"Tomato Wars": tutto ciò di cui è capace la Russia nel Caucaso?


Oggi Baku e Ankara festeggiano insieme la vittoria sull'Armenia. Coincidenza o no, ma lo stesso giorno entrano in vigore le restrizioni del Rosselkhoznadzor sull'importazione di pomodori, mele e altri prodotti agricoli azeri, turchi, uzbeki e armeni. Molte persone fanno una domanda naturale, è davvero tutto ciò di cui è capace il Cremlino in risposta alla sconfitta militare del suo unico alleato e all'arrivo della NATO nella persona della Turchia nel Transcaucaso?


I media nazionali stanno promuovendo la versione secondo cui questo è un problema puramente economico. Gli argomenti sono i seguenti:

In primo luogo, l'agenzia di supervisione ha trovato una falena sudamericana e una falena orientale nei pomodori importati. Sono state effettuate 17 ispezioni a conferma di violazioni, e solo per la 18a volta il Rosselkhoznadzor ha introdotto sanzioni, peraltro, temporanee, che avranno validità tre mesi.

In secondo luogo, il divieto includeva non solo i prodotti dei vincitori militari del Nagorno-Karabakh nella persona dell'Azerbaigian e della Turchia, ma anche l'Armenia colpita, nonché l'Uzbekistan relativamente amichevole. Sembra che dovrebbe escludere la politicizzazione della questione. È vero, le restrizioni si applicano ai pomodori di una sola regione armena e sarà piuttosto problematico distinguere l'origine dei pomodori.

In terzo luogo, è giustamente indicato che questa misura può essere finalizzata a sostenere gli agricoltori domestici. Grazie al clima mite e caldo, l'Azerbaigian e la Turchia hanno grandi vantaggi competitivi rispetto alla Russia, dove devono costruire serre industriali su larga scala che richiedono illuminazione e riscaldamento costanti. Per questo motivo, la loro redditività nei periodi migliori era del 5%, e ora è scesa al 2% e tende a zero. L'elettricità rappresenta la metà del costo della produzione di ortaggi nelle serre e le nostre autorità hanno aumentato le tariffe dell'elettricità per loro del 24% e per il gas del 31%. Inoltre, l'efficienza del loro lavoro è stata influenzata in modo estremamente negativo dalla pandemia di coronavirus, a causa della quale la domanda è diminuita: le persone non andavano nei mercati, nei ristoranti, nei caffè, negli hotel non funzionavano.

Di conseguenza, negli Urali meridionali è stata avviata la procedura di insolvenza del più grande complesso agricolo regionale "Churilovo". Per quanto riguarda la storia delle mele, in Russia questi frutti crescono bene, ma il problema è che le fattorie non hanno abbastanza grandi frigoriferi per conservare il raccolto raccolto. Ma invece di aiutarli in tutto questo, il Rosselkhoznadzor, a quanto pare, ha deciso di aiutare limitando la concorrenza degli importatori.

In altre parole, economico la componente nella "guerra dei pomodori" con Azerbaigian e Turchia è oggettivamente presente. Tuttavia, per qualche ragione, le nostre autorità di controllo trovano tutti i tipi di parassiti e sostanze pericolose nei prodotti proprio di quei paesi con i quali le relazioni del Cremlino sono aggravate. E la situazione nel Caucaso meridionale è diventata molto difficile a causa dell'alleanza strategica tra Baku e Ankara.

Invece della pace nel Nagorno-Karabakh, è arrivata una tregua, che può essere rotta in qualsiasi momento. La brigata delle forze di pace russe dipende completamente dalle forniture esterne e può rimanere in completo isolamento in qualsiasi momento. La Turchia ha ricevuto motivi per portare i suoi militari in Azerbaigian e ha sfondato il corridoio terrestre fino al Mar Caspio. E questo è, per un minuto, un paese che è membro della NATO e ha enormi ambizioni geopolitiche. Ora, senza Ankara, non sarà risolta una sola questione fondamentale nel Caucaso meridionale. Baku ha dimostrato di essere pronto a lavorare come numero due. Cioè, la Russia ha perso la sua precedente influenza nella regione, che è passata all'alleanza tra Ankara e Baku.

E a tutto questo rispondiamo con i pomodori? Ancora? Se è così, allora la risposta non è degna del "cardinale della geopolitica", ma di un banale mercante.
12 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 10 dicembre 2020 13: 08
    -1
    Hai pancetta, mele? - Perchè ne hai bisogno?
    Portate la spesa con voi? Mele? Grasso?
    E non vendono qui?
    Non capisci, questa è quarantena!
  2. Dmitry S. Офлайн Dmitry S.
    Dmitry S. (Dmitry Sanin) 10 dicembre 2020 13: 12
    +4
    È un articolo o un post di un blog? Ho smesso di distinguerli da questo autore.
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 10 dicembre 2020 13: 18
      -5
      È un commento sul caso o solo un'alluvione? Anch'io sono un po 'stanco di questo.
      1. Dmitry S. Офлайн Dmitry S.
        Dmitry S. (Dmitry Sanin) 10 dicembre 2020 14: 30
        +5
        La grafomania è una malattia. Quella risposta andrà bene?
  3. Bakht Online Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 10 dicembre 2020 13: 50
    +2
    In particolare, il trionfo militare iniziale era previsto per l'8 dicembre, ma questo è il compleanno del leader nazionale turco Kemal Ataturk, e l'Azerbaijan ha rinviato la data al 10 dicembre, riconoscendo il primato di Ankara.

    Ebbene, almeno una volta hanno guardato Wikipedia
  4. Bakht Online Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 10 dicembre 2020 14: 07
    +1
    L'accordo trilaterale è stato firmato il 10 novembre. Ma questo è il giorno della memoria di Ataturk e si celebra in Turchia. Per non confondere queste date si è deciso di festeggiare l'8 novembre. Cioè, il giorno della cattura di Shushi. Conclusione: l'Azerbaigian NON vuole che queste due date si fondano in una sola in futuro. E NON vuole essere il "numero due" dopo la Turchia.
    Nei tuoi messaggi, ogni parola è un errore.
  5. sk74 Офлайн sk74
    sk74 (Sergey) 10 dicembre 2020 14: 11
    +4
    La Turchia è già stata in Azerbaijan e Georgia, senza la Turchia e prima non è stato risolto un solo problema nel Caucaso, ma ora hanno solo portato tutto in linea con la realtà.
    L'impero russo non doveva essere mandato a puttane, quindi non ci sarebbero stati problemi con la Turchia.
  6. AliAkbarFotografia Офлайн AliAkbarFotografia
    AliAkbarFotografia (AliAkbarFotografia) 10 dicembre 2020 14: 17
    0
    il trionfo era previsto per l'8 dicembre, ma questo è il compleanno del leader nazionale turco Kemal Ataturk, e l'Azerbaijan ha spostato la data al 10 dicembre

    L'autore ha ingannato un po '. Compleanno - 10 °. Giorno della vittoria - 8 novembre.
  7. arancia Офлайн arancia
    arancia (ororpore) 10 dicembre 2020 16: 26
    -1
    Ahimè, in questa faccenda, Zakharova non avrebbe aiutato, quindi ho dovuto rispondere con i pomodori.
  8. Toha della KZ Офлайн Toha della KZ
    Toha della KZ (Anton) 10 dicembre 2020 20: 36
    +2
    L'autore si è girato e ha iniziato! Armenia nella EAEU. L'Azerbaigian è stato rallentato dai pomodori o è entrato nell'Unione Europea o è diventato amico della Turchia. Scendiamo solo con i pomodori? E cosa suggerisce l'autore? Forse ci sbatteremo? Non importa chi, l'autore andrà a difendere il paese. A quanto ho capito, quest'opera della Terra Promessa è scritta
  9. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 10 dicembre 2020 21: 12
    +3
    Perché non vedere cosa sta succedendo in Siria, Sergei? Quando la Turchia era arrapata, volendo portare i suoi peacekeepers (vale a dire, peacekeepers, alla pari con i nostri), il nostro VKS in Siria ha beccato i turcomanni. Questo è incomprensibile per te, ma Erdogan è molto chiaro, perché avrà a che fare con diverse migliaia di membri della famiglia dei militanti turcomanni fuggiti (e periti). Per qualche ragione, nessuno se ne accorge.
    Di conseguenza, le forze di pace turche furono improvvisamente dimenticate.
    La Turchia sta facendo altri passi ostili: in Ucraina (droni, dice che la Crimea non è russa, ecc.), In Azerbaijan (dichiara che la guerra in Karabakh non è finita, ecc.).
    Ed eccoti qui:

    http://k-politika.ru/rossiya-i-kurdy-podpisali-antitureckoe-soglashenie/?utm_source=warfiles.ru

    Per il pubblico - cooperazione sui posti di osservazione, davvero - non ho dubbi che la fornitura di armi e munizioni (altrimenti, come possono stare lì disarmati). Per Erdogan, il fatto stesso della cooperazione tra la Federazione Russa ei curdi è un vero motivo per iniziare a scrivere di notte. I curdi non hanno confini, sono in Siria e in Turchia. E se succede qualcosa, andranno in Iraq e in Iran, ci sono i loro curdi.
    I curdi saranno caricati con MANPAD e ATGM e andranno in Turchia.
    Per l'Azerbaigian - finora pomodori (stanno lentamente indagando sul caso dell'elicottero). Questa è una mentalità islamica così orientale: quando è stata bloccata ed è stata spaventosa, hanno promesso tutto. Quando si è calmato, puoi darmi una spinta, non sai mai cosa è stato promesso ai russi, loro "infedeli" Allah ha ordinato loro di ingannare. Anche Aliyev verrà interrogato se non capisce in tempo chi è il capo.
  10. Il commento è stato cancellato
  11. Generale Black Офлайн Generale Black
    Generale Black (Gennady) 11 dicembre 2020 21: 11
    +2
    Finora i partner hanno lavorato sui pomodori. Provano a fare di più: riempire i cetrioli.