I media britannici hanno notato in ciò che la Russia sta cercando di ripetere il successo dell'URSS


Il vaiolo è noto all'umanità da molto tempo: è un'infezione virale contagiosa che causa una malattia particolarmente pericolosa e spesso fatale. Per secoli ha torturato e ucciso persone in tutto il pianeta, scrive la rivista britannica The New Statesman.


Ma negli anni '60 del XX secolo, l'URSS trasferì 450 milioni di dosi di vaccino contro il vaiolo e tecnologia liofilizzazione. Entro l'80 ° anno, a seguito dell'attuazione del programma OMS, coordinato da Stati Uniti e Unione Sovietica, il vaiolo fu praticamente sradicato. Il numero di infezioni nel mondo è sceso da milioni di casi confermati a zero in meno di 20 anni.

Grazie alla diplomazia sanitaria sovietica, o meglio, alla "diplomazia dei vaccini", come viene chiamata, Mosca ha quindi acquisito un numero enorme di amici. India, Mali, Afghanistan e molti altri paesi hanno elogiato l'Unione Sovietica agli incontri dell'OMS, dalla tribuna dell'ONU e da altre piattaforme internazionali. Inoltre, ciò è stato fatto in modo assolutamente sincero. I russi hanno salvato milioni di vite.

Oggi, la pandemia COVID-19 infuria sul pianeta e la Russia moderna sta cercando di ripetere il successo dell'URSS. I russi hanno il vaccino Sputnik-V, che con il suo nome sembra indicare l'importanza geopolitica degli sforzi epidemiologici di Mosca.

Diffondere centinaia di milioni di dosi di questo vaccino in tutto il mondo potrebbe aiutare Mosca a ottenere ciò che vuole, perché è improbabile che l'Occidente condivida le medicine con i paesi in via di sviluppo. I paesi di Europa, Asia, Africa, Nord e Sud America si sono già schierati per lo Sputnik-V.

Anche il prezzo al quale il vaccino verrà offerto ai paesi in via di sviluppo è importante. Anche a $ 10 per dose (cioè $ 20 per due colpi), non tutti i paesi saranno in grado di acquistare abbastanza. Se Mosca vuole offrire sconti, rate o anche regalare gratuitamente, dovrà affrontare una reazione molto dura da parte dell'Occidente.

Pertanto, la "diplomazia del vaccino" russa persegue tre obiettivi: commerciale, politico e umanitario. Se il vaccino è efficace contro il coronavirus, la Russia ripeterà il successo dell'URSS, che ha sconfitto il vaiolo.
  • Foto utilizzate: https://pixabay.com
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. pischak Офлайн pischak
    pischak 13 dicembre 2020 18: 50
    +2
    Gli impudenti invidiosi sono "gelosi" ?! occhiolino
  2. Xuli (o) Tebenado Офлайн Xuli (o) Tebenado
    Xuli (o) Tebenado 13 dicembre 2020 22: 30
    -6
    Si potrebbe pensare che solo una Russia al mondo stia sviluppando un vaccino contro il covid, mentre altre lo sono

    I paesi di Europa, Asia, Africa, Nord e Sud America si sono già schierati per lo Sputnik-V.

    Così stanno in piedi e aspettano, tossendo e tendendo le mani con la febbre.

    Ho sentito parlare di questo vaccino già da 4 mesi e ho persino letto che circa 200.000 persone in Russia sono già state vaccinate. Ma dicono cose diverse su di lei, non ho ancora sentito alcun entusiasmo. Ci sono molte varietà di corone, mutano costantemente e dubito fortemente che la virologia domestica, guidata da Popova, Golikova e il Centro Gamaleya, sarà in grado di tenere il passo con loro non solo sulla scala del pianeta Terra, ma anche all'interno della stessa Russia.
    1. Caro esperto di divani. 15 dicembre 2020 15: 38
      +1
      Non ho ancora sentito alcun entusiasmo.

      Come pensi che dovrebbe suonare l'eccitazione di un vaccino?)