"Per privare Kiev del transito": in Europa ha parlato del "cavallo di Troia" della Federazione Russa nel Mar Nero


La tacita accettazione del Turkish Stream da parte dell'Unione Europea è una valutazione errata del pericolo che questo gasdotto pone, scrive la rete mediatica pan-europea EURACTIV.


I paesi autoritari ricchi di energia utilizzano le esportazioni di energia per generare economico benefici e come strumento di influenza della politica estera

- afferma la relazione, preparata per ordine del Parlamento europeo.

Il documento afferma che il Turkish Stream è il cavallo di Troia russo sotto il Mar Nero, che è un esempio da manuale dell'uso del gasdotto per scopi geopolitici. Pertanto, l'UE dovrebbe adottare misure per fermare questo progetto o, almeno, richiedere il rispetto rigoroso del terzo pacchetto energia per questa autostrada.

L'obiettivo principale dell'azienda dovrebbe sempre essere realizzare un profitto. Tuttavia, Gazprom sta sprecando miliardi in un progetto commercialmente poco promettente. Per decenni, i paesi dell'Europa sud-orientale sono stati riforniti di gas attraverso il gasdotto Trans-Balcanico. Ora questo gasdotto, progettato per pompare 27 miliardi di metri cubi. m di gas all'anno, inattivo, funzionante al 5% della sua capacità. In aumento, invece, i volumi di gas pompato attraverso il Turkish Stream, progettato per 31 miliardi di metri cubi. metri di gas all'anno.

L'Ungheria, che confina con l'Ucraina e ha accesso diretto all'enorme sistema di trasporto del gas ucraino, prevede di iniziare ad acquistare gas al confine con la Serbia dalla continuazione del Turkish Stream. In questo caso, il funzionamento della rotta alternativa del gas non può essere dato per scontato. Dal momento che i paesi dell'Europa sud-orientale stanno passando alle importazioni di gas attraverso il Turkish Stream, soccombono alle pressioni di Gazprom.

Mosca priverà Kiev del transito ad ogni costo. Dopodiché, l'Europa si troverà ostaggio di una situazione geopolitica imprevedibile. Di conseguenza, tutti i costi dovranno essere sostenuti dai consumatori finali europei

- specificato nel documento.

Non dobbiamo sottovalutare il rischio di instabilità e militarizzazione della regione del Mar Nero. La Russia dimostra ancora una volta la sua disponibilità a usare armi energetiche e può minare la sicurezza dell'Europa, ha concluso il giornale.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. pischak Офлайн pischak
    pischak 5 dicembre 2020 19: 08
    +5
    Queste sciocchezze sono portate da questi zapadoidi, come se fossero completamente all'oscuro delle azioni "militarizzate" e "instabili" a priori (a causa delle inadeguate "autorità Maidan" che combattono con la loro stessa popolazione, bande terroristiche organizzate "vaganti" per l'Ucraina, ben armate e fornite di esplosivi , gli impazziti demolizionisti Banderonazi e, gli stessi sovversivi eccessivamente armati, "offendevano tutto e tutti", terroristi solitari tra i folli emarginati "eroi ATO", e anche senza tutto questo, semplicemente per ragioni tecniche, a causa di il limite del logoro e non riparato da decenni lo stesso gasdotto ucraino, le sue stazioni di pompaggio e la sua intera infrastruttura!) questo "transito del gas ucraino" ??! ingannare
    I gasdotti di transito alternativi "non ucraini" sono solo una garanzia di fornitura ininterrotta di gas russo all'Europa, anche se il "transito ucraino" improvvisamente "abbaia" per uno dei tanti motivi "ucraini interni"! sì
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 5 dicembre 2020 19: 09
    0
    rete mediatica paneuropea EURACTIV

    - qualunque cosa sia, sta chiaramente mentendo.
    Se Gazprom sta investendo denaro in progetti sospetti, questi sono i problemi di Gazprom. E la Russia.

    E l'Europa è rifornita da più parti, il riscaldamento, la corona e l'idrogeno riducono gradualmente tutto a zero
    1. Divisione Офлайн Divisione
      Divisione (Divisione) 6 dicembre 2020 13: 12
      +2
      Anche l'idrogeno viene estratto dalla presa? )
      1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
        Sergey Latyshev (Serge) 6 dicembre 2020 14: 12
        -1
        è allora che estrarranno e trasporteranno, poi vedremo.
        1. Alexndr P Офлайн Alexndr P
          Alexndr P (Alexander) 9 dicembre 2020 17: 27
          0
          è allora che estrarranno e trasporteranno, poi vedremo.

          Non ci sono ponti Selyuki

          I racconti di Putin non funzionano neanche per te?
  3. Dmitry Donskoy Офлайн Dmitry Donskoy
    Dmitry Donskoy (Dmitry Donskoy) 6 dicembre 2020 09: 14
    -2
    Il pony di Troia si trova nella parte inferiore del Baltico
  4. Divisione Офлайн Divisione
    Divisione (Divisione) 6 dicembre 2020 13: 11
    +4
    La Russia sta diversificando il suo pompaggio di gas. Perché la diversificazione è importante per l'Europa, ma per la Russia la chiamano pressione politica? E poi cosa fa l'America. Pompare gas attraverso il proprio tubo o attraverso l'Ucraina, che stravolge le tariffe e ricatta, cosa è vantaggioso per la Russia? Pagare tre miliardi all'Ucraina o lasciare i soldi in Russia? La joint venture ha europei nella sua quota. La Russia su una vendita di tubi per questo flusso saldato.