Che tipo di missili trasportava il pesante "Hunter" durante i test?


Il drone d'attacco pesante russo S-70 "Okhotnik" ha testato missili aria-aria. Probabilmente, è destinato al ruolo non solo di un bombardiere, ma anche di un caccia-intercettore, scrive l'edizione americana di The Drive.


Si è saputo che l '"Okhotnik" ha condotto per la prima volta test di volo, dopo aver effettuato diverse sortite con nuove munizioni. Sono stati eseguiti presso il campo di addestramento di Ashuluk nella regione russa di Astrakhan. I dettagli non sono ancora noti, ma se questo è vero, allora questo sarà un passo significativo per le forze aerospaziali russe, che prevedono di metterlo in servizio nel 2024.

Il test nel luogo indicato non è una sorpresa. C'è il 185 ° Centro per l'addestramento al combattimento e l'uso in combattimento. Questa è l'unica struttura del suo genere in Russia. Lì, è stato possibile creare condizioni il più vicino possibile al combattimento, utilizzando sistemi di difesa aerea e di guerra elettronica, nonché l'aria di un nemico simulato.

L'Okhotnik era dotato di modelli che simulano il più possibile missili aria-aria. Avevano tutte le caratteristiche necessarie e le teste di ricerca (infrarossi e radar). I modelli non avevano motori e testata, ma non erano necessari durante i test senza lanci.

Sfortunatamente, non è noto quali obiettivi avesse l '"Okhotnik", come si siano svolti lo scambio di informazioni e il processo di designazione degli obiettivi. Inoltre, i russi non hanno segnalato quali munizioni erano coinvolte nei test e dove si trovavano (sulle sospensioni o nei compartimenti interni).

A tal proposito si può presumere che l'imitazione sia stata effettuata con munizioni già in servizio o in fase avanzata di sviluppo.

I principali mezzi di combattimento ravvicinato nelle forze aerospaziali RF sono i missili R-73 e R-74M. Il K-74M2 è in fase di sviluppo, che sarà equipaggiato con i caccia Su-57 di quinta generazione. Questi missili saranno lanciati dai compartimenti interni del Su-57, quindi c'è la possibilità che siano adatti per l '"Okhotnik".

Le principali armi a medio raggio sono i missili R-77 e R-77-1. Allo stesso tempo, viene testato il missile K-77M, destinato anche ai compartimenti interni del Su-57.


Il drone è stato sviluppato da Sukhoi come parte del programma Assault and Reconnaissance Unmanned Complex (URBC). Questo programma ha un'alta priorità, poiché le forze aerospaziali russe vogliono sempre più utilizzare senza pilota della tecnologia... The Hunter è stato mostrato per la prima volta nel 2019.


I russi hanno chiarito che i test valuteranno l'interazione dell'avionica del drone slave con i sistemi di guida missilistica e l'aereo di testa Su-57. Ciò suggerisce che le forze aerospaziali russe useranno il cacciatore come aggiunta al Su-57 e come mezzo per aiutare a superare alcuni difetti di progettazione del caccia.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. signore bianco Офлайн signore bianco
    signore bianco (Ivan) 3 dicembre 2020 20: 33
    -1
    In Cina, hanno deriso il cacciatore russo veicolo aereo senza pilota Hunter.

    Il ministero della Difesa della Federazione Russa ha pubblicato un video del primo volo del velivolo senza pilota dell'attacco russo "Okhotnik". Tuttavia, questo drone non solo non ha sorpreso gli specialisti della RPC, ma ha anche portato al fatto che il drone è stato ridicolizzato, invitando la Russia a imparare come progettare qualcosa di meglio.

    “Il drone è molto grande. La cosa più interessante è che la furtività è molto rozza, il drone ha molte antenne sporgenti e la presa d'aria e l'ugello del motore sono completamente esposti: questo è lo stile di design dell'auto di quarta generazione. Per ottenere un'eccellente segretezza, i russi hanno ancora molto lavoro da fare ", osserva la pubblicazione" SINA ".

    Inoltre, la RPC ritiene che il costo finale del drone cacciatore russo C-70 "Hunter" possa rivelarsi molto elevato e, con la manovrabilità relativamente bassa di questo velivolo e l'assenza di "invisibilità", il drone può essere un bersaglio facile e quindi difficilmente adatto per completa tutte le missioni importanti.

    https://avia.pro/news/v-kitae-vysmeyali-rossiyskiy-udarnyy-dron-s-70-ohotnik
  2. cmonman Офлайн cmonman
    cmonman (Garik Mokin) 3 dicembre 2020 22: 38
    -1
    Che cosa hanno?
    E hanno la startup missilistica con sede in Alabama Aevum che ha appena svelato il più grande drone del mondo, un gigante autonomo di 28 tonnellate che potrebbe presto lanciare in orbita satelliti militari statunitensi (vedi foto):

    https://www.yahoo.com/news/alabama-rocket-startup-aevum-just-170000599.html

    Chiamato Ravn X, l'UAV 28t è progettato per lanciare in aria un razzo a due stadi che lancia in orbita satelliti fino a 100 kg. L'aeronautica americana ha selezionato Aevum per lanciare una missione satellitare da 4,9 milioni di dollari nel 2021. Aevum si è anche aggiudicata un contratto di missione commerciale.
    Jay Skylus, CEO e fondatore di Aevum, lo afferma la sua azienda mira a lanciare i satelliti dei clienti entro tre ore dalla loro ricezione sul sito di lancio.
  3. Dmitry Donskoy Офлайн Dmitry Donskoy
    Dmitry Donskoy (Dmitry Donskoy) 5 dicembre 2020 09: 35
    0
    Potere ... Gloria alla Russia
  4. Alexander K_2 Офлайн Alexander K_2
    Alexander K_2 (Alexander K) 12 gennaio 2021 19: 31
    -2
    Ho capito bene: con i modelli di missili?