, ovviamente, non solo il Volga è diventato un canale di scolo. La richiesta di iniziare con i servizi responsabili, tali funzionari corrotti sono possibili ogni secondo, punire con multe e non cooperare, ma chi dovrebbe essere incarcerato ... Cosa sarà sorpreso, l'intero stato è così organizzato, per cambiare i principali prima ...
    1. 123 Офлайн 123
      123 (123) 3 dicembre 2020 16: 21
      -2
      Con la corruzione diffusa, ovviamente, non solo il Volga è diventato un canale di scolo. La richiesta di iniziare con i servizi responsabili, tali funzionari corrotti sono possibili ogni secondo, punire con multe e non cooperare, ma chi dovrebbe essere incarcerato ... Cosa sarà sorpreso, l'intero stato è così organizzato, per cambiare i principali prima ...

      Modificato nel 1991, non ha aiutato richiesta
      1. Vladimir Tuzakov Офлайн Vladimir Tuzakov
        Vladimir Tuzakov (Vladimir Tuzakov) 3 dicembre 2020 19: 44
        +4
        Che sostituzione di concetti, davvero non confondi cose diverse ... Hanno distrutto intenzionalmente l'intero stato per rapinare, e poi c'è una ricompensa per avvelenare l'ambiente ... Naturalmente, questo si inserisce anche nel saccheggio dello stato ...
        1. 123 Офлайн 123
          123 (123) 3 dicembre 2020 21: 35
          +2
          Quali sono i podname dei concetti, davvero non confondi cose diverse ... distruggi intenzionalmente l'intero stato per rapinare, e poi c'è una ricompensa per avvelenare l'ambiente ... Ovviamente, anche questo si adatta al saccheggio dello stato ...

          Cosa c'entra la sostituzione dei concetti? assicurare Tutti questi "graffi" di regola non sono vantaggiosi, distruggono l'economia e respingono il paese. E non importa per quale scopo sono fatti. Anche nel 1917, sai, la vita non è diventata più divertente. Devastazione, carestia, guerra civile.
          Qual è la paga per l'avvelenamento ambientale? Cosa intendi? Che qualcuno prenda i soldi per l'avvelenamento del Volga? Spero di no. allora di cosa parla la conversazione? Industria? quindi sei sicuro che venga distrutto solo sotto questo potere. strizzò l'occhio Cos'è rimasto? Agricoltura e acque reflue urbane? Vuoi dire che è stata prestata maggiore attenzione a questo sotto il regime sovietico? In Crimea, tutto scorre ancora direttamente nel mare, e questo è accaduto sin dall'epoca sovietica e la Crimea non fa eccezione. Io stesso ho osservato tonnellate di sostanze chimiche nei campi, una volta che l'ho persino sperimentato letteralmente sulla mia pelle. L'aviazione agricola, sai, generosamente annaffiata dall'alto. Ho anche osservato personalmente decine di chilometri di strade allagate dal petrolio. Sai, sono nato e cresciuto in questo paese, è inutile raccontarmi favole, l'età non è la stessa. hi
      2. AKuzenka Офлайн AKuzenka
        AKuzenka (Alexander) 4 dicembre 2020 12: 07
        +3
        Al punto! I terribili bolscevichi non furono in grado di "abbandonare" il Volga in 70 anni. Proprietari efficaci, abbandonati in meno di 30! Evviva! Vittoria per la democrazia !!! E nessuno è da incolpare!
      3. Amaro Офлайн Amaro
        Amaro (Gleb) 8 dicembre 2020 00: 51
        0
        Modificato nel 1991 ..

        Dove ea chi? Non l'hanno cambiata, l'hanno venduta e consegnata al derban, e lì almeno l'erba non crescerà.
  3. 123 Офлайн 123
    123 (123) 3 dicembre 2020 16: 21
    0
    Se valutiamo il problema in retrospettiva, si scopre che il Volga è caduto vittima delle trasformazioni del mercato. Fin dal periodo sovietico, era consuetudine tenere conto dello stato del fiume sulla base dei dati sugli scarichi delle imprese industriali in esso. Dopo essere passate nelle mani di "proprietari effettivi", le fabbriche iniziarono a versare i loro rifiuti grezzi nel Volga tutto il giorno.

    Beh, certo risata In epoca sovietica, l'acqua era cristallina, il cielo era blu e l'erba era verde, e poi arrivarono i borghesi e sporcarono tutto. sorriso Secondo me, questo problema era familiare alle persone e all'era sovietica. Per non dire che si preoccupano così tanto della pulizia e di quanta chimica hanno versato e sono cadute nel terreno sì



    In generale, il problema dell'ecologia sta diventando più acuto e non viene prestata sufficiente attenzione.
    1. Boriz Офлайн Boriz
      Boriz (borizia) 3 dicembre 2020 20: 16
      +3
      Beh, non era così male. Con un grande volume di produzione, c'era una sorta di supervisione, il fondo dei fiumi veniva costantemente pulito (sotto il nuovo governo - non ricordo qualcosa).
      Negli anni '80, un mio amico, proprio a Kaluga, pescava (a volte) uno sterlet con una canna da pesca o una canna da spinning (ma non con una rete).
      1. 123 Офлайн 123
        123 (123) 3 dicembre 2020 21: 54
        +2
        Beh, non era così male. Con un grande volume di produzione, c'era una sorta di supervisione, il fondo dei fiumi veniva costantemente pulito (sotto il nuovo governo - non ricordo qualcosa).

        E non sto dicendo che tutto andasse così male. Semplicemente non vedo molta differenza. Non posso dire che sotto il regime sovietico eravamo molto preoccupati per l'ecologia, ma ora la borghesia sta distruggendo senza pietà la natura. Una fabbrica di pasta e carta sul lago Baikal è stata costruita sotto l'Unione Sovietica e l'esercito sta ancora portando la spazzatura fuori dall'Artico. Suppongo che la morte del lago d'Aral avrebbe potuto essere evitata, ma anche tutto iniziò in quel momento.
        E pulire il fondo da solo non risolverà nulla. Abbiamo bisogno di strutture per il trattamento delle acque, cambiare l'atteggiamento in agricoltura e far crescere le foreste nella zona costiera.

        Negli anni '80, un mio amico, proprio a Kaluga, pescava (a volte) uno sterlet con una canna da pesca o una canna da spinning (ma non con una rete).

        Potrebbe benissimo essere che stiamo ancora pescando, sebbene le acque del poco profondo Irtysh dalla Cina portino molte cose di scarsa utilità dal Celeste Impero. Negli anni '90 mi sono imbattuto in un pesce essiccato, bello, ambra trasparente, come l'Astrakhan vobla, ma ..... con un odore caratteristico di prodotti a base di olio strizzò l'occhio E quel serbatoio d'acqua era sporco in epoca sovietica.
        Il carico sulla natura è in costante crescita, l'effetto dannoso della vita umana non è benefico.
    2. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 4 dicembre 2020 08: 52
      -3
      Citazione: 123
      Be ', naturalmente In epoca sovietica l'acqua era cristallina, il cielo era blu e l'erba era verde, e poi arrivò la borghesia e sporcò tutto. Secondo me, questo problema era familiare alle persone e all'era sovietica. Per non dire che si preoccupano così tanto della pulizia, e di quanta di tutta la chimica hanno versato e caduto nella piccola terra che ho visto abbastanza

      I borghesi sono venuti e hanno sporcato tutto ciò che era rimasto.
      1. 123 Офлайн 123
        123 (123) 4 dicembre 2020 11: 46
        +1
        I borghesi sono venuti e hanno sporcato tutto ciò che era rimasto.

        Dopo altri giornalisti, non sono rimasti molti. sorriso Dobbiamo ancora capire chi è più dannoso strizzò l'occhio
    3. Amaro Офлайн Amaro
      Amaro (Gleb) 8 dicembre 2020 01: 05
      +1
      ... l'acqua era cristallina, il cielo era azzurro e l'erba era verde, e poi sono arrivati ​​i borghesi e hanno sporcato tutto.

      Questo è esattamente quello che è, letteralmente e figurativamente. La borghesia russa è più efficiente ovunque, e soprattutto sotto questo aspetto, solo che non vuole investire in infrastrutture e porta i suoi stipendi in valuta convertibile. Per molto tempo ho svolto uno stage presso un impianto chimico sovietico, sul fiume Volga, gli impianti di trattamento funzionavano e la loro supervisione era seria. Ovviamente c'erano anche problemi, ma non hanno accarezzato la testa per quello.
  4. Dmitry S. Офлайн Dmitry S.
    Dmitry S. (Dmitry Sanin) 3 dicembre 2020 18: 50
    0
    Greta, dove sei? Qui Sergey ha preso il tuo posto ...
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 4 dicembre 2020 08: 46
      -3
      Citazione: Dmitry S.
      Greta, dove sei? Qui Sergey ha preso il tuo posto ...

      In effetti, non c'è niente da dire, suppongo?
      1. Dmitry S. Офлайн Dmitry S.
        Dmitry S. (Dmitry Sanin) 4 dicembre 2020 14: 45
        +2
        Consiglio di andare alla cartiera Selenginsky o Solikamsky (Kama e Selenga) e vedere com'è il trattamento delle acque reflue e ce n'è? La maggior parte delle imprese oggi opera a ciclo chiuso. Non hanno flusso nel fiume. Se sei solo seduto al computer, scrivi sul computer. Il problema è che tu stesso sei poco esperto nell'argomento: da qualche parte hai digitato materiale unilaterale e hai realizzato un articolo. scrivere di tutto - scrivere di niente.
  5. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 3 dicembre 2020 20: 08
    +1
    Di nuovo in URSS!
  6. Il commento è stato cancellato
  7. SliwaSergey2017 Sliwa Офлайн SliwaSergey2017 Sliwa
    SliwaSergey2017 Sliwa 5 dicembre 2020 01: 10
    +1
    Ogni giorno, sulla base di informazioni provenienti da tutta la Russia. Capisco che la Russia dal mio amato paese una volta sta diventando una discarica.
  8. George Davydov Офлайн George Davydov
    George Davydov (Georgy Davydov) 5 dicembre 2020 03: 43
    +2
    Questo è il risultato di un atteggiamento predatorio verso la Patria sulla base delle relazioni di mercato, dove l'interesse individuale o aziendale è finalizzato all'ottenimento del massimo profitto, se abbiamo il capitalismo. Ed è profitto, ed è creato grazie allo sfruttamento spietato delle persone e della natura. E se puoi parlare del Volga in modi diversi, prendi, ad esempio, la taiga siberiana, o anche gli oceani, che presto trasformeranno la capitale mondiale, se non in fogne, quindi con fetide isole di immondizia. A questo proposito non restano indietro i valorosi membri della Duma, a nome del quale Zhirinovsky riconosce il crollo del fondo pensione. Dopo tutto questo, non resta che dire: D O R U L I L IS L!
  9. ODRAP Офлайн ODRAP
    ODRAP (Alex) 5 dicembre 2020 11: 48
    -3
    Che peccato. E già, stavo progettando, come l'acqua del Volga, di gettare attraverso il canale Volgodonsk, nel Don, e da lì attraverso un tubo, direttamente in Crimea. Al posto del velenoso, alla bocca, l'acqua del Dnepr ... ed ecco un simile agguato.
  10. cmonman Офлайн cmonman
    cmonman (Garik Mokin) 8 dicembre 2020 03: 11
    -1
    Bene, è bene che sia asciutto! Ora sarà più facile (ed economico!) Posare un canale di cemento, chiuderlo sopra con lo stesso cemento e costruire un'autostrada su di esso! Non c'è bisogno di scavare il terreno, non c'è bisogno di tagliare la foresta: i Rottenberg stanno già facendo una stima !!!