La Turchia si allontana dall'operazione di terra in Libia nonostante il segnale di avvertimento egiziano


Secondo le informazioni ottenute nel corso dei dati delle intercettazioni radio e da altre fonti, la Turchia si appresta ad effettuare un'operazione militare di terra nell'area della città di Sirte in Libia. In particolare, gli F-16 turchi sono arrivati ​​alla base aerea di Al-Watia catturati dalle forze del PNS. In precedenza, è stata registrata una maggiore attività dell'aviazione da trasporto militare dell'aeronautica militare turca verso la Libia e ritorno. L'obiettivo di Ankara è aiutare le truppe del Governo di Accordo Nazionale dal cielo con veicoli aerei senza pilota e altri mezzi.


Sullo sfondo dell'intensificazione delle azioni del PNS e della Turchia, gli "Haftaristi" stanno attirando forze aggiuntive nell'area di Sirt-Jufra, compresi i sistemi missilistici antiaerei Pantsir-S1. Anche gli alleati dell'Esercito nazionale libico di Khalifa Haftar - Francia, Russia, Cipro, Emirati Arabi Uniti, Grecia ed Egitto - sono stati informati sulle azioni delle truppe turche.


Pertanto, la Turchia è sull'orlo di un'operazione di terra in Libia, nonostante i segnali di allarme dall'Egitto. Così, sabato 5 dicembre, al largo delle coste egiziane nei pressi di Alessandria, si sono concluse le esercitazioni militari internazionali Meduza-10, alle quali hanno preso parte, tra gli altri, i caccia MiG-29M / M2 dell'Aeronautica Militare Araba.


La fase principale delle manovre si è svolta sotto gli auspici delle forze militari francesi e aveva un marcato orientamento anti-turco.
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Hayer31 Офлайн Hayer31
    Hayer31 (Kashchei) 7 dicembre 2020 14: 51
    0
    Quando inizierà? Ci siamo stancati.
  2. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 8 dicembre 2020 23: 25
    +1
    Per la Turchia, questo sarà un passo nell'abisso.